L’INTUIZIONE

di Edgar Cayce

 

D- Date delle indicazioni dettagliate per sviluppare l’intuizione.
R- Abbi sempre più fiducia in quello che può venire dall’intimo. Oppure, questo è un modo molto comune—ma molto sicuro—per svilupparsi: per ogni domanda che sorge chiedi al sé mentale—ricevi la risposta, sì o no. Fermati su quello. Non agire subito (se vuoi sviluppare le influenze intuitive). Quindi, nella meditazione o in preghiera, quando guardi nel sé, chiedi—è questo sì o no ? La risposta è uno sviluppo intuitivo. 282-4


Le forze intuitive vengono sviluppate di più per mezzo delle attività introspettive di una mente cosciente…Per questo la capacità di quelli di ogni culto o di ogni gruppo di persone che, per mezzo dell’introspezione costante esercitata quando entrano nel silenzio, sono in grado di portare in superficie le attività dell’entità come insieme. Perciò vengono chiamati saggi, lama o altro. Questi, quando vengono indotti ad essere quello che comunemente viene chiamato pratici, anche se rimangono spirituali in apparenza (cioè, si attengono alla verità) ,diventano maestri…Conosci la base dell’introspezione che è—in quello che si chiama religione cristiana—la preghiera, mentre (c’è) quello che in molti culti viene definito introspezione, meditazione o misticismo o influenze occulte introdottevi. Essi sono la stessa cosa nella loro essenza, ma sappi che sono tutti di una stessa fonte. 282-3

Più ognuno è stimolato da ciò che è intuitivo o affidandosi alla forza dell’anima nell’intimo, più grande, più elevato, più profondo, più ampio, più costruttivo può essere il risultato. 292-2

Poiché chiunque abbia una grande immaginazione, si capisce, è intuitivo; anche se spesso questo può essere chiamato da altri soltanto immaginazione – quando è il movimento di influenze sulle forze molto attive dell’entità individuale. 1744-1

Come la donna ha ricevuto la sua consapevolezza ? Attraverso il sonno dell’uomo ! Perciò l’intuizione è un attributo di ciò che è reso consapevole attraverso la soppressione di quelle forze da ciò da cui è scaturito, ma dotato di tutte quelle capacità e forze del suo Creatore. 5754-2

L’entità è un’entità molto intuitiva; che facilmente separa il sé da se stessa—cosa che pochissimi possono fare; o, per così dire, la capacità di stare da parte e guardare passare il sé. 2464-1

D- La corpo-mente dovrebbe tentare di sviluppare dei poteri per la scrittura automatica come mezzo per esprimere la sua intuizione o dei messaggi da parte di spiriti guida o dalle forze universali?
R- Quando si considerano tutte le condizioni, come troviamo, per uno sviluppo migliore del corpo al presente – e per la coscienza mentale e quella materiale che sono forze innate nelle attività del corpo, gli sviluppi più consoni con ciò che viene interamente accreditato alle influenze intuitive sarebbero migliori per questo corpo di ciò che in un termine più ampio viene chiamato messaggio automatico.E, come troviamo, questo sarebbe il modo di procedere in un tale sviluppo per il corpo:Dapprima, sotto le circostanze e condizioni che circondano il corpo, sarebbe un bene scegliere un’ora o un periodo per tali attività quando c’è silenzio e quando il corpo mentale e materiale può rilassarsi perfettamente.Quindi entra nel silenzio con qualche forma di routine che è piuttosto nella forma di una preghiera o come un’affermazione rivolta al sé interiore, affinchè le forze o i poteri che possono manifestarsi attraverso il sé in tale periodo possano sempre magnificare la presenza non soltanto dell’influenza costruttiva, bensì dal trono stesso di grazia e mercé. E tali periodi dovrebbero essere scelti come un periodo preciso. Diciamo (per fare un esempio) dalle 10 alle 10 e mezza di sera, sarebbe un periodo scelto.Stai seduto con una luce soffusa o sfumata, con carta, matita o dei materiali davanti a te ad una scrivania o un tavolo.Entra quindi in questo silenzio, ogni sera, a quest’ora specifica.Ciò che viene dato o ciò che come influenza impellente fa’ scrivere, scrivilo; e non rileggerlo, bensì mettilo via almeno per quel periodo di tempo, finchè non ti verrà dato dal di dentro di ripassare o di leggere ciò che è stato dato. Troveremo che questo proviene dalle influenze intuitive o psichiche da dentro il sé; ma spinto dall’influenza superiore, dalla forza superiore che può manifestarsi nell’esperienza degli individui che cercano il Suo viso. E chiudi il sé a quelle influenze che possono interrompere o causare la propria espressione individuale. Invece renditi piuttosto un canale per queste influenze.Non ti preoccupare se a volte nulla succede per, forse, giorni interi, o se molto viene dato in un periodo all’inizio e poco o nulla più tardi. Sii vero con te stesso, non leggere né far leggere ciò che è scritto – finchè non ti venga dato di farlo. 282-5

D- Ho qualche capacità psichica che si possa sviluppare per il bene mio o di altri ?
R- Come è stato appena indicato, queste si sono estese, si estendono profondamente nelle forze intuitive – fin dall’inizio. Ma trova la risposta nel profondo di te stessa. Poiché, come dato – il Sé, il tuo corpo, la tua mente, la tua anima è la sede del tuo rapporto, della tua associazione, del tuo collegamento con il tuo Creatore – anche con tuo Fratello Maggiore che ha promesso di incontrarti nel tuo stesso tempio. Quindi meditavi spesso, mentre fai nascere quella coscienza nel tuo stesso corpo, nelle emozioni che verranno per mezzo del pensiero più vicino a questo criterio: Io appartengo a Dio. Attraverso me sono venute molte generazioni di pensiero, di manifestazione. Mostrami, Oh Dio, la via.E poi, quando ascolti, verrà quella certezza, quell’aiuto, quella comprensione quanto a che cosa, a come quelle attività devono trovare espressione materiale nel presente. Poiché Egli non cambia.Quindi, non fare assegnamento agli altri. Poiché, come fu il pronunciamento nel passato, non è chi verrà e ti verrà un messaggio; poiché, guarda, come è stato indicato, tu sei dall’inizio delle manifestazioni dell’amore di Dio. Quindi magnificalo, ascolta, sii paziente; poiché nella pazienza diventi consapevole della tua anima e del suo rapporto con Lui. 1857-2

D- Suggerite come l’entità può allenarsi al presente allo studio e all’uso di questo senso intuitivo.
R- Allenare l’intuizione ? Allora, come alleneresti l’elettricità – se non quanto al come dominarla ! Tenendo nel sé quei pensieri, quelle attività della mente mentale, quelle attività del corpo che lasciano trapelare le verità spirituali. Allenarle ! Non allenare, bensì dominare ! Dominala con la conoscenza che la mente, che il corpo, che le influenze sono tali che queste non vengono deviate dagli ideali e scopi che sono messi davanti al sé. Perciò sviluppati. Poiché Dio, il Dispensatore di tutti i doni buoni e perfetti, Colui che ripartisce ad ogni anima ciò che è la compagnia alle sue attività in una vita materiale, custodisce e guida e guarda coloro che in sincerità cercano di conoscere il Suo modo, indipendentemente dalle altre influenze che possono circondare il corpo. Perciò, quando governi, custodisci, guidi tali forze, tali poteri che nascono o si manifestano o si mostrano attraverso le attività del corpo, tieni il corpo, la mente, l’anima in sintonia con le sfere delle forze celestiali, piuttosto che con le forze terrene. Piuttosto di ascoltare ciò che viene dato in modo poetico come la voce che scaturisce dalla terra, ascolta ciò che viene come musica delle sfere, quello: “Lascia che gli altri si facciano beffe, lascia che gli altri ridano, ma sappi nel sè che Egli ha promesso di essere il tuo Dio, il tuo protettore, il tuo aiuto, nei tempi dei guai.” . . .

D- L’entità ha sviluppato qualche capacità psichica in quel periodo ?
R- Influenze intuitive che furono il pensiero o l’attività maggiore. Le parole qui non riescono ad esprimere bene ciò che è inteso, ma gli abitanti di Atlantide erano un popolo del pensiero, quelli di un’influenza intuitiva. Nelle associazioni negli insegnamenti, nelle relazioni del tempo, combinate con quegli sforzi del sacerdote rigenerato o rinnovato (che ricevette, che diede, che ripartì ai popoli in quel periodo le credenze, le lezioni che diventano leggi pratiche nell’esperienza), l’entità sviluppò allora ciò che oggigiorno viene chiamato intuizione. Alla sola menzione di un avvenimento o fatto l’entità vede al presente il più delle volte la fine dello stesso senza sapere come, dove o senza essere in grado di dare dei dettagli precisi. Ma il più delle volte è corretto. Intuizione. La capacità. Così spesso viene frainteso. Le forze psichiche, lo sviluppo psichico vengono così spesso fraintesi. Psichico dovrebbe essere applicato piuttosto alla mente dell’anima o al corpo dell’anima che semplicemente – come viene dedotto il più delle volte – alle attività mentali di un’entità, un’anima, un corpo. 255-12

Distingui bene – come l’ambiente ha provato – la grande differenza fra occultismo e spiritualismo, e spiritualità.Questi sono settori di servizio. Essi hanno ognuno il proprio posto, la propria parte nell’esperienza di questa entità, nonché nella vita e nell’esperienza di una grande massa di ricercatori. Ma sappi, come diede l’Insegnante degli insegnanti, vi è un’unica prova per tutti – “Dai loro frutti li conoscerete.”Di nuovo, conosci l’autore non solo della tua fede ma anche della tua fiducia; e fatti rassicurare non solo dall’esperienza personale ma da ciò che questa ha compiuto nel cuore e nell’anima degli uomini – in quanto tali influenze sono capaci di essere all’altezza di – anzi, di mantenere intatto (attraverso quella forma o quel tipo di esperienza) ciò che è stato loro affidato.Tale conoscenza, tali interpretazioni di influenze verrebbero trovate soltanto per mezzo delle risposte dal di dentro. Poiché “Il mio Spirito testimonia del tuo spirito” è una legge immutabile, invariabile. E di nuovo – i cieli, la terra possono passare, ma le Sue leggi non passeranno.Perciò nella tua ricerca trova quella risposta; non come da qualcosa che è all’esterno, bensì aprendo la porta della tua stessa coscienza alle promesse che sono sicure in Lui. Poiché troverai quello come il modello che fu mostrato sul monte a Mosè, nonché il modello più grande nelle tentazioni nei riguardi di Gesù sul monte; in quanto infatti come Egli fu sollevato Egli attira tutti gli uomini ( e questo significa anche le donne) a Lui. 2067-1

L’INTUIZIONEultima modifica: 2012-11-21T20:36:00+00:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.