LA MENTE E I PENSIERI

di Edgar Cayce

LA MENTE SUBCONSCIA E SUPERCOSCIENTE

D- La definizione della parola Mente.
R- Ciò che è la forza attiva in un oggetto animato; che è la scintilla o l’immagine del Creatore. La mente è il fattore che è in opposizione diretta con la volontà. La mente è quel controllo o la scintilla del Creatore, la Volontà, l’individuale quando raggiungiamo il livello dell’uomo. La mente è il fattore che governa la contesa, o, se così vi piace, lo spazio che esiste fra il fisico e l’anima, e le forze dell’anima e dello spirito nelle forze individuali o animate. Abbiamo la manifestazione di questo all’interno dell’ordine più basso della creazione animale. Questi sono sviluppati come è sviluppata la mente, entrambi per mezzo dell’azione di tutti i sensi del corpo, come li troviamo sviluppati nell’uomo. La mente è ciò che valuta le impressioni per mezzo dei sensi, come si manifestano davanti all’individuo.Il Principio Attivo che Governa l’Uomo. La mente un fattore, come i sensi sono della mente, e come l’anima e lo spirito sono fattori dell’entità, uno in tutto, tutto in uno. Parliamo dal piano normale, s’intende. Come le impressioni sono inoltrate al magazzino del corpo, la mente è quel fattore, quel principio, quella parte che o sostituisce, mette in correlazione o ripartisce l’impressione alla parte che serve, per sviluppare l’entità o la forza fisica verso la scintilla o forza infinita, dando la forza vitale al corpo. La mente può essere classificata in due forze—quella fra il fisico e l’anima e fra l’anima e la forza spirituale. Noi vediamo le manifestazioni di questo, piuttosto che l’oggetto stesso della mente. Troviamo questo sempre manifestato attraverso uno dei sensi, allo stesso modo come troviamo la forza psichica una manifestazione dell’anima e dello spirito; la Mente una manifestazione del fisico.Con la divisione della forza mentale, come dato, vediamo perché sul piano fisico gli individui vengono fraintesi o valutati in modo erroneo. Non raggiungono le stesse manifestazioni da altri individui. Perciò l’espressione “Essi sono tutti dello stesso parere” (in inglese ‘di una mente’, n.d.tr.), “Per fare del bene, essi sono dello stesso parere (‘di una mente’, n.d.tr.), per fare del male essi hanno molti pareri” ( lett. ‘sono molte menti’, n.d.tr.). Più la mente si avvicina alla linea di demarcazione fra l’anima e le forze spirituali, più vicini siamo a quella forza infinita che guida quando questo viene concesso alle azioni dell’individuo giorno per giorno.

Definizione delle parole ‘mente cosciente’:
Cosciente significa ciò che è in grado di essere manifestato sul piano fisico attraverso uno dei sensi.

Definizione delle parole ‘mente subconscia’:
Ciò che sta fra le forze dell’anima e quelle dello spirito all’interno dell’entità e viene raggiunto più completamente quando la mente conscia è sotto l’asservimento delle forze dell’anima dell’individuo o del corpo fisico. Possiamo vederne le manifestazioni nelle persone cosiddette di mentalità spirituale. La manifestazione del subconscio nella loro azione. Quella parte del corpo meglio conosciuta come quella che riproduce o si prende cura del corpo fisico, mentale, morale o altro, quando esso non è in grado di badare a se stesso.Il Sub-conscio è una forza Inconscia. Questo si può vedere nell’estremità di ogni nervo, in ogni forza muscolare. Si può far manifestare l’azione subconscia eseguendo continuamente certi atti sul piano fisico, così che il corpo diventa inconsapevole di eseguire questi atti. 3744-1

La mente subconscia è sia coscienza che pensiero o coscienza dello spirito. Perciò può essere classificata nel modo migliore, nel senso fisico, come un’abitudine. 266-10

Nella coscienza di forze terrene o materiali entrano tutti gli attributi del corpo fisico, mortale. Nel subconscio entrano gli attributi delle forze dell’anima e delle forze coscienti. Nel supercosciente entrano le forze subconsce e discernimento e sviluppo spirituali. 900-16

D- Spiegate e illustrate la differenza nelle facoltà della Mente, del Subconscio e del Supercosciente.
R- La mente supercosciente è quella dell’entità spirituale, ed è in azione soltanto quando la mente subconscia è diventata la mente cosciente. Il subconscio è il supercosciente dell’entità fisica e ha quindi qualcosa delle forze dell’anima e del piano materiale, dato che la mente mentale agisce attraverso e per mezzo di esso. Perciò lo sviluppo sul piano fisico attraverso l’ambiente è quello che viene dato alle forze dell’anima nella mente subconscia perché ne viva.Illustrato, come è stato dato, nella luce che venne a Saulo sulla via di Damasco. La supercoscienza di Gesù venne al subconscio di Saulo, ma egli non poté conservare nella coscienza ciò che per lui era necessario fare. La supercoscienza arrivò a quello in lui che era diretto ad agire nel modo cosciente, o Saulo, mentre egli continuò nel subconscio, cercando la luce di ciò che non riuscì a rendere chiaro alla sua coscienza.

D- E’ la supercoscienza la mente o la forza suprema di controllo delle Forze Universali ?
R- Per quanto riguarda un individuo, sì. Per quanto riguarda le Forze Universali, nel senso più ampio, no, ma attraverso la supercoscienza le Forze Universali vengono attivate nel subconscio. Come viene illustrato nell’opera che viene effettuata attraverso il corpo, Edgar Cayce… La supercoscienza (è) una parte delle grandi Forze Universali.

D- Gli animali hanno la facoltà della mente nota come subconscio ?
R- No. La mente degli animali riguarda le condizioni che porterebbero alla continuazione delle specie e dei cibi, e in quella maniera tutti nel regno animale; riguardo allora alla Mente e allo Spirito; l’uomo raggiunge quello sviluppo in cui l’anima diventa l’individuo che può diventare il compagno e tutt’Uno con il Creatore.

D- Spiegate la differenza fra l’esperienza com’è in un animale e le esperienze nell’uomo, in relazione alla Mente.
R- Nell’animale c’è quello che appartiene alla coscienza della mente animale, con dello spirito. Per quanto riguarda l’uomo, c’è quella coscienza correlata con lo sviluppo dell’uomo, o gli elementi superiori della mente e della materia. Perciò l’uomo si sviluppò, diventa signore e maestro sul regno degli animali. L’uomo degradato diventa il compagno, uguale alla bestia, o l’uomo bestiale. Allora troveremmo questo illustrato come in questo: l’esperienza dà all’uomo la comprensione attraverso il subconscio che ottiene il ricordo. L’animale ha soltanto le forze animali, come si troverebbe in questo: il fuoco è per l’uomo sempre temibile, un animale conosce la differenza soltanto per mezzo dell’odorato. L’esperienza non lo fa stare alla larga. 900-31

E’ venuto il tempo sulla terra che gli uomini—dappertutto—cercano di sapere di più sui misteri della mente, dell’anima, la mente dell’anima che l’uomo riconosce come esistente, ma ha visto poco delle capacità della stessa. 254-52

D-Spiegate “la mente è un fattore come i sensi sono della mente, e come l’anima e lo spirito sono fattori dell’entità, uno in tutti, tutti in uno.”
R- Come è stato dato, queste condizioni, la mente dell’anima, la mente del corpo fisico, la mente dell’entità spirituale, sono separate, affinché l’una possa ottenere la conoscenza della sua azione. Come abbiamo quindi nella mente dell’entità spirituale, quella mente in cui l’entità (parliamo dell’entità spirituale) si manifesta sul piano spirituale; la mente nel corpo fisico (è) il subconscio, la coscienza attraverso la quale l’entità si manifesta nel mondo fisico; uno in tutto, tutto in uno. In una, nella menta spirituale, sulla quale agiscono i loro attributi, principalmente la volontà, perché è il fattore nel mondo fisico, nel mondo spirituale, perché l’azione è ciò attraverso cui si conoscono le manifestazioni di ogni fattore. Come avremmo in questo: la conoscenza arriva attraverso i sensi nel corpo fisico alla mente cosciente. Il subconscio immagazzina la condizione data; quando la coscienza riceve attraverso il senso quella conoscenza, la volontà è l’azione contro gli stimoli avviati.

D- Spiegate che cosa è lo spartiacque fra l’anima e le forze spirituali.
R- Questo è dell’entità spirituale nella sua totalità. La supercoscienza è lo spartiacque, quell’unità che si trova fra l’anima e la forza dello spirito, all’interno dell’entità spirituale. Non appartenente affatto alle forze terrene, soltanto risvegliata con lo spirituale immanente e acquisita individualmente. 900-21

Nello spirituale ciò che è noto nel fisico come supercoscienza diventa il subconscio. 900-23

Quando il fisico-corpo mette da parte il corpo materiale, quella parte del fisico chiamata anima diventa il corpo dell’entità, e quello chiamato supercoscienza diventa la coscienza dell’entità, come il subconscio sta al corpo fisico. Il subconscio (diventa) la mente o l’intelletto del corpo. 900-394

La mente subconscia può essere compresa pienamente soltanto quando viene considerata dal punto di vista o aspetto spirituale. La mente conscia raramente ottiene l’accesso alla verità nel subconscio, tranne che nel riposo, nel sonno, o quando tali coscienze vengono soggiogate attraverso l’atto dell’individuo, come nel caso di Edgar Cayce. 900-59

D- Spiegate quella barriera fra la mente conscia e quella subconscia. Come possiamo eliminarla per far dirigere il subconscio ?
R- Come sarebbe illustrato nel miglior modo in questo: Noi (individui) troviamo nel piano terreno quelle condizioni mentali in cui il cosciente e il subcosciente si manifesterebbero per mezzo di qualche suggerimento dato. L’entità, attraverso la volontà, ragiona con la condizione. Per questo si crea la barriera…Per superare tali condizioni, determinate la coscienza, l’unità di mente, anima e corpo, così che, quando vengono messe in esecuzione tali condizioni sommerse, troviamo che il subconscio prende la direzione sul piano fisico. Allora ad una tale entità, dalla mente spirituale, subconscia, diretta dal subconscio, vengono dati degli individui diretti dalla spiritualità. Più si manifesta questo, più l’entità può ottenere le impressioni, le condizioni effettive delle forze subconsce, quelle che dirigono sempre, che danno luce e sviluppo alle forze dell’anima dal piano fisico. 900-25

Nelle parole del Maestro Stesso, “Nella casa di mia Padre ci sono molte dimore” (Giovanni 14:2), molte consapevolezze, molti stadi di comprensione, di sviluppo, di benedizioni, di fonti. 2879-1

La capacità di essere coscienti di una cosa—mentalmente—è l’unica maniera attraverso la quale chiunque sperimenti qualunque cosa! 272-4

E’ LA MENTE CHE COSTRUISCE

La mente è un effetto o una forza attiva che ha un’importanza spirituale nonché materiale. La mente è un’essenza o un flusso fra lo spirito e ciò che viene reso manifesto materialmente. 262-123

La mente come un flusso, non la mente come puramente fisica o come interamente spirituale, ma è ciò che modella, che forma, che controlla, che dirige, che agisce su qualcosa. 4083-1

Perché ciò che troviamo nello spirito prende forma nella mente. La mente diventa il costruttore. Il corpo fisico è il risultato. 3359-1

Perché, sempre nella carne e nello spirito, è la Mente che costruisce. 3333-1

Sappia che il mentale è il costruttore, nel carattere, nella natura, nelle caratteristiche, nella spiritualità, nella moralità e tutte le influenze che dirigono. Perché essa, la mente, è sia fisica sia spirituale. 759-12

E’ la mente che Costruisce, e – se si mantiene un certo equilibrio – la mente fisica e la mente spirituale dovrebbero cooperare, coordinare. 1593-1

I PENSIERI SONO AZIONI

I pensieri sono azioni e sono i figli del rapporto raggiunto fra il mentale e l’anima, e hanno la loro relazione con lo spirito e il piano di esistenza dell’anima, come lo hanno sul piano fisico o terreno. Ciò che una persona pensa continuamente, lo diventa, ciò che si tiene caro nel cuore e nella mente diventa una parte della pulsazione del proprio cuore, attraverso le proprie cellule del sangue, e essa costruisce nel proprio fisico ciò di cui il suo spirito e l’anima si devono nutrire e ciò di cui sarà posseduta. 3744-4

I pensieri diventano come azioni, o le azioni sono il padre dei pensieri. 136-63

“Colui che odia suo fratello ha commesso un peccato altrettanto grande come colui che uccide un uomo” (1 Giovanni 3:15), perché l’azione è come un fatto compiuto nell’essere mentale che è il costruttore per ogni entità. 243-10

Ciò che viene costruito da pensiero e azione diventa le particelle attive, gli atomi, che costituiscono quel corpo-anima, chiaro ? 5756-4

Come un uomo pensa nel suo cuore, così egli E’ (Proverbi 23:7)! Non quello che l’uomo dice, e nemmeno quello che l’uomo completa. Perché veniamo gradualmente costruiti in quell’immagine nel nostro proprio essere mentale; perché, come è stato dato, lo Spirito è la vita, la Mente è la forza attiva che, coordinata con lo spirito che è dell’energia creativa, o di Dio, dà il risultato fisico che è effettivo in ogni senso. Comprendilo ! 270-17

I PENSIERI SONO COSE

Se la Mente si sofferma sulle cose spirituali, allora ne consegue che diventa ciò su cui si è fermata, su cui è vissuta, ciò di cui si è fatta una parte. Ma se la Mente si sofferma sulle soddisfazioni del sé, sul prestigio del sé, sull’esaltazione del sé, sull’egoismo in una delle sue forme, in una delle sue variazioni, allora si è posta in opposizione a quella Prima Causa; e abbiamo lasciato entrare questo fin dal principio, cioè di opporre la volontà –attraverso la Mente—alle Forze Creative prima che sia entrata nei movimenti della materia che conosciamo come fisica, materiale. 262-78

Quello su cui la mente di un’anima –un’anima—si sofferma, lo diventa, perché la mente è il costruttore. E se la mente è in armonia con la legge della forza che portò l’anima in essere, si spiritualizza nell’attività. Se la mente si sofferma o viene guidata su quel desiderio verso le attività delle influenze carnali, allora diventa distruttiva. 262-63

La mente è davvero il costruttore, essa vede che ciò che viene tenuto nell’atto della visione mentale diventa realtà nell’esperienza materiale.
La mente è il costruttore e ciò a cui pensiamo può diventare crimine o miracolo. Perché i pensieri sono cose e come le loro correnti scorrono attraverso gli ambienti dell’esperienza di un’entità questi diventano barriere o trampolini di lancio, a seconda dalla maniera con cui vengono poste, per così dire. Perché come il mentale si sofferma su questi pensieri esso dà forza, potere a cose che non appaiono. E così ne risulta infatti ciò che viene dato così spesso, che la fede è la prova delle cose non viste. 906-3

E’ un bene che l’entità, o tutti, sappiano che la legge dell’amore, o l’amore come legge, è causa e effetto; oppure ogni impulso ha la sua propria reazione corrispondente nel pensiero, nella vita, nel mentale, nel fisico e nel materiale. Non compreso da alcuni ! Questo: “Come seminate, così raccoglierete” (Galati 6:7). Ogni pensiero, come le cose, ha il suo seme, e se viene piantato o quando viene seminato in un terreno o nell’altro dà il proprio frutto; perché i pensieri sono delle cose, e a seconda di come scorrono le loro correnti devono dare il proprio seme. 288-29

Perché i pensieri sono cose; proprio come la Mente è tanto concreta quanto un palo o un albero o ciò che è stato modellato dandogli qualsiasi forma. 1581-1

Ogni entità fa una registrazione sul tempo e sullo spazio, attraverso le attività stesse di quella puntina da grammofono, la mente. 1885-1

L’inizio di tutte le grandi istituzioni, di tutte le grandi cose, è prima nella mente degli individui che sono in contatto con le forze infinite. 254-31

Il pensiero costante di odio, malizia, gelosia ..risulta…nelle condizioni guerriere delle nazioni…e nei disturbi fisici in un corpo. 3246-2

Ciò che pensiamo e mangiamo combinato insieme fa quello che siamo. 288-38

LA VISUALIZZAZIONE

La visualizzazione di qualsiasi desiderio che un individuo ha si realizzerà, con l’individuo che agisce nel modo in cui il desiderio viene conservato. 311-6

D-E’ più difficile visualizzare le cose che sentirle ?
R- Più difficile visualizzare che sentire, ma diventano uno e parte dello stesso—come sentite, poi visualizzate, chiaro ? Ecco:
Nelle attività della mente dell’uomo, la visualizzazione è una parte di un’esperienza materiale, non importa se nell’esperienza attuale o una combinazione e correlazione di molte esperienze. Mentre ciò che viene sentito è la somma totale di tutte le esperienze, correlate con la supercoscienza, o la vita stessa, a condizione che il senso o l’individuo stia in buoni rapporti con il senso della vita, o verità, chiaro ? Allora troviamo quando uno—come questo corpo, il mio servo (137)—visualizza questo, la somma dell’esperienza. Quando viene sentito, la somma non soltanto dell’esperienza, ma del Divino—perciò come è stato detto spesso, coloro che vorrebbero guidare il corpo—mentalmente, fisicamente e spiritualmente—sono al di sopra del normale o dell’ordinario o del regolare—o le forze ancora più alte nell’influenza cosmica. Perciò più difficile visualizzare finché non venga sentito. Quando viene sentito, la visualizzazione è una parte dell’attività avviata. 900-422

Stai spesso in preghiera, spesso in meditazione, vedendo come il sé riceve il giusto nutrimento, le forze giuste di resurrezione da quegli elementi che vengono dati al sistema per la sua resurrezione. 2097-1

Sarebbe un bene che si tenesse quell’atteggiamento costante di vedere il corpo rifornito, ricostruito in un modo mentale, spirituale e materiale. Mantenere questo per mezzo della consapevolezza del corpo come se si vedessero queste cose realizzate, aiuterà anche nel correggere le forze fisiche. 4482-1

Il corpo è in grado dentro di sé di vedere quelle attività che hanno luogo, se viene dato o fatto sapere ciò che si desidera che venga compiuto nel corpo—chiaro ? Comprendilo ! Quella è la differenziazione che si può vedere e conoscere dal funzionamento del corpo e dalle attività del corpo stesso. 1742-3

D- Per portare alla manifestazione una cosa o una condizione desiderata è consigliabile visualizzarla facendone un quadro o semplicemente attenersi all’idea nella preghiera e lasciare che Dio la produca a modo Suo senza stabilire un modello ?
R- Il modello ti è stato dato sul monte. Il monte è dentro il tuo sé interiore. Visualizzare immaginando vuol dire diventare adulatori di idoli. E’ forse piacevole, con la tua concezione del tuo Dio che ha dato: “Non avere altri dei davanti a me” (Esodo 20:3) ? Il dio nel sé, il Dio dell’universo, allora ti incontra nel tuo sé interiore. Sii paziente e lascialo a Lui. Egli sa di cosa hai bisogno prima che tu lo chieda. Visualizzarlo è come dirGli che aspetto deve avere quando l’hai ricevuto. E’ questo il tuo concetto di un Creatore Saggio-in-Tutto, Misericordioso-per-Tutto ? 705-2

LA PROIEZIONE DEL PENSIERO

D- Come posso proiettare una controparte della mia consapevolezza cosciente in un dato luogo desiderato e comprendere o anche prendere parte negli eventi in quel luogo ?
R- Leggi ciò che abbiamo appena dato. Questa è una spiegazione del come. Perché dapprima prende forma nello spirito e nella mente; e può essere consapevole degli elementi nello spazio. Perché tempo e spazio sono gli elementi del concetto proprio dell’uomo dell’infinito e non sono realtà come sarebbe ogni elemento corporeo sulla terra—come un albero, una rosa, un uccello, un animale, anche come un vostro simile.
Eppure, proprio come un corpo può nella sua propria mente materiale visualizzare, trarre un concetto di un incidente che è avvenuto nel tempo, così il corpo nello spirito e nella mente spirituale può proiettare se stesso, essere cosciente degli elementi, essere cosciente della forma, per mezzo della mente dello spirito e attraverso essa—come modellato in una mente cosciente.
La mente diventa quindi come una corrente, con il suo strato superiore e inferiore, con quello che si muove velocemente o quello che si posa o sull’essere spirituale o su quello fisico.
Queste cose vengono alla mente cosciente come dei lampi. Possono essere incoraggiate gradualmente; proprio come la mente può essere proiettata.
Qui vogliamo dare un’illustrazione: In un campo qui vicino, vicino a questo posto che occupate, un regalo è stato preso da qualcun altro. Ci sarà una proiezione del pensiero “Questo deve essere restituito!” e sarà così. Perché qui abbiamo le parti in causa di questa condizione fisica esistente—giusto e sbagliato, buono e cattivo, spirito, mente, corpo. Fanno parte di questo evento, e proprio ora viene restituito. 2533-8

D- Spiegate “Tutti gli elementi che vanno a costituire le espressioni giunte alle forze mentali di un individuo sono azioni delle forze psichiche da parte di un altro individuo e sono la cooperazione della verità come si trova nell’individuo, o entità, che si esprime o si manifesta, uno con l’altro.”
R- In questo troviamo ciò che spiega come ogni entità ottiene le impressioni attraverso la trasmissione di impressioni, uno nei confronti dell’altro , e quando gli elementi nell’entità sono tali che le forze mentali (parlando del fisico, chiaro ?) permettono i suggerimenti da tale entità, la cooperazione, le impressioni mentali, le depressioni, le forze mentali danno quindi quell’espressione all’individuo e trovano la posizione stabile in cui il mentale costruirà, come troveremmo illustrato in questo: Benché un’entità sul piano terreno possa essere contraria alle condizioni, una mente mentale di un altro individuo può immaginare le condizioni di quello direttamente opposto allo sviluppo mentale dell’altro individuo in tal modo che tali cooperazioni possono diventare tali da vacillare, da ricevere la verità o da ricevere la menzogna, perché stiamo parlando allora di condizioni fisiche soltanto e non stiamo cercando la cooperazione attraverso le forze spirituali o subconsce. E troviamo che attraverso tali baratri, tali elementi avviene lo sviluppo mentale, lo sviluppo dell’anima, la capacità di ogni entità di prendere ciò che è necessario per lo sviluppo di quell’anima, e in questo modo troviamo la cooperazione delle verità, la cooperazione di ogni pensiero che arriva ad ogni singola entità, perché “I Pensieri sono Azioni” e trasportano quell’impressione che agisce attraverso l’entità individuale. 900-25

Quando il pensiero di molti individui viene diretto in un punto di focalizzazione la condizione viene accentuata per mezzo della forza—chiaro ? del pensiero manifestato…
Quando i pensieri vengono indirizzati, la trasmissione delle onde dei pensieri diventa gradualmente la realtà—proprio come le onde della luce e del calore nel mondo materiale vengono ora usate dall’uomo. Allo stesso modo nei piani spirituali gli elementi della trasmissione di pensiero, o trasferimento, possono diventare reali. Stai certo di questo fatto.
Il trasferimento del pensiero avviene quando entrambi i corpi, o entità, sono nella condizione subconscia—sia questo per un momento o per secoli. Perché il tempo nelle forze spirituali non è come è nelle forze materiali. 900-23

D- Influenzano i pensieri di un’altra persona una persona o mentalmente o fisicamente sul piano fisico ?
R- Dipende dallo sviluppo dell’individuo al quale il pensiero può essere indirizzato…Gli individui di questo piano svilupperanno e stanno sviluppando questo (trasferimento di pensieri) man mano che i sensi vengono sviluppati. 3744-2

(L’entità era in Atlantide durante) il livello più alto di civilizzazione (e) era un insegnante nel pensiero e nello studio psicologico, specialmente quello della trasmissione del pensiero attraverso l’etere. 187-1

D- Spiegate l’affermazione “L’energia eteronica è controllo mentale.”
R- Si può scrivere una tesi di 184 pagine su questo, figlio mio. Ma l’energia eteronica è l’emanazione dalla forza dello spirito attraverso la forza attiva di ciò che causa la materia che viene mantenuta nella sua posizione positiva, o nel suo spazio di attività. Perciò il pensiero come corpo, sia esso di un animale o di una pianta, viene mostrato come una pianta che riceve nella sua freschezza di vigore l’influenza che proviene da o attraverso l’energia eteronica. 440-13

I pensieri sono cose, e hanno il loro effetto sugli individui, specialmente quelli che diventano ultrasensibili alle influenze esterne. Questi sono tanto fisici quanto è infilare uno spillo nella mano. 386-2

D- Durante la meditazione ho sperimentato una forte vibrazione. Sono stato capace di indirizzare questa corrente a quelli che cerchiamo di aiutare ?
R- Come le vibrazioni vengono sollevate nel sé attraverso questa visualizzazione stessa…Il corpo—come tutti—è capace di inviare, o indirizzare, o creare un ambiente—a tale persona verso la quale il pensiero è indirizzato—che è utile, pieno di speranza, benefico in ogni maniera. 281-15

La paura, con un’aberrazione mentale, crea sempre dell’attività nelle menti di coloro che si temono.290-1

Le entità non incarnate (che possono essere destinate per la terra o che possono essere destinate per il cielo) possono influenzare il pensiero di un’entità o una mente…Quando un’entità, un corpo riempie la sua mente (mentalmente, materialmente) con…le forze carnali…la mente mentale, o la mente fisica, diventa indirizzata in modo carnale…Quando gli individui diventano digradati, o posseduti, i loro pensieri vengono guidati da coloro che si trovano nella “terra di confine” ? Certamente! Se si lascia fare a loro! 5753-1

D- Per favore spiegate che cosa è successo mentre, addormentato, visitai e parlai con una vecchia vicina. Più tardi questa vicina disse ad altri che mi aveva vista. Dovrei tentare di sviluppare questo tipi di proiezione ?
R- Questo dovrebbe essere un risultato e non un tentativo; a meno che tu non sappia per quale scopo lo stai usando. 853-9

D- Date il principio e la tecnica della telepatia cosciente.
R- La coscienza della Sua presenza durevole. Perché, Egli è ogni potere, ogni pensiero, la riposta a ogni domanda…Dapprima, cominciate fra le persone. Stabilite un determinato periodo e ognuno in quel momento prenda nota di quello che l’altro sta facendo. Fate questo per venti giorni. E troverete che avrete la chiave alla telepatia. 2533-7

Nessuno può dire all’altro esattamente quello che pensa, anche se certe vibrazioni possono essere percepite. 5118-1

LA MENTE E I PENSIERIultima modifica: 2012-11-21T20:43:00+00:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.