GLI ESERCIZI GINNICO-MISTICI DEL MAESTRO AIVANHOV

Questi esercizi di ginnastica proposti da O.Aïvanhov non sono semplici esercizi fisici, ma hanno una valenza spirituale, per questo vanno eseguiti con sacralità.

La ginnastica è guidata dal Maestro Omraam Mikhaël Aïvanhov presso il centro del Bonfin, nell’agosto del 1982; sua è la voce fuori campo. Questi esercizi sono volti a rafforzare il corpo energetico, il sistema nervoso, a rilassare e tonificare il corpo fisico. Nell’esecuzione degli esercizi si consiglia di inspirare quando il movimento va verso l’alto ed espirare quando il movimento va verso il basso in modo da amplificare l’effetto sul corpo eterico. E’ inoltre opportuno pronunciare con convinzione queste formule affinché gradualmente la parola si realizzi sul piano fisico. “Svolgendo la ginnastica con attenzione e consapevolezza, si ottengono grandi miglioramenti sia per la salute fisica sia per l’equilibrio in tutti i piani. I movimenti sono semplici e facili, chiunque li può eseguire senza difficoltà. Essi certamente non sviluppano il sistema muscolare, ma rafforzano il sistema nervoso e permettono di interagire con le correnti cosmiche”.

QUESTO CI LASCIO’ AIVANHOV:

Gli esercizi di ginnastica che facciamo al mattino sono movimenti semplici, facili, che tutti possono fare. Che contrasto con quella ginnastica che richiede grandi sforzi fisici perché la gente è persuasa che per essere forte, potente, resistente, basti avere dei muscoli ben sviluppati! Come vi ho detto spesso, potrete avere dei bicipiti straordinari, come quelli di Ercole o di Tarzan ma se il vostro sistema nervoso non funziona bene, sarete così rammolliti che con tutti i vostri muscoli non sarete capaci di sollevare nemmeno un chilogrammo, semplicemente perché certe correnti non sono arrivate a stimolare i muscoli. Si è visto invece in alcuni manicomi che certi pazzi, durante una crisi, sviluppavano improvvisamente una tale forza che quattro sorveglianti non bastavano a trattenerli. Ciò si spiega con la circolazione di una corrente che, venendo dal cervello e passando attraverso i muscoli, li contrae violentemente. Perciò, il sistema nervoso è molto importante e gli esercizi che noi facciamo non contribuiscono certo a sviluppare i muscoli ma rinforzano e armonizzano il sistema nervoso.

 

Negli esercizi di ginnastica che facciamo ogni giorno, `e ottima cosa armonizzare la respirazione con ogni movimento. Si deve inspirare quando si sollevano le braccia, trattenere l’aria un istante ed espirare solo quando le braccia si abbassano; quindi inspirare quando il corpo si distende, ed espirare quando si piega. Sincronizzando correttamente i gesti con le respirazioni, capirete meglio il loro significato e avrete dei risultati migliori

 

La volontà può essere mobilitata per acquisire l’intelligenza o creare un’opera d’arte, fermo restando che quanto si augura per sé, l’unica cosa che la tenti, è ravvisabile nella potenza e nel movimento. Non vuole restare immobile, bensì ama essere impegnata, toccare, muoversi, spostare le cose. Tuttavia, al pari del corpo fisico, essa non può realizzare il suo ideale senza nutrimento, e il nutrimento della volontà è la forza.  Sapete qual è il primo di tutti i movimenti? È il respiro. Nell’attimo in cui il bambino nasce, egli respira ed è in quell’attimo che tutti gli altri processi s’innescano… Occorre quindi abituarsi a praticare gli esercizi che sono consigliati dall’Insegnamento: gli esercizi di respirazione, di ginnastica, la paneuritmia… i quali sono stati messi a punto per rafforzare la volontà.  Direte: “Ma noi non pensavamo che questi esercizi potessero sviluppare la volontà fino a quel punto; eravamo convinti che avessero lo scopo di trasmettere vitalità al corpo fisico o addirittura di infondere gioia al cuore…” Anche questo è vero, perché ogni cosa è interconnessa. Quando respirate, quando siete intenti a compiere dei movimenti ginnici, anche il corpo ne trae beneficio, la salute migliora, il vigore aumenta; inutile dire che anche voi vi sentite più ben disposti !

 

Vi riassumerò rapidamente l’effetto di ogni movimento della nostra ginnastica. Il primo movimento ci insegna a ricevere le forze dal Cielo, a farle entrare in noi perché tutte le nostre cellule siano pulite e purificate. Con il secondo movimento facciamo salire in noi la corrente magnetica della terra e l’incontro di queste due correnti del Cielo e della terra, di queste due forze, creano una meraviglio-sa armonia nel plesso solare. Il terzo movimento ci insegna a nuotare con agilità nell’oceano della luce cosmica. Il quarto movimento ci insegna come falciare, cioè tagliare i cattivi le-gami che ci tengono avvinti. Con il quinto movimento impariamo a conservare l’equilibrio. Con il sesto ci purifichiamo cacciando e proiettando lontano tutte le scorie accumulate

img179 a.jpg

img179 b.jpg

img180 a.jpg

img180 b.jpg

img181 a.jpg

img181 b.jpg

img182 a.jpg

img182 b.jpg

img183 a.jpg

img183  b.jpg

img184 a.jpg

img184 b.jpg

img185 a.jpg

img185 b.jpg

img186 a.jpg

img186 b.jpg

img187 a.jpg

img187 b.jpg

img188 a.jpg

img188 b.jpg

img189 a.jpg

img189 b.jpg

img190 a.jpg

img190 b.jpg

img191 a.jpg

img191 a.jpg

img191 b.jpg

img192 a.jpg

img192 b.jpg

img193 a.jpg

img193 b.jpg

img194 a.jpg

GLI ESERCIZI GINNICO-MISTICI DEL MAESTRO AIVANHOVultima modifica: 2013-09-22T19:26:00+00:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.