LA CROCE CABALISTICA (secondo i Martinisti)

croce cabalistica4

Qual’è il tracciamento della Croce Cabalistica?

Pollice, medio ed indice della mano destra saldamente uniti.
Alzare la mano oltre la propria testa, e con un rapido ed energico gesto visualizzare di raccogliere un frutto, posto poco sopra la nostra testa. Poi portare, discendere, la mano all’altezza della fronte e pronunciare:
      ATAH  (Tu sei)
portare la mano verso il centro del plesso solare,  pronunciare:
      MALKUTH  (Il Regno)
di seguito la mano alla spalla destra e pronunciare:
      VE  GHEBURAH  (La Giustizia)
portare la mano alla spalla sinistra e pronunciare:
      VE  GHEDULAH  (La Misericordia)
farmare poi un cerchio in senso antiorario, da sinistra a destra, attorno al centro della Croce e pronunciare:
      LE  OLAM  (Eternità)
chiudere le mani in avanti e pronunciare:
      AMEN.
La croce cabalistica implica una riflessione operativa da parte dell’iniziato. E’ l’operatore un riflesso dell’Albero della Vita, oppure è una proiezione dello stesso ? Ovviamente la scelta di una prospettiva, rispetto all’altra, significa anche optare per un utilizzo in chiave invocativa o evocativa della croce cabalistica stessa.
Per quanto concerne gli elementi:croce cabalistica 2
LA CROCE CABALISTICA (secondo i Martinisti)ultima modifica: 2014-04-05T13:40:30+00:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.