RICERCA DELLA VERITA’ E MUTAZIONE DI SE STESSI

10806356_976279905732229_8595577537641643005_n

Michel Foucault in Ermeneutica del Soggetto…pone sul tavolo la questione chiave.
Se tra gli antichi la conquista della verità richiedeva necessariamente una trasformazione della coscienza del Soggetto che intendeva cercarla in sé e fuori di sé, arriva un momento che lui definisce Cartesiano… In cui non si ritiene più necessaria questa mutazione o perfezionamento. In sostanza si arriva alla desacralizzazione della Veritá.. La quale non scenderebbe più verso il soggetto puro e degno…ma si farebbe afferrare a prescindere.
Come se la Verità fosse un mero dato conoscitivo…Un oggetto… Un qualcosa che é li… E non il SOGGETTO PER ECCELLENZA.
I CABALISTI dicevano che la Torah é come una bella donna che sceglie il suo uomo… Gli Egizi sapevano che la Sfinge.. Ovvero la verità espressa sotto il velo del simbolo, dell’enigma, della metafora, dell’allegoria.. non si dona che ai degni….

Ora, noi qui abbiamo attualmente molti soggetti che pretenderebbero di aver strappato agli artigli della Sfinge la verità del testo biblico.. in assenza di lavoro trasmutativo su se stessi. Ovvero con metodo Cartesiano.
Conseguenza…. LA SFINGE LI DIVORERA SENZA ALCUNA MISERICORDIA PERCHE OLTRE AD AFFERRARE IL NULLA.. BESTEMMIANO LA VERITA CHE ESSI NON POSSONO AFFERRARE IN ASSENZA DI TRASFORMAZIONE DI SE’.

SENZA CONTARE CHE NEL PROCESSO DI PERFEZIONAMENTO FINALE … IL SOGGETTO SI FONDE COL TUTTO E DIVENTA LA VERITA PIU CHE CONSEGUIRLA…
CRISTO NON DISSE “IO HO LA VERITA”… MA” IO SONO LA VERITA”.

CHE LA TRASFORMAZIONE PER GLI ANTICHI SAGGI FOSSE ESSENZIALE PER PERCEPIRE LA VERITA’…ECCONE UNA DIMOSTRAZIONE AUTOREVOLE

Romani 12,2 Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma TRASFORMATEVI, RINNOVANDO la vostra mente, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito e perfetto.

vediamo cosa è scritto nell’originale GRECO

καὶ μὴ συσχηματίζεσθε τῶ αἰῶνι τούτῳ, ἀλλὰ μεταμορφοῦσθε τῇ ἀνακαινώσει τοῦ νοός, εἰς τὸ δοκιμάζειν ὑμᾶς τί τὸ θέλημα τοῦ θεοῦ, τὸ ἀγαθὸν καὶ εὐάρεστον καὶ τέλειον.

Dice NON CONFORMATEVI ALLA MENTALITA DI QUESTO EONE (che potrebbe avere il senso di QUESTO TEMPO o DI OGNI TEMPO CHE VIVETE, O DI QUESTO MONDO PROFANO, IL MONDO DEL DEMIURGO), MA MUTATE (METAMORPHOUSTE) RINNOVANDO IL NOUS (INTELLETTO, COSCIENZA), PER POTER INTUIRE IL TELEMA (VOLONTA’) DI DIO, CIO’ CHE è BUONO, CIO’ CHE A LUI PIACE E CHE è PERFETTO

QUINDI “TRASFORMAZIONE” COME FONDAMENTO PER INCAMMINARSI VERSO LA VERITA’…COME DICE IL BATTISTA:

PENTITEVI (di essere diventati infimi e imperfetti, non piu ad immagine e somiglianza del Padre) E CONVERTITEVI (TRASFORMATEVI)

VUOI LA VERITA’ PROFANA? PUOI ESSERE TRANQUILLAMENTE UN PROFANO SE VUOI CONSEGUIRLA….

MA LA VERITA’ PROFANA è VERA VERITA’?

ASSOLUTAMENTE NO

E SE VUOI LA VERITA’ ULTIMA, ESSA E’ SACRA…E SI SVELA SOLO AD UOMINI SACRI…

E SACRI NON CI SI NASCE, LO SI DIVENTA….MUTANDO

RICERCA DELLA VERITA’ E MUTAZIONE DI SE STESSIultima modifica: 2014-11-18T14:24:21+00:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.