ESSERE PARTE e FAR PARTE

1294595_977374892289397_1992085390089413044_oCONDIZIONE PLEROMATICA: 1) LA PARTE NON è SEPARATA DAL TUTTO; 2) LA PARTE è AD IMMAGINE E SOMIGLIANZA DEL TUTTO

CONDIZIONE DI DECADENZA MONDANA : 1) LA PARTE SI SENTE SEPARATA DAL TUTTO E LO E’. IL TUTTO è CONTRO LA PARTE; 2) LA PARTE NON è AD IMMAGINE E SOMIGLIANZA DEL TUTTO

STANTE QUESTA SITUAZIONE…APPARE NORMALE CHE L’UNIVERSALITA’ DEL SAPERE NON VENGA AVVERTITA COME L’OBIETTIVO

SE LA PARTE VUOL CONTINUARE AD ESSERE PARTE SEPARATA…CERCHERA’ CON INSISTENZA DI FAR PARTE DI UNA PARTE E NON DEL TUTTO. ESSA CERCHERA’ DI SENTIRSI PARTE DI QUALCOSA, PERCHE’ AVVERTIRSI PARTE DEL TUTTO SIGNIFICHEREBBE (NELLA PERCEZIONE ERRONEA E DEGRADATA DELLA SUA COSCIENZA DECADUTA) SCOLORIRSI E INDISTINGUERSI.

CIO’ è FRUTTO DEL PECCATO ORIGINALE: LA PARTE CERCA AUTONOMIA RISPETTO AL TUTTO, L’ILLUSORIA AUTOCOSCIENZA AL DI FUORI DI DIO

E POICHE L’ALBERO DUALE CONTINUA A PRODURRE FRUTTI, E’ NATURALE CHE VEDI, ANCHE TRA ESOTERISTI E SPIRITUALI, IL RIFIUTO DELL’INDISTINTO UNIVERSALISMO A VANTAGGIO DELLA SCELTA DI UNA PARTE, DI UN GRUPPO, DI UNA FAZIONE, DI UN ORDINE, DI UN MAESTRO, DI UNA SCUOLA, DI UN INSEGNAMENTO….

SE TI CHIEDONO: DI QUALE RELIGIONE SEI ?…..E TU, UNIVERSALISTA RISPONDI: SONO BUDDHISTA, CRISTIANO, ISLAMICO, INDUISTA ECC…..PER LA PARTE SEPARATA CIO’ EQUIVALE AD UN CORTOCIRCUITO MENTALE…PERCHE’ LA PARTE NON RIESCE A VEDERE L’UNITA’ DEL TUTTO, IL FILO CONDUTTORE, IL MINIMO COMUNE DENOMINATORE. E APPARE CONTRADDITTORIO SEGUIRE TUTTO

PER LA PARTE SEPARATA…ABBRACCIARE TUTTO SIGNIFICA ABBRACCIARE NULLA…ESSERE PARTE DI TUTTO SIGNIFICA NON APPARTENERE A NULLA…

E LA NON APPARTENENZA PER LA PARTE SEPARATA è IL MALE ASSOLUTO…

QUINDI…MI SPIACE…MA QUANDO VEDO GENTE CHE PARLA SOLO DI GURDJEFF, O SOLO DI STEINER, O SOLO DI KREMMERZ, O SOLO DI MASSONERIA, O SOLO DI BUDDHISMO, O SOLO DI INDUISMO, O SOLO DI GNOSTICISMO….O MI CITA SEMPRE GLI STESSI…LI’ VEDI CHE LA SPIRITUALITA’ IN ESSI è SOLO ABBOZZATA, MARGINALE, DECADUTA, INVOLUTA, O IMMATURA.

LA PARTE CONTINUA AD ESSERE PARTE E A FAR PARTE, SENZA ALCUNA SPERANZA

E L’ALBERO DELLA CONOSCENZA DUALE E SEPARATIVA….CRESCE IN ALTEZZA

IL SUPREMO INGANNO DEL SERPENTE ARCONTICO AD ADAMO E’ STATO QUELLO DI ILLUDERLO CHE CIBANDOSI DEL FRUTTO DELL’ALBERO DUALE, ESSO SAREBBE DIVENUTO COME DIO….ESATTAMENTE COME LORO…CIOé AUTONOMO, UN DIO A SE STESSO….

LA MADRE DI TUTTI GLI INGANNI

L’UOMO NON SOLO SI è SEPARATO DA DIO, MA NON è DIVENUTO NEANCHE COME DIO, IN QUANTO LA SUA AUTONOMIA E’ ILLUSORIA, ESSENDO STATO SCHIAVIZZATO INCONSAPEVOLMENTE DAI POTERI HEIMARMENICI

ESSERE PARTE e FAR PARTEultima modifica: 2014-11-21T10:16:37+00:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.