IL CREDO GNOSTICO DELLE DIVERSE CHIESE GNOSTICHE

Pleroma.jpg

Credo dell’Eglise Gnostique Universelle a Lione, 1908

– Crediamo nell’archetipo divino [Proarchè] e nell’eterno Progenitore [Propator], nell’Essere infinito e onnipotente, emerso dalle Potenze Celesti in Presenza perfetta, Dio in Uno e Trino.
– Nel primo aspetto della Trinità, il Padre, che ha creato tutte le cose visibili e invisibili.
– Nel secondo Aspetto della Trinità, il Figlio, il Logos Divino, in cui Cristo si è rivelato, la Luce spirituale, Dio vero come suo Padre e della medesima sostanza di Lui.
– Che lo stesso fosse apparso sulla terra nella Persona di Gesù, lo Spirito soprannaturale, che è venuto da noi, affinché egli si unisse con un’anima e un corpo, per essere come noi, nel ventre di Miriam.
– Che lo stesso, dal momento in cui è apparso in Gesù, è stato consacrato e ha sofferto.
– Ci ha parlato con la Sua bocca e ci ha insegnato la Gnosi e la vera vita santa, in modo che saremo liberi dalla schiavitù dei Demiurghi (ARCONTI) e dei loro Eserciti terreni, e potremo far ritorno al mondo pneumatico da cui siamo stati allontanati , quando egli tornerà, nel modo in cui deciderà di tornare per completare l’opera.
– Crediamo nel Terzo aspetto della Trinità, la Vita, che segue dal Padre dal Figlio e si rivela nel Pneuma-Agion, lo Spirito Santo.
– Chi ci dona gioia nella vita e ci porta sul Sentiero della Verità e della Santità, che unisce tutti gli esseri che sono adorati nel Padre come nel Figlio.
– Noi crediamo in un Universo Pneumatico, chiesa impenetrabile dello Spirito, vecchio quanto Dio stesso, e più vecchio dell’Universo materiale [ilico] , dove il nostro globo è come come una colonia nel Perisfero, in cui noi uomini scendiamo come spiriti.
– professiamo i due Battesimi ei tre altri Misteri della purificazione e della conversione dell’umanità.
– Attendiamo l’istituzione del Regno di Dio sulla Terra e il ritorno allo stato originario dell’umanità.
– E attendiamo infine la risurrezione dei morti con Gesù, il capo della Chiesa terrena, nonchè l’ascensione e l’istituzione di una santa associazione in cielo. Attendiamo la distruzione degli Spiriti Caduti, e allo stesso modo la dissoluzione dell’Universo materiale, opera dei Demiurghi (Arconti).

Amen.”
Lione, 1908.

CREDO GNOSTICO ANTICO (Tau Chrisogonos aka Luigi Petriccione)

Credo in un solo dio ProPator, Sole dei Soli, creatore del cielo della terra, e di tutte le cosevisibili e invisibili nei tre mondi, esistente da sé ed in sé e convertente l’arena in diamanti, la terra in fiori, le crisalidi in farfalle e la notte oscura in aurora lucente, forza pugnace, vincente e sempre invitta. Credo in un solo signore Gesù cristo, verbo divino Pantocratore, figlio unigenito di Dio, nato dal padre Propator prima di tutti i secoli, Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero; Generato, non fatto, consustanziale col Padre, e senza il quale niente è stato fatto nei tre mondi, disceso nei cieli dal Pleroma per noi uomini e per la nostra salvezza; Incarnatosi per virtù dello Spirito Santo dalla madre di Dio sempre vergine, la purissima Sophia, donna vestita di Sole, discesa in terra perché Egli ascendesse, e nel Pleroma riassunta grazie alla discesa di Lui, matrice delle forme universe, Luna delle Lune generante, aumentante, distruggente, rigenerante tutte le cose; Fattosi uomo fu crocefisso, per noi patì sotto Ponzio Pilato, morì e fu sepolto, ma risorto ascese al Pleroma nell’Unizione col Padre; Queste cose furono fatte da Lui per aprirci e mostrarci attraverso la Gnosi la via del ritorno al Pleroma perché noi stessi, ad imitazione di Lui, la possiamo percorrere secondo la legge della Apocatastasi, procedendo dalla fede alla scienza e dalla scienza alla fede, contro la servitù al Demiurgo Ialdabaoth e ai sette Arconti, fino alla suprema liberazione, al ritorno eall’Unizione al sacro Pleroma; Egli stesso verrà di nuovo in gloria ad instaurare nel mondo terrestre, come specchio del mondo divino, il regno dei cieli o Gerusalemme celeste, la cui sola fine sarà l’ascensione al santo Pleroma. Credo anche nello Spirito Santo Paraclito e vivificante, che procede dal Padre e dal Figlio, e che col Padre il Figlio è insieme adorato e glorificato, che ha parlato attraverso i profeti, che illumina, che vivifica e santifica lo spirito dei sapienti, che dona agli esseri l’intelligenza della verità, o Gnosi. Credo nel bene contro ogni strazio dei mali umani. Credo nella forza dell’amore che fissa nell’attimo fuggente la parola che crea. Credo nella morte come principio di vita nuova, come nell’uno che tutto in sé contiene: moto, forma, intelligenza, vita, amore e morte. Credo nell’ascenzo dell’uomo all’uno infinito e nella legge universa che fu, che è e che in eterno sarà. Credo nell’una, universale ed eterna chiesa le cui tradizioni e la cui scienza sono conservatee custodite dalla Santa Cattolica ed Apostolica Chiesa Gnostica, emanante dal Pleroma per trarci in alto attraverso la divina Anagogia. Confesso il battesimo dell’acqua per l’ammissione ad espiare i peccati, e il battesimo di fuoco e di aria per acquistare la Gnosi, come il santo Crisma quale affermazione dell’acquistata scienza per infusione del Paraclito, e tutti i sacramenti della chiesa intesi a debellare la potestà necessitante degli Arconti, ed attendo la reintegrazione di tutti gli esseri attraverso l’Apocatastasi e la vita del prossimo ciclo. Amen

 

IL CREDO GNOSTICO DI T. SYNESIUS (Chiesa Gnostica Valentiniana)

Io credo in un Dio universale, Padre unico, il cui pensiero, la Santa Ennoia, a lui unita per l’eternità, ha prodotto la gerarchia dei santi Eoni, potenze emanate da lui.

Io credo che l’ultimo di questi Santi Eoni, Sophia, presa d’amore per il Padre, sforzandosi di risalire sino a lui, fu trascinata dal peso del suo desiderio nelle regioni inferiori.

Io credo che da questo desiderio nacque Sophia Achamot, che partorisce l’imperfetto Demiurgo, ordinatore della materia e creatore del cielo e della terra, degli astri e di tutte le cose visibili.

Io credo che la parte inferiore dell’uomo viene dal Demiurgo.

Io credo che tutto ciò che ha di puro e di divino viene dal Pro-padre.

Io credo che l’Eone Cristos, frutto del Santo Pleroma, dopo aver ristabilito l’armonia del Pleroma, turbato dal desiderio di Sophia, è disceso con Nostra Signora lo Spirito Santo in Gesù, che ambedue gli hanno ispirato la dottrina del vangelo eterno, e che non l’hanno abban­donato che al momento della sua passione.

Io non credo alla resurrezione materiale della carne, ma alla coeternità della nostra anima e del nostro corpo spirituale.

Aom.

IL CREDO GNOSTICO DELLE DIVERSE CHIESE GNOSTICHEultima modifica: 2017-09-01T14:51:15+00:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.