UNO SOLO SARA’ IL CAMPIONE, UNO SOLO SARA’ LA GUIDA

akirabike GI.jpg
speed-racer-dec1.jpg
speed-racer.jpg
speed-racer-20080310091652980.jpg

Stanotte ho sognato di stare su una moto che dire futuristica è poco. Ero impegnato in una gara con mio fratello Angelo, che è una belva nei videogames, anche se nei giochi di corse sono un asso. La pista era spettacolare, curve paraboliche rialzate che potevano percorrersi a 5000 kmh. Una velocità folle. Ad un certo punto, in curva, allungo la gamba e cerco di sbarazzarmi del mio rivale, che perde il controllo. Ma si rialza e mi sorpassa in una frazione di secondo, senza che neanche potessi capire come e perchè. MIO FRATELLO SI CHIAMA “ANGELO”. Avevo capito pure come curvare senza perdere velocità, era una sensazione fantastica.

Assolutamente incredibile….SONO UN CENTAURO? Questi sogni la gente comune non li fa, nè peraltro sono un patito di corse in moto. Ma quelle non erano moto. Erano il modo in cui il corpo astrale si manifestava.

Paolo in 1 Corinzi 9:24 dice:
Non sapete che nelle corse allo stadio tutti corrono, ma uno solo conquista il premio? Correte anche voi in modo da conquistarlo! Però ogni atleta è temperante in tutto; essi lo fanno per ottenere una corona corruttibile, noi invece una incorruttibile.  Io dunque corro, ma non come chi è senza mèta

E ora so perchè ho fatto questo sogno. Ora ricordo. Prima di addormentarmi GLI ho detto:
MANDA ME AD AIUTARE LE PECORE SENZA PASTORE, SFRUTTA ME, AGISCI ATTRAVERSO DI ME PER AIUTARE TUTTI COLORO CHE VUOI RIPORTARE NELLA TUA CASA. FAMMI DIVENTARE QUEL DIFENSORE CHE MI HAI PROMESSO, QUESTO MONDO NON VEDE UN VERO DIFENSORE CELESTE DA TROPPO TEMPO…

Ed ecco il sogno sulla corsa in moto, che è come diceva Paolo:
NON SAPETE CHE TUTTI CORRONO MA UNO SOLO DIVENTA CAMPIONE?

QUANTOMENO SO DI ESSERE IN COMPETIZIONE, POI UNO CHE ARRIVERA’ PRIMO IN QUESTA CORSA DI DIO CI SARA’ PURE…E CHIUNQUE SARA’ LO RICONOSCERETE. QUESTO E’ IL TEMPO IN CUI UN’ANIMA SARA’ MIGLIORE DI TUTTE LE ALTRE E, TRIONFANDO, SARA’ IL NUOVO FIGLIO DI DIO, IL NUOVO METATRON

NEED FOR SPEED, BORN FOR SPEED

UNO SOLO SARA’ IL CAMPIONE, UNO SOLO SARA’ LA GUIDAultima modifica: 2009-12-02T12:41:00+01:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

24 Responses

  1. Lleyton
    at |

    Caro Mike,
    che sogno ispirato, è chiaro il tema del “ne resterà soltanto uno” di cui anche il film Highlander ha ripreso il motivo.
    Anch’io sono un videogiocatore, quando non leggo trovo sia stimolante dedicarmi ad alcuni videogiochi.
    Riguardo ai sogni, in genere sogno di essere in guerra o comunque in situazioni “cacciatore/preda”, ove tendo a esser sempre io quello braccato. Vorrei essere più preciso, ma ho ricordi spesso confusi di ciò che vedo oltre le mura del sonno (per dirla con H.P.L.).
    Un abbraccio.

  2. timor
    at |

    “Ne resterà soltanto Uno” perchè siamo UNO appena inizierà il processo di risveglio per chi si deve risvegliare.
    Certo è che questo risveglio è ben colorato dai tratti della personalità ed è giusto che sia così!

    Tutti Noi siamo La COSA UNA che distilla sè stessa attraverso il tempo e lo spazio pur avendo già vinto.
    Non c’è competizione, c’è solo Amore,
    il resto è illusione
    ….solo che alcuni ci rimangono attaccati un pò più di tempo degli altri, ma chi può dire quali fiori coglieranno e offriranno al Sè?

    “Un giorno anche Noi saremo (Colui che è), quel giorno è già arrivato”

  3. stinrich
    at |

    Immagino quant’è pazzesca la sensazione di partecipare a una tale corsa…strafantastico….vuol dire che la corsa della tua vita va a 5000, Mike,
    solo leggendo ho quasi preso volo anch’io !!! e ripreso il buon umore!!!
    complimentoni Mike per come si sviluppa la tua struttura energetico-sottile
    tanti sogni grandiosi a tutti quanti

  4. Laura
    at |

    Per quanto si possa correre non potremo mai superare il limite consentitoci…ossia
    L’ottava…del sole.

  5. mike plato
    at |

    TIMOR…DICI COSE SCONTATE…MA LA GUIDA E’ SEMPRE STATA UNA E UNA SOLA…LA TESTA DEL CORPUS…

    NON PROIETTO IL MIO EGO…ANZI, IL PROBLEMA E’ CHE PER ESSERE PRIMI OCCORRE SVUOTARSI COMPLETAMENTE DELL?EGO. CHI SI SACRIFICA DI PIU’, VINCE

  6. timor
    at |

    @ No Mike, la guida è il Cuore del Corpus

    Ma questo devi ancora scoprirlo….succederà quando ti sorprenderai ad avere il gusto delle cose semplici e la Testa senza Guida ti avrà spaventato abbastanza

    Ma ancora il malinconico e aggressivo Centauro non è disponibile a farsi domare dalla Pallade Atena

    COLUI CHE E’ accetta solo offerte d’amore e non sacrifici,
    non ha mai saputo che farsene dei mercanti…..
    ad essi ha sempre preferito i pastorelli 😉

    Ciao

    Ps: cmq non ti lasceremo indietro, ti aspetteremo sul traguardo per passare tutti insieme

  7. mike plato
    at |

    NO TIMOR, LA GUIDA E’ LA TESTA, SONO LE TRE SEPHIROTH SUPERIORI, E TE LO DICE ANCHE QUEL MAESTRO CHE ERA SAN PAOLO:
    Colossesi 1,18
    Egli è anche ila testa del corpo, cioè della Chiesa; il principio, il primogenito di coloro che risuscitano dai morti, per ottenere il primato su tutte le cose.

    TIMOR, CORTESEMENTE, SE VUOI VENIR QUI SOLO PER RINTUZZARMI, TI CONSIGLIO DI CAMBIARE AVVERSARIO, PERCHE’ DIFFICILMENTE SCRIVO CAZZATE.

    IL GUSTO DELLE COSE SEMPLICI? SE TU VIVESSI NEL SEMPLICE MODO IN CUI IO VIVO, TI VERREBBE L’ANGOSCIA, TIMOR ARROGANTE

    E infine…ma come diavolo interpreti quel versetto AMORE E NON SACRIFICI? Quel verso non si riferisce al sacrificio al modo di Melki (sacrificiuo dell’animalità) ma ai sacrifici di animali che gli ebrei erano usi fare per propiziarsi il favore della Shekina…

    TIMOR…E BASTA!!!!

  8. christian
    at |

    Non potrebbe essere che nessuno guida e tutti guidano contemporaneamente………una sorta di guida compartecipata…..senza testa o cuore al corpus non manca qualcosa…….e non si insegna che dobbiamo riunire i frammenti…….non lo affermo, me lo domando!

  9. Eli
    at |

    Caro Timor per chi conosce il linguaggio della Sorgente le tue parole sono semplicemente dolce musica. Un Cuore così vibrante d’Amore da riscaldare anche chi, seppur con animo nobile, continua ad aggrapparsi alla guerra e alla distruzione.
    Quanta abbondanza e quanta bellezza nel vivere ogni singolo momento regalato nel flusso e riflusso del divino intento, così perfetto in ogni sua manifestazione.
    Quanta meraviglia tutta a disposizione per chi ha occhi per vedere e così paziente nell’aspettare amorevolmente la resa di chi ancora gioca il gioco dell’illusione.
    Si Timor…ci aspetteremo tutti al traguardo per passare insieme.
    : )

  10. cubica
    at |

    Sacrificarsi, non vuol dire punirsi o maltrattarsi. Questa interpretazione è frutto dell’impoverimento della nostra lingua, segno di decadenza del nostro tempo. Sacrificarsi vuol semplicemente dire rendersi sacri.
    Come possiamo renderci sacri? Vivendo la nostra vita in armonia con la Legge d’Amore del Logos. Questa legge esige una totale resa dell’Ego. La Testa che deve guidare il microcosmo, non è quella di quel Re Empio che è l’ego, ma quella del Dio che deve nascere, crescere e risuscitare in noi.

    Due significati dell’acronimo INRI lo testimoniano:

    – Iustum Necar Reges Impios (è giusto uccidere il re empio). Il re empio in noi è l’ego. E’ necessario portare il nostro ego alla totale resa, al silenzio in noi, perché una tutt’altra voce possa parlare nella nostra coscienza e si posa giungere a testimoniare quanto espresso dal secondo significato di questo acronimo.
    – In Nobis Regnat Iehovah (In noi regna il tetragramma) , nome impronunciabile di Dio, simbolo dello stato d’essere dell’Uomo Divino originale; oppure; In Nobis Regnat Iesus (In noi regna Gesù) in noi regna unpo stato d’essere nel quale il Cristo può manifestarsi.

    Il Sacrificio gradito a Dio è ben espresso anche dal noto motto templare:

    non nobis domine sed nomine tuo da gloriam (Non a noi da Gloria o Dio, ma al tuo nome)

    Non importa se la Luce giunga prima al cuore o alla testa, solo se entrambi assieme alla volontà si arrendono ad esssa, solo in questo caso si lavora in armonia con il divino in noi.
    Lo Gnostico sa che deve unire ciò che la caduta ha diviso. La Testa deve ridivenire espressione della Ragione pura, nata sulla base di un profondo riconoscimento della Luce da parte del Cuore.

    Buon Cammino a Tutti!

  11. mike plato
    at |

    CUBICA…
    TI RINGRAZIO DI CUORE….
    Quella del IUSTUM NECAR REGES IMPIOS mancava anche a me. Quindi doppio ringraziamento…

    Questi sono i post giusti

  12. antonlogos
    at |

    Tipica visione buonista cattolica…
    Ancora siamo a questo livello. Ma ancora non capite che Cristo, il Melkisedeq incarnato, è un RE DI GIUSTIZIA, e riunisce in Sè i due aspetti di RIGORE e MISERCORDIA? Le due colonne del Tempio di Salomone, Ida e Pingala della Kundalini, i due pilastri dell’Albero Sephirotico…
    IRA per chi non si sottomette alla Volontà Divina, e PACE per chi si sottomette.
    Cristo stesso ci ha detto che l’Amore per Dio passa attraverso il rifiuto di questo mondo, quindi non è il mondo e le sue forme che noi dobbiamo amare. Il mondo e le forme sono illusioni. Finchè saremo schiavi di questo buonismo cattolico DIO sarà sempre IRATO.
    L’unico principio verso cui noi dobbiamo portare AMORE è MELKISEDEQ, il LOGOS INGENERATO, perchè è LUI la nostra vera radice. Se rinunceremo al nostro Ego e ci sacrificheremo al modo di Melkisedeq, solo allora DIO diventerà un RE DI PACE, ma non prima.
    PACE IN TERRA AGLI UOMINI DI BUONA VOLONTA’…
    Cosa significa secondo voi?
    Ma per favore, leggete i Vangeli, studiate Renè Guènon…
    Antonio

  13. Eli
    at |

    Caro Antonio ma a chi ti riferisci?! Perchè non capisco cosa intendi per questo buonismo cattolico. I post parlano tutti della rinuncia all’Ego illusorio, della sua trasmutazione per mettersi a disposizione di un Intento Divino che altro non è che la Sorgente di tutto.
    Basta con queste accuse dettate su qualche illusorio piedistallo!
    Antonlogos non è buonismo…quando lasci cadere il tuo ego e ti affidi completamente al flusso divino e la tua volontà diventa la Sua…l’Amore, la Bellezza e la Pace sono semplicemente meravigliose conseguenze.
    Quando si finirà di additarsi per il semplice fatto di osservare la stessa cosa da punti di vista diversi…si potrà comunicare veramente portando ognuno un contributo per elevare le nostre vibrazioni e lavorare per raggiungere vette sempre più elevate.
    Il guerrriero di Luce combatte la sua battaglia dentro di sè per sconfiggere l’ego illusorio e le sue tentazioni ma una volta vinta la battaglia ci sono infiniti universi a disposizione colmi d’Amore…amici miei dove tutto è consentito!
    Si combatte si ma a volte mi chiedo se ci volete arrivare veramente a questa meta o se vi piace trastullarvi solo nel coraggio della battaglia. Prima o poi questa materia sarà vinta e trasmutata…prima o poi il tempo non esisterà più lasciando al suo posto l’Eterno Presente…prima o poi manifesteremo la Sua Idea Perfetta…prima o poi o per meglio dire Adesso in ogni singolo eterno momento.

  14. timor
    at |

    Bellissimi gli ultimi commenti,
    se Mike mi consente posterò un ulteriore commento in cui gli domando a scanso di equivoci quale vuole sia il tenore delle risposte da dare ai suoi articoli.

    Se vuole solo dotte ed erudite citazioni e riferimenti analogici a determinate TRADIZIONI che confermino un punto di vista già “fissato” mi ritiro e lascio il campo a chi è più preparato e interessato di me

    Se invece apprezza commenti che possano essere spunto di riflessione, punti di vista alternativi capaci di stimolare vicendevolmente i lettori attivi di questo blog su una via personale di crescita e sviluppo allora mi sento in diritto di partecipare.

    Siamo pellegrini e viandanti su questo mondo e personalmente più che le storie raccontate di altri o varie e arbitrarie credenze su ciò che è giusto o sbagliato sono interessato alle vicende e ai vissuti personali da cui poi sempre nasce una qualche nuova visione del mondo.

    Al crocicchio degli incontri fra le anime domanderò sempre:” Sei affamato? Hai sete? Cosa desideri?
    E se l’altro viandante mi dirà: ” Mi hanno detto che per questa strada si arriva a Dio”
    Gli domanderò: ” Perchè vuoi arrivarci?”
    Qualsiasi sia la risposta gli chiederò di mostrarmi le ferite che lo hanno spinto a mettersi in cammino e gli dirò fermati un attimo, solo un attimo, permettimi di lavartele.
    Solo un attimo, lo so che farà male, ma permettiti di farti amare, di morire solo un attimo fra le mie braccia…

    io non ho detto ciò che ho detto

    Ciao

    Ps: alcune “mie” vecchie riflessioni sull’ego magari scontate ma “oggi” per me attuali

    http://universiinespansione.blogspot.com/2009/03/dallego-hegel.html

  15. Eli
    at |

    Amo profondamente il Divino Intento che trova espressione ora nelle tue parole.
    Quante ferite…quante battaglie…ma ora finalmente un attimo tra le sue braccia..
    Si… solo un attimo di eternità : )

  16. mike plato
    at |

    Timor…se tu avessi un atteggiamento da ospite ben accetto, benissimo…ma mi punzecchi sistematicamente, operando giudizi sulla mia persona (se tu aprissi il cuore…se avessi una vita semplice….e altre considerazioni simili) e questo non lo posso accettare, perchè sembra che tu cerchi lo scontro frontale con me. sembri un cervo che voglia fare corna e corna, e non va.
    Io non sono la Verità, ma ho dei punti fermi, da tempo ormai. Potrebbero essere sbagliati, certo, ma per me sono fermi in questo momento, e solo Dio o l’esperienza me li posson o smantellare.

    Se vuoi venir qui solo per pungere come un vespacchiotto, allora non va bene

  17. antonlogos
    at |

    Bellissimo il tuo post Cubica.
    Complimenti, concordo in pieno. Mi associo a Mike.
    Un abbraccio
    Antonio

  18. timor
    at |

    Mike….un sorriso

    Hai il cuore aperto? Non lo so
    ma non riesco a sentirlo….i miei sensi femminili sentono altro, dolore…molto dolore e rabbia

    Hai il gusto delle cose semplici? Non lo so…..parli sempre di Dio come un PADRE GRANDE e FORTE e POTENTE e VENDICATIVO e ALIENO….
    ma che sia un Amante delicato e premuroso,
    che sia una Madre piena di latte e miele,
    che sia una Sposa inebriante e selvaggia,
    che sia un Bambino ricco di giochi,
    che sia un Angelo sorridente al tuo fianco che non ti abbandona mai, questo mi pare di non avertelo mai sentito dire (anche se hai postato testi al riguardo)

    E’ un errore sottolineare queste assenze? Non lo so
    Sono ingrato? forse
    Ma è Re chi non è influenzato dal giudizio degli altri perchè negli altri vede Dio che gli parla e gli ammicca pur non dicendo sempre il vero.

    E’ vero quello che ho appena detto? Non lo so
    La Realtà si conforma a ciò che noi desideriamo vedere,
    e a volte di necessità vediamo solo Rosso e come tori infuriati andiamo incontro alla mattanza

    Ma perchè e quale passati ci spingono a desiderare di vedere in quel modo?

    Ti pungo perchè sono attratto ma sono innocente e non ho mai cercato lo scontro, semmai ho cercato il gioco scherzoso e amoroso per instillare i miei memi dopo che tu hai instillato i tuoi attraverso le tue pagine e con dolore a volte.
    Ma come amante sei fermo al medioevo, violento e frettoloso e vedi l’amore come una pugna :-P….ops scusa un’altra puntura

    Ho domandato, Madre ma perchè mi fa così male quello che dice?
    Se mi fa male non nasconderà forse un segreto che non so ancora riconoscere?

    E ho scoperto la pochezza della mia Giustizia

    La Vita è un complesso e bellissimo gioco di continue fecondazioni e amplessi e integrazioni e noi ci evolviamo continuamente a vicenda attraverso le in-formazioni che ci trasmettiamo.

    Alcune sono adattative altre no.
    Alcune migliorano la qualità della Vita, altre la peggiorano
    Alcune ti espandono e ti rendono fluido come l’acqua, altre ti chiudono e calcificano

    E’ giusto, è sbagliato? non lo so

    Ma so che se mi sento bene,
    e sono felice e fiducioso che la vita mi porterà infiniti tesori e segreti da scoprire
    allora posso ridere e piangere e ballare come una Sposa
    e contemplare il Suo Volto meraviglioso

    http://www.youtube.com/watch?v=PXZgzrxpEqc

    Sono stato un bravo ospite stavolta? Temo di no 🙁

    Ciao e grazie per il vespacchiotto 🙂

  19. stinrich
    at |

    Mi dispiace Mike che tu te la prenda cosi ,queste dispute potrebbero essere costruttive,(sempre che si facciano con dignità), dal confronto si puo capire meglio dov’ è il giusto e dove sbagliato.Il tuo blog è interessante anche per questo, che ci viene data la meravigliosa possibilità di esprimere la ricchezza dello spirito, ch’è appunto la diversità di ognuno di noi, come innumerevoli brillanti sfumature di un diamante Unico.
    Io ringrazio di ogni preziosa perla che raccolgo qui, questa è la ricchezza che non perisce mai.
    Chiedo scusa Mike, so che spesso una sola parola puo far molto male, alcune possono risultare attacchi e ci si soffre, io non do giudizi, so come ci si sente…puoi fare quel che vuoi con queste discussioni,fare tesoro o buttarli nel cesso, è il tuo diritto e la tua scelta.
    La mia parola è piccola e non cerco di influenzare nessuno, ma cerco con i miei pensieri e anche con le mie azoni di portare in questo mondo o meglio dire di trasmettere Il Suo Splendore,nel mio piccolo…non sempre riesco, però…
    un abbraccio

  20. stinrich
    at |

    Dicevi Mike che i nostri amici possono essere i nostri nemici spirituali e viceversa, magari un giorno Timor da nemico passa a diventarti amico…chissa? 🙂

  21. rovigatti
    at |

    Caro/a Cubica, ecco un altro significato di INRI a cui sono particolarmente affezionata perchè mi suona come obiettivo da raggiungere con il mio incessante lavoro su me stessa: Ignae Natura Renovatur Integra che ti auguro sia anche il tuo.
    Ciao, Chiara

  22. cubica
    at |

    Chiara, certamente è caro anche a me tale significato. A questo proposito forse ti può interessare il commento che ho messo nel post di Mike, di cui ti allego il link:

    http://mikeplato.myblog.it/archive/2009/11/17/ego-e-io.html#comments

    Igne Natura Renovatur Integra
    Iustum Necar Reges Impios
    In Nobis Regnat Iehovah
    In Nobis Regnat Iesus

    Tutti motti che non si contraddicono affatto e che assieme descrivono un processo interiore.
    Il fuoco può rinnovare l’intera natura a patto che accettiamo di arrenderci al divino.
    Il divino offre una possibilità ma non forza nessuno.
    Se accettiamo trale resa dell’ego, potremo un giorno affermare che In Noi Regna lo stato d’essere di cui Gesù Testimonia, stato che ci renderà atti a ricevere il Cristo.
    Se giungeremo a tale pentecoste potremo affermare senza menzogna che In noi Regna Iehovah, che in noi si esprime lo stato d’essere dell’uomo rigenerato.

    Auguriamoci reciprocamente di poter esprimere la totalità dei profondi significati dell’acronimo I.N.R.I.

    Buon cammino a tutti!

  23. lestat
    at |

    va bene, ma una cosa non può essere altro che se stessa..A=A…ragazzi, capite che nei meandri, tra le pieghe e in sordina, di questo merdoso ego si cela la pretiosa margarita?? capite che sono IO o non sono io? se non sono IO non sono..ma se sono sono IO..io e IO siamo la stessa cosa..fa ciò che vuoi: questa è tutta la legge.

  24. timor
    at |

    Lestat un commento pericoloso il Tuo, pericoloso perchè incompleto.

    A=A ma anche A=Intero Alfabeto
    A è se stessa ma è anche il resto, nessuna lettera può essere disgiunta dall’insieme delle lettere altrimenti l’intero alfabeto perde di senso e significato ergo coerenza

    Per analogia Tu sei il Mondo e non puoi esserne disgiunto senza il Mondo collassi su se stesso…ma anche se ancora non ti rendi conto di essere il Mondo osserva la Tua Psiche, vedrai che non è un’unità finita o definita con limiti prefissati, piuttosto è una costellazione integrata di molteplici elementi che riflette la complessità del Cosmo.

    Ora CHI VUOLE CHE COSA all’interno di questa costellazione?
    Se A pensa di agire solo per A senza considerare se stessa nell’intero ALFABETO andrà incontro alla perdita di coerenza e significato producendo solo caos e rumore

    Da qui la logica conseguenza: “Sia fatta la Sua Volonta e non la mia”
    ma la Sua Volontà è la MIA VERA Volontà, quella in cui acquisto il mio massimo valore o significato all’interno del TUTTO

    Ciao

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.