LO SHEMA RETTIFICATO

La+Voce+del+Padrone.jpg

שְׁמַ֖ע יִשְׂרָאֵ֑ל יְהוָ֥ה אֱלֹהֵ֖ינוּ יְהוָ֥ה׀ אֶחָֽד

SHEMA ISRAEL, L’YHWH ELOHINU,YHWH ECHAD

Deuteronomio 6:4 è considerato il pilastro dell’ebraismo cabalistico e del cristianesimo esoterico, e non solo.

Ma è sempre stato tradotto come si voleva che fosse tradotto:

ASCOLTA ISRAELE, YHWH E’ IL NOSTRO DIO, YHWH E’ UNICO

Traduzione non errata, ma di comodo. Non esiste affatto il verbo essere in questa frase, che così va correttamente tradotta:

ISRAELE, ASCOLTA YHWH IL NOSTRO DIO, ASCOLTA IL DIO UNICO…

C’è una sostanziale differenza fra le due traduzioni. La prima è una professione del monoteismo e una dichiarazione che YHWH è il Dio di Israel. E’ come rivolgersi ad Israele per dirgli: attento Israele, Yhwh è Dio nostro. Ma mi sembra assolutamente suprfluo rimarcarlo. Era inutile rivolgersi agli israeliti per fargli comprendere una verità di dominio pubblico.

Piuttosto, quel verbo ascolta trova in Dio il suo complemento oggetto. ASCOLTA LA VOCE DI YHWH NOSTRO DIO, DIO UNICO.

Ergo, Israel è piu di ogni altra cosa, ancor piu del popolo dei guerrieri della luce, il popolo che riesce ad ascoltare il TUONO, ovvero la VOCE DEL LOGOS AMMAESTRANTE. Si definisce vero israelita non un ebreo carnale, ma un’anima che è istruita direttamente da Dio. Cosa fare per ottenere questo privilegio? Lo dice il versetto successivo:

TU AMERAI YHWH ELOHIM CON TUTTO IL CUORE (lev), CON TUTTA L’ANIMA (NEPESH), E CON TUTTE LE FORZE (MEODEKA)

וְאָ֣הַבְתָּ֔ אֵ֖ת יְהוָ֣ה אֱלֹהֶ֑יךָ בְּכָל־לְבָבְךָ֥ וּבְכָל־נַפְשְׁךָ֖ וּבְכָל־ מְאֹדֶֽךָ

Possiamo vederla in due modi:

1) NON AMI ANCORA DAVVERO DIO. BENEFICI DEL PRIVILEGIO DI ASCOLTARE LA SUA VOCE, E TI INNAMORI DI LUI (è quel che mi è accaduto)

2) DEVI INIZIARE A VEDERE DIO OVUNQUE, A CAPIRE COME AGISCE, INIZI AD INNAMORARTENE, E LUI TI PREMIA ISTRUENDOTI

Credo che entrambe le vie siano giuste. Cosa accade a Mosè? Segue il primo sentiero, a leggere la Bibbia. Ascolta la Voce di Dio nel suo interiore roveto (il cuore di spine) e inizia ada amarlo, obbedendogli e sottomettendosi a Lui. Parimenti accade ad Abramo, il quale parte come un razzo da questo punto di vista. La sua storia inizia con Dio che gli parla (Genesi 12:1). Entrambi non lo conoscevano, non sapevano che Dio fosse dentro di loro. Questa è la differenza tra i pagani, che pensano ad un Dio esterno, venerando solo l’illusione-proiezione, e gli iniziati. Giacobbe, ovviamente, già conosce la verità di Dio in lui. Già ama Dio, e solo dopo Dio gli si rivela, in occasione del sogno della scala dimensionale (Genesi 28:13).

Quindi a tutti voi, dico: volete ascoltarlo? Volete che il sacro Shema coinvolga anche voi? Iniziate ad amarlo in modo esclusivo, dedicando a lui tutto, e vedrete se non vi parlerà! Se continuate a servire due padroni, finirete per non ottenere nulla nè in cielo nè in terra

LO SHEMA RETTIFICATOultima modifica: 2010-01-15T20:34:00+01:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

19 Responses

  1. due
    at |

    Innanzitutto SCEMA a chi? Alla mia Pegaso? Attento sorcio.
    Ti consiglio una cosa amico Mike, prima di postare qualcosa cerca di ssere certo di cosa parli..Sorcino mio, lo sanno anche i muri come funziona il verbo essere ebraico.
    Lo sai che Due è un esperto, perchè vuoi farti bacchettare…
    Il verbo in ebraico ha due modi
    Il perfetto e l’imperfetto. Il perfetto descrive fatti finiti di compiere e l’impereftto fatti non ancora finiti di compiere.
    Esempio il nostro futuro è per un ebreo un IMPERFETTO, cioè un verbo che non discrive un’azione finita.
    EHYE ASHER EHYE è un imperfetto, difatti si traduce sarò ciò che sarò.
    Invece il perfetto del verbo essere NON SI SCRIVE MAI. Si sottointende. REGOLA GRAMMATICALE BASE.
    Io sono si dice ANI’ cioè IO e il verbo sono è sottinteso.
    Perdonami ma il tuo discorso non regge ed è davvero dilettantistico.
    Un saluto
    DUE esperto in ebraismo e formaggio
    SQUIIITTTTTTT

  2. wuè
    at |

    guarda che il dio esterno è della bibbia quelli dei pagani no.gli ebrei e poi i cristiani hanno invertito tutto.infatti…
    informati.

  3. salvator rosa
    at |

    E’ vero senza nessuna menzogna cio’ che dice nostro Padre Ermete Mediatore dei Mediatori della Verità (su di lui sia la pace) : “Ricordandoti questi principi,ti ricorderai facilmente delle cose che ti ho esplicato ampliamente e che si trovano riassunte. Ma evita di parlarne alla folla, non perchè io voglia impedirle che le conosca,ma non VOGLIO ESPORTI ALLE LORO CANZONATURE…Queste lezioni devono avere un piccolo numero di ascoltatori o ben presto non ne avranno più uno. ESSE HAN QUESTO DI PARTICOLARE: che spingono i cattivi verso il male …bisogna adunque guardarsi dalla folla… L’umana specie è portata al male,il male è la sua natura e le PIACE. Come stiamo vedendo questa gente non perde occasione per denigrare e offuscare la Verità,trovano cavilli, toni ironici svilendo ciò che di meraviglioso sia tutto ciò che è SPIRITUALE, CONCRETO,UNITO.Essi puntano da secoli alle divisioni,non amano la Verità,l’Unità invero non amano DIO, se amassero DIO avrebbero apprezzato questo post che parla soltanto di Amore verso DIO ed invece attraverso la tipica retorica farisaica,promuovono disquisizioni inutili al fine di annebbiare e scoraggiare chi media la Verità e chi vuole riceverla occultando la loro profonda ignoranza di DIO ostentando un “vuoto” sapere. Del resto non c’è da meravigliarsi visto che cotesta stirpe è quella che ha sempre sputato in faccia,schernito e lapidato i Profeti,è un film già visto.MA COME OGNI FILM HA LA SUA FINE. Dunque guardate dentro voi stessi abbiate compassione di voi stessi e Dio l’avrà di voi, e soprattutto ascoltate il vero popolo della Divina TORAH: i “NETUREI CARTA” nostri fratelli.(www.nkusa.org)

  4. mike plato
    at |

    COME AL SOLITO OCCORRE COMBATTERE CON LA SOLITA EBREA LETTERALISTA.
    IL FATTO CHE IN EBRAICO IL VERBO ESSERE E’ SPESSO SOTTINTESO NON COMPORTA CHE IN QUEL CONTESTO IL VERBO CI SIA. IN OGNI MODO, LO SHEMA’ PUO’ ESSERE INTERPRETATO IN ENTRAMBI I MODI, COME HO SUGGERITO. MA QUELLA DEL “POPOLO DELL’ASCOLTO” E’ L’INTERPRETAZIONE PIU INTRIGANTE.

    SCRIVE J.J.HURTAK -uno cui concedo grande credito- NEL GLOSSARIO DELLE CHIAVI DI ENOCH, ALLA VOCE “MELCHIZEDEK SACERDOZIO DELLA LUCE”, SCRIVE:

    IL SACERDOZIO DELLA LUCE DI YHWH E’ IL CIRCUITO DI INTERCONNESSIONE CON I FIGLI DI EDEN. UN SACERDOZIO REGALE DI SACERDOTI CHE RICEVONO LA VOCE DI YHWH PER LA SANTIFICAZIONE DEL POPOLO DI LUCE, E CHE ORGANIZZANO IL POPOLO DI DIO AFFINCHE’ SOPRAVVIVA ALLE POTENZE E ALLE NAZIONI.

    DETTO QUESTO, VI FACCIO NOTARE CHE IL PRIMO AD ASCOLTARE IL LISAN AL GAYB (LA VOCE DELL’OLTRE) FU ADAMO-EVA, MA HANNO PROVVEDUTO A CANCELLARLO DA QUALSIASI TRADUZIONE. E’ DETTO IN GENESI 3:8:

    POI UDIRONO YHWH ELOHIM CHE PASSEGGIAVA NEL GIARDINO ALLA BREZZA DEL GIORNO

    CHE TRADUZIONE IGNOBILE!

    wayyišeme‘û ’eṯ-qōl yəhwe ’ĕlōhîm miṯehallēḵ bagān lerûḥa hayywōm

    PERCHE’ HANNO CASSATO IL TERMINE QOL DAL TESTO? NON SAPEVANO COSA FARNE DI QUEL TERMINE, RENDEVA DIFFICILE LA VITA. QOL SIGNIFICA “VOCE”. ERGO, LA TRADUZIONE CORRETTA E’:

    POI UDIRONO LA VOCE DI YHWH ELOHIM CHE ANDAVA E VENIVA DENTRO DI LORO (IL GIARDINO-GAN E’ IL REGNO DI DIO; ED E’ DENTRO DI NOI, NELLA COSCIENZA)….

    QUELL’ANDARE E VENIRE E’ COME DIRE “A INTERMITTENZA”. LA VOCE DI DIO NON PASSEGGIA, NE’ PASSEGGIA DIO IN UN GIARDINO. QUELLA VOCE VENIVA ASCOLTATA DA ADAMO A TRATTI….

    HAI CAPITO, BETH?

  5. mike plato
    at |

    E INOLTRE IL SIGNIFICATO PIU PROFONDO DI “QABBALAH”, CHE SIGNIFICA “RICEVERE”, è
    RICEVERE LA VOCE DI DIO, RICEVERE L’ISTRUZIONE DIRETTAMENTE DA DIO. UNO DEI POCHI CABALISTI A DIRE CIO’ FU IL BRAVO ABRAM ABULAFIA

  6. wuè
    at |

    Ma guarda che stai inventando robe. Mica è il senso originale e che l’autore intendeva.

  7. mike plato
    at |

    IN PRIMO LUOGO SALUTO IL GRANDE PAOLO. STA SU, PAOLO, CHE ARRIVERA’ IL RISCATTO PER TUTTI NOI CHE CREDIAMO IN LUI….

    IN SECONDO LUOGO…NON TOLLERO LE MAZZE DI LEGNO, LADDOVE ADORO LE ASTE DI CANNA. LA RIGIDITA’ E’ SEGNO DI OTTUSITA’ INTRINSECA, LA FLESSIBILITA’ TI CONSENTENTE DI APRIRTI A TUTTE LE SFACCETTATURE DELLA RIVELAZIONE. TU, DUE, SEI UNA CLASSICA MAZZA DI LEGNO. FAI L’EBREA, MA DI CABALISTICO HAI NULLA. TU OSSERVI SOLO UNA FACCIA, LADDOVE CE NE SONO MILIONI. ASSODATO CIO’, RIMANI FERMA SULLE TUE POSIZIONI, CHE IO INVECE HO L’OBBLIGO DI AVANZARE A LUNGHE FALCATE. NON HO TEMPO DA PERDERE CON LE MAZZE DI SCOPA

  8. due
    at |

    Perdonate ero fuori topolandia per un convegno. eggo solo ora.
    Il fatto non è che il verbo essere A VOLTE E’ SOTTOINTESO. IL VERBO ESSERE E’ SEMPRE SOTTOINTENSO. Al modo perfetto. E non sono io(che tra l’altro non sono nè ebreo, ne femmina, ma solo un sorcio) a fare il letteralista, ma lei messer Plato. E’ lei che discute la lettera e che si mette a fare il letteralista con una lingua di cui ignora le regole grammaticali base. Ergo il suo discorso non regge, è puro cacio.
    Con tutto il rispetto, ma è cosi, e non si discute.
    Squit, due ha parlato.

  9. mike plato
    at |

    L’HO APPENA DETTO…SOLO UNA MENTE OTTUSA, DI STAMPO EBRAICO, PUO’ RAGIONARE CON REGOLE E CAVILLI. NON SONO GLI EBREI CHE IMPAZZISCONO APPRESSO A 500 OBBLIGHI E DIVIETI?

    TU SEI DI QUELLA RAZZA, RAGION PER CUI TI CONSIGLIO VIVAMENTE DI METTERE A DISPOSIZIONE LA TUA MENTE ANCHILOSATA DI UN BLOG ADATTO A QUESTA TUA GENEFLUSSIONE VERSO REGOLE, PRECETTI, OBBLIGHI, DIVIETI….

    IL TESTO BIBLICO CON TE SAREBBE UNA NOIA. MA NON VEDI CHE LA STESSA MANCANZA DI DISTACCO TRA UNA PAROLA E UN’ALTRA NEL TESTO e’ UN MESSAGGIO DI DIO? COME CI DICESSE: SBIZZARRITEVI, TROVERETE DI TUTTO QUI DENTRO…

    E BASTA, FALLA FINITA!

  10. mike platom
    at |

    Io appartengo ad un altro ceppo animico rispetto al tuo, Due. NOI SIAMO I CREATIVI.

    Realizzalo e cambia aria, grazie

  11. due
    at |

    A me pare che siate dei fuffari, ma questa è una mia umile opionione.
    Lei sta creando falsi dogmi, non conosce la grammatica. Potrebbe dire “questa è la mia libera interpretazione” e invece dice:

    “Ma è sempre stato tradotto come si voleva che fosse tradotto:

    ASCOLTA ISRAELE, YHWH E’ IL NOSTRO DIO, YHWH E’ UNICO

    Traduzione non errata, ma di COMODO.”

    A me pare esttamente che di comodo sia la tua!!! permettimi Micky Mouse.
    Poi aggiungi la topata del secolo:

    ” Non esiste affatto il verbo essere in questa frase, che così va correttamente tradotta”

    COSI VA CORRETTAMENTE TRADOTTA? AHAHAHAH, MA PER FAVORE, DI PURE CHE E’ UNA DUA DISTORSIONE, SPECULAZIONE E ALLORA CI STO, TOPASTRO, MA CHE VADA COSI CORRETTAMENTE TRADOTTA, PERMETTIMI, E’ UNA PRESUNZIONE TUA E PURE FASULLA!!!
    Mi complimento per il suo EGO!!!Mister Sorcio, non c’è che dire!!
    Comunque faccia come pensa, solo è scarsalmente credibile. Mi creda. usi altri termini per le sue teorie, non sparga la menzogna che quella è una giusta traduzione.
    Il verbo manca perche lo vuole la grammatica, ma se vuole scrivere una nuova grammatica, direttamente da topolandia, faccia pure, nessuno glielo vieta.
    Dopo lo zingarelli il toparelli.
    Squit,
    due ha parlato.

  12. due
    at |

    Micky Mouse, perdonami, non avevo letto. Questo è lo Shemà RATTIFICATO.
    Si spiega tutto, chiedo venia.

    DOS

    http://www.scuolanticoli.com/images/Biblioteca09.jpg

  13. wuè
    at |

    “RAGIONARE CON REGOLE E CAVILLI”

    Eh si certo, applichiamo ragionamenti a casaccio e si può far la stessa cosa con qualsiasi libro della terra e tinerlo opera sacra. Ma per favore.

  14. wuè
    at |

    e ritenerlo opera sacra

  15. wuè
    at |

    “SBIZZARRITEVI, TROVERETE DI TUTTO QUI DENTRO”

    Ah, quindi, confermi.

  16. salvator rosa
    at |

    MA VI STATE RENDENDO CONTO CHE STATE FACENDO DELLA VERITA’ (DIO) UN OGGETTO!!! DA POSSEDERE EGOISTICAMENTE EH!!!!!!!!!!!!!!!VI RENDETE CONTO O NO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!VI STATE RENDENDO CONTO O NO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! VI VOLETE RENDERE CONTO O NO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!BESTEMMIATORI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! MA LA CONOSCETE LA DIFFERENZA TRA MENTE SOCIALE RAZIONALE E POSSESSIVA E COSCIENZA MISTICA E INATTACCABILE A IMMAGINE DI DIO CHE E’ INATTACCABILE E INDIPENDENTE DAI VOSTRI SQUALLIDI CONFLITTI PERSONALI O NO!!!!!!!!!!!!!!LA CONOSCETE!!!!!!!! DA COME AGITE E DA QUEL CHE DITE NON CREDIAMO!!!!!!!!!!!MA SVEGLIATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! BASTA!!!!!!!!!!!!!!!CON QUESTO SCEMPIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  17. due
    at |

    Conflitti personali?? Senta Rosa se lei beve tutta la Piscia che le propina Mike io non so che dire, personalmente seleziono l’urina che prendo, con senso molto critico.
    Voi siete Piss on
    Io sono Piss off
    C’è differenza, mi scusi.
    L’unico conflitto qui è tra il vostro unico neurone rimasto e il raziocino.
    Hermanooooo!!!!

  18. cubica
    at |

    Amici penso che si stia dialogando sulla base del confronto/scontro, più che su quella della collaborazione per penetrare meglio ed assieme i misteri della Lingua Sacra.
    In effetti in Ebraico biblico, il verbo essere al perfetto è sempre sottinteso e mai espresso. E’ vero anche che nel testo originale e premasoretico nessuno spazio intercorreva fra le parole e nemmeno alcuna vocale breve era espressa, solo figuravano le mater lectionis per le vocali lunghe.
    La Torah è un cerchi che si inizia a leggere con una beth (di bereshit) e finische con una lamed di (Israel). In principio si deve accogliere in se, nella propria casa (noi stessi) il divino e grazie al processo iniziatico si deve gliugere a divenire un Israel (simbolo dell’uomo rigenerato). Israel, nella Cabalà, non è uno stato geografico ma uno stato d’essere.
    Come dicevo la Torah (la Legge) inizia con una Beth e termina con una Lamed, essa è un cerchio e considerando la lettura da destra verso sinistra se leggiamo la parola formata dalla congiunzione dell’ultima lettera con la prima otteniamo LB che significa “Cuore”. La vera legge è la legge del cuore. Per penetrare a fondo il senso della Legge dobbiamo ascoltare la scintilla divina sepolta nel profondo del nostro cuore.
    La lettura della Torah, prima dei masoreti, non conteneva spazi e vocali perché la sua giusta lettura e interpretazione doveva scaturire dal cuore del sacerdote. Quindi il tetso lascia una grande libertà ma sempre all’interno dei vincoli che la lingua ebraica, molto plastica, consente (anche grammaticalmente). Tradurre è un po’ tradire… Non esiste e non può esistere una traduzione corretta del testo biblico. La profondità e la multidimensionalità del testo può essere compresa solo in lingua. La libera interpretazione “Ascolta Israele il nostro Dio, ascolta il Dio unico”, nella sua essenza non è errata se presa come interpretazione intuitiva.
    Tuttavia anche la cosidetta traduzione di comodo (termine non dispregiativo ma in uso fra chi traduce dall’ebraico biblico) contiene aspetti interessanti.
    “Ascolta Israele”; a chi è rivolta questa istruzione? a Israele, ovvero a colui il cui stato d’essere è divenuto Israel.
    “YHWH è il nostro Dio”; chi scrive è anch’egli un Israel, poiché la verità di queste asserzioni possono essere comprese e quindi espresso solo da un Istrael. Chi scrive afferma e ricorda, a coloro che si riconoscono degli Israel, “YHWH è il nostro Dio”, il nome impronunciabile, il Verbo, il Logos eterno è il nostro Dio.
    “YHWH è uno”; potrebbe sembrare una affermazione di monoteismo, ma se guardiamo con altri occhi possiamo leggervi “YHWH è 1”. Il Gensi inizia con la Beth (di valore 2) mentre “YHWH” è “1” (secondo l’affermanzione dello SHEMA, poiché numericamente il suo computo è 26). Questo suggerisce che chi si riconosce come Israel non può cercare il Regno del proprio Dio nel dominio di Bereschit, questo mondo caduto.
    Il Regno del Padre, pur essendo la causa della Creazione dei cieli e della terra, non è questa creazione. Esso è al difuori ed al disopra di questo mondo materiale (compresi i suoi domini sottili), pur compenetrandolo.
    Chi si ritiene Israel, deve sfuggire dall’imprigionamento della legge del mondo dacaduto e prendere su di se quella del proprio Dio, che sta dentro di sé e fuori di sé.
    Israel deve ascoltare la voce che proviene dal proprio cuore (il cuore del microcosmo, la Scintilla Divina) , nel quale è contenuta l’intera Legge.

    Buon cammino!

  19. PEGASO
    at |

    Cubica,
    con il tuo spirito, con il tuo talento ci fai vedere il Sublime nel sublime.
    grazie, semplicemente…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.