MAMMONA

illusion_faces3.jpg

« Non potete servire a Dio e a Mammona »
(Gesù, in Mt 6,24 e nel Lc 16,13)

 

QUALCUNO MI HA CHIESTO COSA SIA DAVVERO “MAMMONA”…..

 

 

Vediamo WIKIPEDIA:

Il termine mammona viene usato nel Nuovo Testamento per personificare il profitto, il guadagno e la ricchezza materiale, generalmente con connotazioni negative, e cioè accumulato in maniera rapida e disonesta ed altrettanto sprecato in lussi e piaceri. Il termine deriverebbe dalla lingua aramaica, di etimologia incerta; il Mamon solitamente, veniva tradotto come il “tesoro sotterrato”.Alcuni studiosi hanno suggerito di collegarlo alla radice ebraica ‘mn (da cui proviene il termine amen) che indica fiducia, affidamento; ma altri proprendono per l’ebraico “matmon”, che significa, appunto, ricchezza, o tesoro.Altra ipotesi è dall’ebraico mun (provvedere il nutrimento). Il significato dei diversi campi semantici converge comunque nel generico concetto di sicurezza materiale. Infatti, il termine ebraico è divenuto sinonimo di “soldi”. Il termine greco mamonas lo si ritrova poi nel Discorso della Montagna in Matteo 6,24, quindi in Luca 16,9-13.Fino alla seconda traduzione CEI viene mantenuta la parola d’origine aramaica, mentre nella traduzione 2008 la parola viene sostituita con “ricchezza”. John Wycliffe utilizza “richessis”.Altri studiosi fanno derivare questo termine dalla parola fenicia “mommon”, cioè beneficio. Nel linguaggio contemporaneo, il vocabolo viene usato con lo stesso significato nella lingua finlandese (mammona), danese (mammon), Ebraica (mamon), norvegese (mammon), polacca (mamona) e tedesca (Mammon).Nella Bibbia, mammona viene personificata in Luca 16,13 e Matteo 6,24. In alcune traduzioni anche i versi in Luca 16,9 e Luca 16,11 utilizzano la personificazione del termine mammona; ma altri traducono con ‘ricchezze disoneste’ o equivalente. In alcune versioni spagnole viene tradotto con “Dinero” (la parola spagnola per denaro).Altre citazioni latine didascaliche al vangelo sono Do solo Mammona cogitant quorum Deus est sacculus” (io servo Mammona pensando che il cuore di Dio sia il portafoglio) (trad. sbagliata: quorum = dei quali, deus è al nominativo, non al genitivo).Mammona viene anche citato da Sant’Agostino, con Facite vobis amicos de Mammona iniquitatis (vi fate amici delle iniquità di Mammona), oppure Lucrum Punice Mammon dicitur (si dice che i Punici servano Mammona – dove i Punici,ovvero i Cartaginesi, erano,a quei tempi,considerati i popoli più sleali, oppurtunisti e goderecci dell’Europa).San Gregorio di Nissa afferma inoltre che Mammona era solo un altro nome per Belzebù.Santa Francesca Romana, nelle sue Visioni dell’Inferno, afferma che i demoni più importanti che obbediscono a Lucifero sono tre: Asmodeo, che suscita il vizio della carne; Mammona, che rappresenta il vizio dell’avarizia; e Belzebù che è a capo di tutte le idolatrie e attività oscure.Durante il Medioevo, Mammona veniva comunemente personificato come demone dell’avarizia, della ricchezza e dell’ingiustizia. Per questo motivo, Pietro Lombardo (II, dist. 6) dice: “I ricchi vengono chiamati con il nome di un diavolo, chiamato Mammona, perché Mammona è il nome di un diavolo, secondo la lingua Siriana”. Anche Piers Plowman si riferisce a Mammona come ad una deità. Nicola di Lira (commentando un passo nel vangelo di Luca) dice: “Mammon est nomen daemonis” (Mammona è il nome di un demonio).Non vi sono particolari prove storiche dell’esistenza di alcuna deità siriana conosciuta con questo nome, ma probabilmente l’identificazione letteraria di questo nome con una deità della brama e dell’avarizia deriverebbe da The Faerie Queene di Edmund Spenser, dove Mammona custodirebbe una grotta colma delle ricchezze del mondo. Anche nel Paradise Lost di John Milton viene descritto un angelo caduto che dà più importanza ai tesori della terra più che a qualsiasi altra cosa.In altri scritti occultisti, di molto posteriori, quali il Dictionnaire Infernal di Collin de Plancy, Mammona viene come l’ambasciatore dell’inferno in Inghilterra, considerata la nazione per eccellenza opulenta, colonialista ed imperialista.Per Thomas Carlyle, in Past and Present, il ‘Vangelo del Mammonismo’ divenne semplicemente la personificazione metaforica dello spirito materialista del XIX Secolo.Mammona è per alcuni versi simile alla divinità greca Ade, (Plutone), ed al Dis Pater romano. È probabile che sia in parte derivato da esse, particolarmente dal momento che Plutone è raffigurato nella Divina Commedia come un demone della ricchezza avente sembianze di lupo, animale associato con l’avarizia durante il Medio Evo. Tommaso d’Aquino ha metaforicamente descritto il peccato d’avarizia come “Mammona, che un lupo fa risalire dall’inferno, e che giunge per infiammare il cuore umano d’Avarizia”.

 

La Catholic Encyclopedya la definisce così:

Mamona; the spelling Mammona is contrary to the textual evidence and seems not to occur in printed Bibles till the edition of Elzevir. The derivation of the word is uncertain, perhaps from mmn as seen in mtmwn, though the Targums, which use the word frequently, never regard it as the equivalent of mtmwn, which the Greek always renders thesauroi, cf. Job 3:4; Proverbs 2:4. But cf. also Hebrew Sirach 42:9, bth l’b mtmnt sqr where the margin reads mtmwn, “to the father his daughter is as ill-gotten treasure.” In the New Testament only Matthew 6:24, and Luke 16:9-13, the latter verse repeating Matthew 6:24. In Luke 16:9 and 11 Mammon is personified, hence the prevalent notion, emphasized by Milton, that Mammon was a deity. Nothing definite can be adduced from the Fathers in support of this; most of their expressions which seem to favour it may be easily explained by the personification in Luke; e.g. “Didascalia”, “Do solo Mammona cogitant, quorum Deus est sacculus”; similarly St. Augustine, “Lucrum Punice Mammon dicitur” (Serm. on Mt., ii); St. Jerome in one place goes near to such an identification when (Dialogue Against the Luciferians 5 ) he quotes the words: “No man can serve two masters”, and then adds, “What concord hath Christ with Belial?” But in his “Commentary on Matt,” and in Epistle 22.31, he lends no countenance to it: “‘Ye cannot serve God and Mammon.’ Riches, that is; for in the heathen tongue of the Syrians riches are called Mammon.” But Mammon was commonly regarded as a deity in the Middle Ages; thus Peter Lombard (II, dist. 6) says, “Riches are called by the name of a devil, namely Mammon, for Mammon is the name of a devil, by which name riches are called according to the Syrian tongue.” Piers Plowman also regards Mammon as a deity.The expression “Mammon of iniquity” has been diversely explained, it can hardly mean riches ill-gotten, for they should of course be restored. If we accept the derivation from ‘mn we may render it “riches in which men trust”, and it is remarkable that the Septuagint of Psalm 37:3, renders ‘mwgh by plouto, or “riches”, as though hinting at such a derivation. The expression is common in the Targums, where mmwn is often followed by sqr corresponding to the adikias of Luke, thus see on Proverbs 15:27; but it is noteworthy that Sirach 5:8 “goods unjustly gotten” chremasin adikois, reads in Hebrew nks-sqr and not mtmwn. For the various explanations given by the Fathers see St. Thomas, II-II.32.7 ad 3um.

 

Questa, tuttavia, è l’idea mia personale sul concetto cristico di Mammona

MAMMONA è MAMMA, LA GRANDE MERETRICE, LA MATRIX, LA MATERIA, L’ILLUSIONE…LA MAYA. In una parola…è MADRE NATURA. MADRE NATURA è LA GRANDE MERETRICE

LA NATURA DIVINA NON HA NULLA A CHE FARE CON QUESTA

LA MAJA DI FATTO NON ESISTE….NOI SIAMO IMMERSI IN UNA PSICOSI COLLETTIVA….

NON è LA MAJA AD ESSERE MALEDETTA, MA LA PERCEZIONE CHE NOI ABBIAMO DI LEI

SIAMO NOI CHE ATTRIBUIAMO UNA PATENTE DI REALTA’ A CIO CHE SEMPLICEMENTE è NON-ESSERE….

E’ QUESTA PERCEZIONE CHE CI INCATENA AD ESSA….

PER MOLTI UOMINI ESSA è TUTTO…NON ESISTE DIO

MA LA VERA REALTA’ è PROPRIO QUELLA CHE NON SI VEDE

NOI VEDIAMO L’1×1000 DEL TUTTO e ignoriamo il restante 999

CI SIAMO FATTI SCHIAVIZZARE DALL’ILLUSIONE E CI SIAMO ORGANIZZATI IN ESSA….DIVENENDO NOI STESSI ESSERI ILLUSORI IN UN’ILLUSIONE

ECC PERCHE IL MESSIA è UNO STERMINATORE…CI TOGLIE L’UNICA COSA CHE ABBIAMO:

L’ILLUSIONE

ECCO PERCHE QUANDO VERRA’ IL COLLETTIVO DEI FIGLI DI DIO, IL MONDO LI DETESTERA’

NOI SIAMO GLI STERMINATORI DELLA MAJA…SIAMO QUI PER FAR SCOPPIARE QUESTA BOLLA DI SAPONE

STAI CON UN PARTNER? è UN’ILLUSIONE…
POSSIEDI ANIMALI? LO STAI SOLO SOGNANDO
TI SPOSI E HAI FIGLI? è UNA IMMAGINAZIONE MOLTO VIVIDA

TI SVEGLI QUANDO MUORI, SOLO CHE POI TI REINFILI IN UN NUOVO SOGNO…

è TUTTO FINTO… NIENTE DI CIO’ CHE VEDI è VERO….

ORA IN QUESTO SOGNO, UN’ANIMA PARZIALMENTE RISVEGIATA STA CERCANDO DI SCUOTERNE DELLE ALTRE IN PIENO SONNO

MAMMONAultima modifica: 2012-11-13T11:21:00+01:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.