L’ESSENZA DELLA GUARIGIONE

di Edgar Cayce


E, soprattutto, prega ! Coloro che sono intorno al corpo usano, fanno assegnamento alle forze spirituali. Poiché la preghiera dei giusti salverà chi sta male. Sappi che ogni forza, ogni guarigione di qualsiasi natura è il cambiamento delle vibrazioni dal di dentro, la messa in sintonia del divino dentro il tessuto vivente di un corpo con le Energie Creatrici. Questo solo è guarigione. Sia che venga compiuto per mezzo dell’uso di farmaci, del coltello o altro, è il sintonizzarsi della struttura atomica della forza vivente alla sua eredità spirituale. Quindi nella preghiera di quelli – vivi giorno per giorno allo stesso modo con cui preghi – se vuoi dare assistenza e aiuto a questo corpo. 1967-1

In ogni essere fisico il corpo intero è costituito delle forze atomiche del sistema, con la mente di ogni atomo, quando viene costruito, sorvegliata da tutta la mente mentale del corpo, modificato dalle sue diverse fasi e attributi, poiché, come è visto nelle sue analisi, un atomo del corpo è un intero universo in sé, nello stato più minuto. Quindi l’atteggiamento di tutti gli attributi della mente nei confronti del sé e le forze che si manifestano attraverso lo stesso diventano allora di primaria importanza. Per quanto riguarda la guarigione in un corpo o qualsiasi applicazione di qualsiasi fonte, natura, carattere, tipo o condizione, è solo per creare quell’incentivo in quella stessa forza atomica per creare una condizione migliore in un corpo. 137-81

La guarigione per il corpo fisico deve quindi essere dapprima la scelta corretta del significato spirituale ritenuto come ideale dell’individuo. Poiché ritorna, naturalmente, alla Prima Causa, ai Primi Principi… Ricorda, la guarigione – ogni guarigione – viene dal di dentro. Ma c’è la guarigione del fisico, c’è la guarigione del mentale, c’è l’indicazione corretta dallo spirito. Coordina queste e sarai intero! Ma tentare di fare una guarigione fisica attraverso le condizioni mentali è l’indicazione sbagliata dello spirito che lo consiglia –lo stesso che causa incidenti, lo stesso che causa la separazione finale. Poiché è la legge. Ma quando la legge è coordinata, nello spirito, nella mente, nel corpo, l’entità è capace di adempiere allo scopo per cui entra in un’esperienza materiale o fisica. 2528-2

Tutte le fasi del corpo-fisico devono coordinarsi l’una con l’altra come un’unità se deve essere sano, forte e stare bene. 2205-2

Ricorda lo schema sul monte, nel sé, nel corpo fisico, nel corpo mentale, nel corpo spirituale. Quello è il monte ! Fintanto che c’è la coordinazione perfetta sul monte, tutte le cose cooperano per il bene del monte. Quando c’è la ribellione sul monte, allora c’è sconnessione, distruzione, sforzo sconcertato e la coordinazione – la cooperazione dell’attività—diventa bieca. Per cui segue la morte nel fisico. 262-36

Nel corpo fisico, come abbiamo dato, ogni atomo è un universo intero in se stesso, ed è una parte del tutto. Quando c’è la coordinazione nel sé, nel sé interiore –quando il santuario interiore riceve l’impulso, allora la guarigione è completa. 275-32

La malattia (in inglese: disease) nasce dapprima dal dis-agio –come una normalità che è esistente eppure diventa squilibrata. La malattia è, o il dis-agio è, uno stato di disaccordo con l’Ideale o la Prima Causa o il Primo Principio. Quindi, in ultima analisi, la malattia potrebbe essere chiamata peccato. E’ necessario mantenere un equilibrio. 2533-3

La Coscienza Cristica…è l’unica fonte di guarigione per un corpo fisico o mentale. 69-4

D- Per favore date una definizione di vibrazione in relazione con la guarigione.
R- Questo richiederebbe forse parecchi volumi per dare una definizione completa. La vibrazione è, nella sua essenza o parola semplice, alzare la Coscienza Cristica nel sé fino al punto che possa uscire fuori dal sé verso colui a chi lo vorresti indirizzare… 281-7

In verità non vi sono condizioni incurabili…ciò che esiste è ed è stato prodotto da una prima causa, e può essere affrontato o contrastato o cambiato, poiché la condizione è l’infrazione di una legge. 3744-1

Vi è…in natura ciò che è la controparte di quello che c’è nel regno mentale e spirituale, ed un antidoto per ogni veleno, per ogni male. 2396-2

D- Qual è il metodo giusto o le medicine da applicare per correggere o eliminare tutte queste condizioni ? (Artrite e eliminazioni scarse)
R- …Dapprima ci deve essere un cambiamento nell’atteggiamento mentale del corpo. Deve essere sradicato quello di ogni giudizio o di condanna da parte del sé riguardo al sé o chiunque frequenti il corpo. 631-6

Se nelle forze atomiche sopravviene uno sbilanciamento, un danno, un avvenimento, un incidente, vengono distrutte certe forze atomiche o altre vengono incrementate; che per il corpo fisico diventano tali da aggiungere o da sottrarre allo slancio vitale…Quindi, per affrontare queste cose diventa necessario, al fine di creare quell’influenza in ogni corpo individuale, apportare un equilibrio necessario per la sua attività continuativa intorno ad ognuno dei centri atomici, per la sua propria forza rotatoria o creativa, i suoi propri elementi per la capacità di risuscitare, rianimare tale influenza o forza nel corpo… Quando un corpo, separato da quello malato, ha quindi sintonizzato o alzato sufficientemente le sue stesse vibrazioni esso può – per mezzo del movimento della parola parlata – svegliare l’attività delle emozioni fino al punto da rianimare, risuscitare o cambiare la forza o l’influenza rotatoria o le forze atomiche nell’attività della parte strutturale o le forze vitali di un corpo, in tale modo e maniera da metterlo di nuovo in moto.Così l’influenza spirituale o psichica del corpo sul corpo porta la guarigione a qualsiasi individuo; dove un altro corpo può suscitare quell’influenza necessaria nell’ormone delle forze circolatorie tanto da attingere a ciò che è dentro di sé per rianimare o risuscitare le condizioni di malattia, disordine o angoscia in un corpo… Così un individuo può effettuare una guarigione, attraverso la meditazione, attraverso la sintonizzazione non di solo una parte della mente o una parte del corpo, ma del tutto, su quell’unità con le forze spirituali che ha dentro di sé, il dono della forza vitale in ogni corpo. 281-24

Fuori dal sè deve scorrere la Virtù (cioè la comprensione) perché la guarigione venga compiuta in un altro. 281-10

Segui ciò che è noto nel tuo stesso presente come i-e-o-u-i-o-om . . .per alzare ciò che è nelle Forze Creatrici, quando nasce lungo ciò che è collocato nell’uomo interiore come quella corda della vita che, una volta tagliata, può separare, separa, quell’equilibrio fra mente, corpo, anima. 275-43

Poiché molti individui che hanno avuto una distruzione del cervello potrebbero essere aiutati dall’elettricità e dalla musica ad una rianimazione di quelle cellule, di quelle forze atomiche che hanno bisogno della loro coercizione e della loro rigenerazione assorbendosi l’una nell’altra – piuttosto che essere separate e combattere se stesse, o mancanza di corretta coagulazione delle forze cellulari nel sangue e nelle forze cerebrali; come in alcune forme di dementia, danneggiate da un grande fervore o eccitamento religioso. . . 933-2

Più vicino il corpo si terrà a quelle verità e alla dipendenza sulle capacità latenti nel sé attraverso la fiducia nelle cose spirituali, più veloce sarà la risposta nel corpo fisico. Poiché ogni guarigione, mentale o materiale, è il sintonizzare ogni atomo del corpo, ogni riflesso delle forze cerebrali alla consapevolezza del divino che si trova in ogni atomo, in ogni cellula del corpo.3384-2

Non è necessario che ci sia altro che un’infermiera competente e di mentalità spirituale; preferibilmente ella dovrebbe essere propensa alla Christian Science, ma pronta ad usare questi suggerimenti [per il trattamento fatto all’inizio di questo reading]. Poiché le forze interiori devono essere spiritualizzate. Non che il corpo [questo individuo] non sia di mentalità spirituale, ma vi è la necessità di essere di mentalità spirituale e poi [di essere] in grado di ottenere il controllo sufficiente sulla forza della mente nel corpo, tanto da far produrre alle vibrazioni dalle strutture atomiche le forze che danno la salute, piuttosto di ricevere in continuazione il suggerimento “Sto male e continuerò a star male.”  Queste reazioni dovrebbero essere prodotte dalla suggestione, nonché dall’applicazione [fisica necessaria]. Poiché sappi, come è stato dato dall’inizio, è necessario soggiogare la terra. L’uomo è fatto, fisicamente, di ogni elemento nella terra. Così, se non c’è la coordinazione di quegli elementi dell’ambiente in cui l’uomo-animale opera, egli è fuori sintonia – e alcune parti [del suo corpo] soffrono. Egli deve controllare e dominare quegli elementi. Questi [suggerimenti di trattamenti fisici] hanno l’effetto di soggiogare, usare, controllare; non ne vengono controllati, bensì controllano questi ambienti [materiali di questo corpo] e le influenze intorno ad esso. 3455-1

Mentre vengono date [attraverso questo canale] molte condizioni diverse [o suggerimenti per un trattamento] per quanto riguarda la dieta, sulla purificazione di gola e polmoni, sull’effetto delle proprietà sulla circolazione linfatica della gola e della testa, ricorda che questi hanno una base di potere, o forza. Qual è la fonte di ogni bene ? Chiedi quello al sé. Rispondi a questo – non azzardare solo un’ipotesi. Se non lo sai faresti meglio a scoprirlo – ne avrai bisogno prima che te l’aspetti se non ci fai più attenzione ! Fa’ quelle cose, poiché è di importanza mentale e spirituale. Perché il corpo vorrebbe fare progressi fisicamente se non è per il miglioramento, non semplicemente per l’indulgere ai sensi in una misura più larga ? Perché cerchi di assecondare il corpo e gli appetiti del corpo ? Perché non fornire del bene spirituale e mentale agli altri ? Starai bene molto più velocemente, vivere varrà molto più la pena, e tu sarai migliore per questo. Non chiedere di gratificare gli appetiti ! 3594-2

Fa’ [le cose] che [abbiamo suggerito] , così le condizioni permetteranno al corpo di essere un’infermiera migliore di quella che è. Assistere gli altri è il modo migliore per aiutarsi. Molti individui diventano così ansiosi per i propri problemi, eppure aiutare gli altri è il modo migliore per sbarazzarsi dei propri problemi. Poiché, qual è il modello ? Egli rinunciò al paradiso ed entrò nell’esistenza fisica, perché tu possa avere accesso al Padre. Allora che cosa ti stai lagnando perché non ti piace tua madre ? Nemmeno tu piaci a lei, ma cambia questo in amore. Sii gentile, sii dolce, sii paziente, sopporta, poiché se il tuo Dio non sopportasse te, quale possibilità avresti ? 5081-1

Usa il periodo [di elettroterapia] come periodo per preghiera e meditazione. Mantieni l’atteggiamento nella mente-corpo per le influenze creative migliori. Non sii soltanto buona – sii buona per qualcosa ! Pensa agli altri, non sempre al sé, bensì [studia] sul come il corpo può contribuire di più a ciò [che] non [è] semplicemente per il piacere, ma anche delle forze e delle influenze creatrici nella vita degli altri ! 1807-6

Poiché in parte l’entità sta affrontando se stessa, da quelle sue esperienze sulla terra. Quindi sappi – nel tuo sé profondo, nel profondo della tua coscienza – chi guarisce le tue malattie, chi ti dà le opportunità. E la fiducia e la speranza, la comprensione che può essere ottenuta dall’analisi del sé dallo studio attento del 30esimo del Deuteronomio, del 14esimo, 15esimo, 16esimo e 17esimo di Giovanni dovrebbe essere la vita. Come troviamo, [lo studio] non [dovrebbe essere] come un’abitudine meccanica, ma come una cosa viva, di speranza e di fede, sapendo che come puoi chiedere – nel Suo nome – può essere fatto nel corpo.

D- Da quanto tempo si è venuta a creare questa condizione ?
R- Da circa dieci anni.

D- Approssimativamente quanto tempo ci vorrà per stare meglio ?
R- Quanto tempo fino a domani, signor [2828] ? Da quanto tempo il potere di Dio è in te ? Quanto tempo ti ci vorrà per eseguire i Suoi comandi ? Per quanto tempo ti sei attenuto alla via oltre ad ogni rimprovero del tuo stesso sé, nonché al modo di essere un’influenza utile nell’esperienza di chiunque incontri giorno per giorno ? 2828-1


IL FATTORE PSICOLOGICO NELLA GUARIGIONE (Mark Thurston)

In uno dei readings più insoliti mai dati da Edgar Cayce non viene raccomandato nemmeno una sola medicina o un preparato a base di erbe. Non vengono prescritti aggiustamenti della colonna vertebrale o altri lavori sul corpo. Eppure è ritenuto uno dei readings più profondi e significanti sulla salute in tutta la raccolta.Il sig. 1304 era un ingegnere meccanico, il quale tre anni prima di questo reading era stato coinvolto in un grave incidente automobilistico. Come conseguenza gli rimanevano dei problemi fisici che né la Clinica di Mayo né l’Ospedale John Hopkins sapeva risolvere. L’uomo aveva continuato col suo lavoro, per lo più grazie alla buona volontà del suo datore di lavoro il quale, per compassione, era disposto a sorvolare sulle capacità ridotte del sig. 1304.
La richiesta d’aiuto da Cayce era motivata da un altro incidente ancora. Il sig. 1304 era caduto da una rampa di scale mentre stava visitando un luogo di lavoro e aveva riportato una lesione all’ernia.Il consiglio di Cayce per la guarigione è psicologico, sociale e spirituale. La prima frase del paragrafo 12 sembra indicare che Cayce non abbia nulla da raccomandare come rimedi o procedure fisiche che non sia già stato suggerito dai dottori tradizionali. Ma anche l’applicazione diligente di quei metodi non sarebbe sufficiente. Altri pezzi del puzzle della guarigione necessitano di attenzione. L’elemento sociale enfatizza il modo in cui le persone intorno al sig. 1304 (cioè i suoi parenti e amici) avrebbero una parte cruciale nel processo di guarigione. Il resto dell’equazione della guarigione dipende dai suoi stessi atteggiamenti e ideali spirituali. Diversi accenni in questo reading suggeriscono che nei due incidenti debilitanti del sig. 1304 sono coinvolte delle influenze karmiche. I problemi vengono descritti come un’ “esperienza necessaria per quelli intorno al corpo nonché per il corpo stesso” (paragrafo 6). Ma questo reading non diventa una descrizione chiaroveggente di errori fatti nelle vite passate. Viene accennato solo un punto sui fatti antecedenti a questi incidenti: ha qualcosa a che fare con il come questa anima ha lavorato con (o mancato a lavorare con ) i suoi ideali nel piano materiale.
Invece di fermarsi sui dettagli dal lontano passato il reading comincia con il consiglio di vivere nel momento attuale. Cayce suona quasi come un maestro Zen nei primi due paragrafi, con l’enfasi sull’imparare ad essere pienamente attenti al momento presente. Niente sguardi all’indietro. Niente domande piene di rimpianto sul che cosa potrebbe essere stato. Semplicemente affrontate quello che avete a portata di mano. “Poiché ciò che è, è.”  Il paragrafo 3 introduce un tema che si trova intrecciato in tutto il reading.: le responsabilità dei custodi che circondano il sig. 1304. Le informazioni sull’ambiente famigliare suggeriscono che è stato in primo luogo la moglie a richiedere e ricevere il reading. Apparentemente i risentimenti e i rancori erano diventati un fattore importante. A causa dell’infermità dopo gli incidenti ella aveva dovuta darsi da fare a trovare un lavoro per mantenere floride le finanze famigliari.Il consiglio di Cayce a lei in questa situazione è una prospettiva penetrante sulla psicologia del serbare rancori. Tale animosità continua è una specie di guerra mentale. La scintilla divina in noi stessi combatte contro il Dio in quell’altra persona. Qual è l’antidoto ? Come si può superare un rancore, specialmente quando quel risentimento continua ad alimentare il problema stesso ? In questo caso Cayce indica che la guarigione di suo marito dipende in parte dal cambiamento di atteggiamento delle persone che gli sono più vicine. L’antidoto è duplice. Il primo è riconoscere che qualcosa di significativo sta succedendo nel problema manifesto. A volte è molto più facile abbandonare un risentimento quando possiamo vedere che c’è una ragione dietro il problema. Nel caso del sig. 1304 la sua famiglia aveva bisogno di vedere che gli incidenti erano una questione del “confronto dell’anima con il suo stesso sé nel presente.” La seconda parte dell’antidoto ad un rancore è mettere da parte l’ostinazione. Sembra che tutti intorno al sig. 1304 (e probabilmente l’uomo stesso) avessero il bisogno di rinunciare al proprio ordine del giorno o ai propri orari. Il paragrafo 12 offre un punto di partenza: un’affermazione per chi è coinvolto in questa situazione. La cosa più importante in questa preghiera è affermare che venga fatta la volontà di Dio e vedere la sfida in termini di sviluppo psichico possibile per il sig. 1304. Ma non è sufficiente dire solo la preghiera. Il nuovo atteggiamento descritto in quell’affermazione deve quindi fare radici e fiorire come azioni. “Agite in quel modo!” Un altro tema merita la nostra attenzione. Una quadro completo della psicologia di Cayce sulla guarigione include l’elemento della Grazia. Indipendentemente da quale errore possa essere stato fatto nella storia della propria anima e indipendentemente dal risultato karmico che si presenta ora come sfida difficile, c’è sempre un modo pieno di grazia attraverso e fuori da quel dilemma. E perché il sig. 1304 superasse i postumi dei suoi due incidenti quella Grazia sempre presente dovrebbe giocare un ruolo. Ma se la Grazia guaritrice del nostro Creatore ci viene sempre offerta – e se quel dono è la chiave della nostra ripresa e della salute – come riusciamo a mancarla ? Il paragrafo 7 suggerisce che succede “giocando o lavorando sull’essere Dio Stesso”. Il significato più profondo di questa frase curiosa viene spiegato più in là nel reading. Il paragrafo 10 ci ricorda che tutto il potere che sembra essere nelle nostre mani è in realtà il potere di Dio, e ci viene solamente dato in prestito temporaneamente. Giochiamo di essere Dio quando orgogliosamente crediamo altrimenti. E’ una faccenda rischiosa camminare sul filo del rasoio del potere personale. E’ richiesto un equilibrio delicato. Da una parte la persona che ha bisogno di guarigione deve assumersi la responsabilità di usare il potere personale per agire nei modi che promuovono la salute.  Ma è altrettanto importante ricordare che non possiamo salvare (o guarire) noi stessi. Il potere viene dal nostro Creatore Divino, e costruire un rapporto con Dio è alla fine il nocciolo della psicologia di guarigione di Cayce.

Il Reading

Questo reading psichico 1304-1 venne dato da Edgar Cayce il 12 dicembre 1936 per un ingegnere meccanico; richiesta fatta dalla moglie.

1EC: Sì. Ora, come troviamo, le condizioni esistenti nel presente e quelle che avrebbero potuto esserci non dovrebbero essere considerate in quella maniera in cui chiunque provvederebbe per il bene.
2 Poiché ciò che è, è. E affrontare le condizioni come esistono nel presente diventa quindi la condizione da considerare.
3 Poiché ci possono essere stati degli errori, ci possono essere stati malintesi delle prime cause; ma chi vorrebbe provvedere per le necessità di un’anima nella sua esperienza in qualsiasi ambiente non deve (se per se stessi o per il migliore ambiente per l’esperienza di un’entità nel presente) serbare animosità, né rancore; ma sappi che ciò che è stato è il confronto dell’anima con il suo stesso sé nel presente.
4 Quindi come individui, soddisfare i bisogni e aiutare in tal modo da essere in armonia con l’ideale di chi vorrebbe provvedere a ciò che essi, come anime individuali, vorrebbero venerare o considerare come attributi di quel Dio o quell’influenza nella loro esperienza che esse vorrebbero o potrebbero venerare.
5 Dare una storia delle condizioni come esistono sarebbe dare quelle esperienze attraverso le quali quelle influenze del corpo sotto stress e sforzo sono passate, affrontando nei vari aspetti delle proprie esperienze e applicazioni ciò che (il corpo) ha fatto con i suoi ideali sul piano materiale.
6 Perciò quelle cose che sono venute come incidenti, quelle cose che sono venute, le quali hanno portato la mancanza di coordinazione delle forze mentali con gli attributi fisici del corpo, non sono che una parte di quell’esperienza necessaria per le persone intorno al corpo, nonché per il corpo stesso.
7 Poiché con dovuta considerazione c’è il fatto davanti ad ogni anima che con ogni tentazione, con ogni errore, c’è una scappatoia in Lui; ma nessun uomo, nessun uomo individuale, può mai giocare o lavorare sull’essere Dio Stesso.
8 Queste sono quindi, come troviamo, le condizioni nel presente; che la tranquillità necessaria che è stata ordinata, la considerazione necessaria di tutte le fasi dell’esperienza dell’entità sono una parte di ciò che deve essere portato avanti.
9 Si potrebbero dare dei provvedimenti per vari approcci. Ma dapprima, prima che questi possano essere valutati, per essere di un’influenza utile, ci deve essere un cambio di atteggiamento nelle menti e nelle esperienze di coloro che danno assistenza al corpo.
10 Una persona può non pregare con delle lunghe preghiere di gratitudine per questo o quello, come nell’esperienza di altri, e pur tuttavia serbare un rancore o un sentimento di animosità, o un sentimento di considerazione non appropriata per altri individui che per lo meno tentano – a modo loro – di essere utili, sia in un modo debole o in qualsiasi modo. Poiché tutto il potere che è nelle mani dell’uomo è stato dato in prestito, e non è di conoscenza dell’uomo, ma di Dio.
11 Così, quando gli individui serbano rancore, essi combattono il Dio in loro contro il Dio nell’individuo, o anima, a cui o contro cui serbano tale rancore.
12 Poi mantieni quelle somministrazioni che sono state date per il corpo. E cambia solo l’atteggiamento del sé, di coloro che sono intorno allo stesso in “Che la Tua volontà, Oh Dio, fatta in e attraverso ogni atto, ogni pensiero, possa portare quella dimensione di fede, di aiuto, di sostentamento per questo corpo nelle sue condizioni attuali, svegliando nelle forze fisiche il necessario per lo sviluppo dell’anima di questa entità nel presente.”
13 E possa chi è vicino all’entità e che vorrebbe fare il suo bene mantenere quello stesso atteggiamento. Non puramente come forma ma nella realtà, agite in quel modo !
14 Poiché preghiera e amore e cura possono aiutare la più gran parte nelle condizioni esistenti.
15 Non pensare al sé o all’interesse del sé, come soddisfarlo, ma piuttosto quel sé può essere in ogni misura fedele alla fiducia, alla circostanza che ha determinato le condizioni nel presente.
16 E quando queste cose saranno state compiute, allora quello che è il meglio, che è corretto per coloro che sono intorno al corpo, per il corpo stesso, viene e verrà compiuto nello stesso.
17 Abbiamo terminato per il momento.


LA GUARIGIONE ELETTROMAGNETICA

Gli individui possono irradiare, per mezzo del loro sé spirituale, la salute, la vita, quella vibrazione che distrugge la malattia. 1010-17

Il corpo fisico può essere alterato dall’attività concertata delle menti che sono dirette alle forze atomiche di un individuo, alzando le loro vibrazioni ad un livello nominale o normale. Così arriva la guarigione spirituale ad un corpo. 5576-1

D- Se ho la forza di guarigione, in quale forma si esprime ?
R- Con l’imposizione delle mani, quando il corpo stesso è stato purificato dalla guarigione nel suo stesso sé e dalle vibrazioni alzate fin dove l’aura o la forza vibratoria del sé può accordarsi o sintonizzarsi immediatamente con le vibrazioni degli altri individui che cercano aiuto. 516-4

(L’imposizione delle mani) toglie vitalità al corpo. Strofina le mani accuratamente insieme, naturalmente, prima di cominciare. Tienile molto pulite ma lascia le vibrazioni dal corpo passare attraverso il corpo del bambino. 2999-2

Fuori dal sé deve scorrere la Virtù (cioè la comprensione) perché la guarigione si verifichi in qualcun altro. 281-10

D- Per favore date una definizione di vibrazione in relazione alla guarigione.
R- Questo richiederebbe forse diversi volumi per dare una definizione completa. La vibrazione nella sua essenza o parola semplice è innalzare la Coscienza Cristica nel sé fino al punto che possa fuoriuscire dal sé verso chi la deve ricevere. Come “argento e oro non ne ho, ma quello che ho lo do a te. Nel nome di Gesù Cristo alzati e cammina” (Atti 3:6). Quella è un’illustrazione di una vibrazione che guarisce, manifestata in un mondo materiale. Che cosa è fuoriuscito da Pietro o Giovanni ? Quello che viene ricevuto per la conoscenza del sé nella sua interezza, corpo, mente, anima è tutt’uno con quell’Energia Creatrice che è la Vita stessa. 281-7

D- C’è qualche trattamento conosciuto oggi nel campo del trattamento elettromagnetico che è superiore ai trattamenti fisici usati ?
R- Se i trattamenti elettromagnetici vengono dati da coloro che hanno la capacità di immagazzinare in loro quelle energie che possono essere trasmesse ai corpi non c’è nulla che li supera. Dove… gli individui non sono capaci, la forma bassa di vibrazione elettrica che emana dalla forma più bassa dell’attività elettrica produrrebbe condizioni simili e utili, e a volte uguale ad alcuni trattamenti elettromagnetici , o migliore. 445-2

D- Qualche particolare composizione (sonora) che può essere usata per la guarigione ?
R- …R e O e M sono quelle combinazioni che vibrano alle forze centrali del corpo stesso. In tutte le composizioni di cui questi fanno parte si troverà il necessario per l’individuo. Ciò che potrebbe essere risanante per l’uno potrebbe essere distruttivo per l’altro, senza dubbio. 1861-12

Gli stimoli che aggiungeremmo per il corpo (infermità mentale) sarebbero quindi la forma bassa di vibrazioni elettriche (Apparecchio a Pila a Umido).
Come possiamo vedere in un organismo fisico funzionante, l’elettricità nella sua incipienza o forma più bassa è la vibrazione più vicina, in un senso fisico, alla Vita stessa. 3950-1

Le vibrazioni elettriche basse dall’Apparecchio a Pila a Umido ricaricheranno il corpo, per così dire, fornendo le vibrazioni che sono come la Vita stessa nella forza attiva motivante in un mondo materiale. 1018-1

Mentre la vita è un’energia elettrica…sappi che costruttive sono le forme più basse, distruttive le forze più alte. 1249-1

Le forze corporee sono elettriche e nascono dalle forme basse di vibrazione elettrica piuttosto che da quelle più elevate che producono la corrente diretta o alternata. 1146-1

D- Che cosa posso fare per rivitalizzare il mio sistema nervoso ?
R- Usa quel ri-ionizzatore, l’Apparecchio Radioattivo, come è stato dato. Questo rivitalizza il sistema completamente ! Poiché coordina gli impulsi. Quando il ciclo di impulsi nel sistema scorre attraverso lo stesso Apparecchio è ciò che aiuta la vitalità o le forze vibratorie del corpo a rinnovarsi o a coordinarsi e cooperare.
Perciò in quei periodi in cui questo Apparecchio viene usato useremmo gli stessi periodi per la profonda meditazione. E dato che la Mente è il Costruttore, troviamo che la rivitalizzazione del corpo porterà per tutto il sistema nervoso e anche per tutto il sistema rigenerativo nuova vita, nuove energie risvegliate nello stesso…
Irrequietezza, insonnia e irritazione spariranno. 1472-2

L’Apparecchio Radioattivo prende delle energie in certe parti del corpo, costruisce e scarica energie elettriche del corpo che rianimano parti del corpo dove c’è mancanza di riserve di energia.
3105-1

L’Apparecchio Radioattivo fa bene per tutti, e specialmente per quelli che sono stanchi o hanno bisogno di compensare la circolazione; cosa che è necessaria per tutti quelli che usano molto il cervello – o che sono inattivi con i piedi tanto quanto è sufficiente per mantenere una corretta circolazione. 826-3

Le vibrazioni dall’Apparecchio Radioattivo date correttamente producono riposo che è utile e costruttivo per il corpo, il sangue e i nervi. 1278-7

Nell’Apparecchio Radioattivo mettiamo l’Infinito dentro il sé in sintonia con l’Infinito all’esterno. 1211-2

Le condizioni qui (cancro alla gola) possono essere ritardate al meglio per mezzo dell’uso qualche volta, circa una volta alla settimana, di un magnete – di forza sufficiente da attirare un chiodo ferroviario — passando questo sopra le zone colpite, chiaro ? Questo aiuterà a smagnetizzare o a produrre una vibrazione che distrugge le forze attive che consumano le cellule che vengono ravvivate dall’infezione. 3313-1

L’entità, con le parole stesse o le benedizioni quando pianta magari una noce, può assicurare alla prossima generazione un albero produttore di noci. L’entità con le sue stesse capacità delle forze magnetiche nel sé può circondare un (albero di noci) con le mani ed esso non porterà più frutti, sebbene possa portare noci nel presente. 3657-1

L’ESSENZA DELLA GUARIGIONEultima modifica: 2012-11-21T17:43:00+01:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.