SOGNO

554892_612876562072567_1150334803_n.jpg


UNA PERSONA CHE MI SEGUE  SU FB, DI CUI TACCIO IL NOME, MI SCRIVE IN PRIVATO CHIEDENDOMI COSA SIGNIFICHI QUESTO SOGNO…

LEGGETE CON ATTENZIONE. PREMESSA: X NON CONOSCE L’ALCHIMIA

“Mi trovo in un luogo desertico, con addosso il sole cocente, a picco. Sono nuda, disidratata ed ormai moribonda, sdraiata supina, sulla sabbia. Lo stato d’animo e’ di estrema debolezza, vulnerabilita’ ed angoscia. Nel cielo terso, vedo girare uccelli dalle grandi ali che, senza riuscire a mettere fuoco bene, deduco siano avvoltoi pronti a banchettare ed in attesa della mia morte imminente. Provo una rassegnata disperazione. Ad un certo punto, una voce maschile fuori campo fa capolino e mi spiega: “Sono falchi del deserto”. Cerco di mettere a fuoco chi possa essere che mi rivolge la parola e vedo ergersi sopra di me – in piedi, a cavalcioni all’altezza delle mie spalle, a gambe divaricate – un giovane uomo. E’ castano, caucasico, ricciuto. E’ a torso nudo e mi osserva serio, dall’alto. Mi domanda con semplicita’ se ho sete. Io naturalmente, in fin di vita, gli faccio cenni che si’, ho sete … ovviamente ho sete! “Bene.” annuisce tranquillo e fermo “Allora bevi.” Si denuda la parte inferiore del corpo ed inizia ad urinarmi addosso ed in bocca, in modo copioso. Da sotto, a volte intravedo i suoi genitali come maschili, altre volte come femminili. Mi appare come una specie di creatura androgina di non chiara identita’ di genere. Lo stupore e’ grande, ma poi non provo fastidio, bevo senza pormi problemi di sorta. Vengo in questo modo salvata dalla morte ed inizio a sentirmi subito sensibilmente meglio. Ritorno a muovermi sebbene non sia in grado di alzarmi. Dopo questo, la visione si fa piu’ confusa e concitata. Non mi ritrovo piu’ a sognare in prima persona ma ad osservare come in un film, dal di fuori. La mia figura e’ prona e mi rendo conto che intorno a me si muovono e mi strisciano addosso, sulla schiena, due grossi serpenti sbucati dalla sabbia, uno a destra, l’altro a sinistra, attorcigliandosi tra loro e sopra di me. Non provo ribrezzo o paura. Poco dopo quest’uomo/entita’ sembra volere – in cambio della salvezza – una sorta di copula. Egli stesso muta a tratti in quello che potrebbe essere un rettiliano, ma anche in questo caso non provo una paura paralizzante ma eccitazione e piacere. Il coito si compie in modo veloce ed intenso e si conclude un orgasmo.”

SOGNOultima modifica: 2013-10-03T11:48:07+02:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.