EISENMAN, ALTRO BRACCIO ARMATO DELLE POTENZE

codice.jpg

NELL’ORMAI LONTANO 2004 HERA EDIZIONI DETENEVA I DIRITTI DI PUBBLICAZIONE DEL LIBRO “GIACOMO, IL FRATELLO DI GESU'” di ROBERT EISENMAN. NON EBBI MODO DI LEGGERE QUEL LIBRO IN INGLESE, NE’ FECI IN TEMPO A PUBBLICARLO ATTRAVERSO LA ESTINTA HERA BOOKS, ESSENDO POI I DIRITTI DECADUTI. IL LIBRO FU POI PUBBLICATO DAI TIPI DI PIEMME. QUESTO “IL CODICE DEL NUOVO TESTAMENTO” E’ IL TERZO LIBRO DI EISENMAN AD ESSERE PUBBLICATO IN ITALIA. POCO PRIMA DI PARTIRE, L’HO REPERITO IN LIBRERIA E L’HO ACQUISTATO…

robert eisenman cava 4 1992.jpg

SONO RIMASTO PROFONDAMENTE DISGUSTATO DALL’ANALISI DI EISENMAN. IL LIBRO SI COMPONE DI 410 PAGINE MA POTEVA ESSERE RIDOTTO A 200. E’ RIPETITIVO, NOIOSO, PESANTISSIMO. NON FAI IN TEMPO A LEGGERE 5 PAGINE, E GIA’ LA TESTA TI GIRA. QUESTO RICERCATORE NON SA ACCATTIVARE IL PUBBLICO. E’ MOLTO QUOTATO A LIVELLO INTERNAZIONALE NELLA RICERCA ED INTERPRETAZIONE SUI ROTOLI DI QUMRAN. HO IL SOSPETTO CHE SIA FILO-EBRAICO, POICHE’ MINIMIZZA LA FIGURA DI GESU’ ED ESALTA QUELLA DI GIACOMO. NEL PRIMO SAGGIO SI MOSTRO’ FORTEMENTE CONTRADDITTORIO CON SE STESSO, POICHE’ CONSACRO’ LA FIGURA DI GIACOMO BASANDOSI ANCHE SULLA RIVELAZIONE DEL VANGELO DI TOMMASO, IN CUI IL CRISTO DICEVA CHE DOPO LA SUA DIPARTITA OCCORRESSE SEGUIRE GIACOMO IL GIUSTO, PER POI DELEGGITTIMARE LA POSIZIONE DOMINANTE DI GESU’. IN SOSTANZA, PRIMA USAVA GESU PER CONSACRARE GIACOMO, POI BUTTAVA NEL CESTINO IL NAZARENO…

QUELLO CHE MI HA COLPITO DI PIU DI EISENMAN E’ CHE NON SI CAPISCE DOVE VOGLIA ANDARE A PARARE. IL CRISTIANESIMO NON HA FONDAMENTO PERCHE’ IL CRISTO NON MERITA DI RICEVERE ACCREDITI. MA D’ALTRO CANTO, ANCHE L’EBRAISMO NON E’ ESENTE DA PECCHE. SEMBRA CHE EISENMAN SPOSI LA RELIGIONE DEGLI ESSENI, E ARRIVI A SOSTENERE CHE QUELLO CHE NOI CONSIDERIAMO CRISTIANESIMO ERA IN REALTA’ ALLE ORIGINI SOLO UN EBRAISMO RIFORMATO, UN TENTATIVO DA PARTE DEGLI ESSENI E DI GIACOMO DI RIPORTARE L’EBRAISMO ALL’ANTICA PUREZZA, DI FRONTE ALLA CORRUZIONE DI QUEI TEMPI. CHE VI FOSSE UN TENTATIVO DA PARTE DEGLI APOSTOLI DI RITORNARE AD UNA RELIGIONE PURA, CIO’ E’ CERTO, MA NON NON E’ CERTO CHE LO SI DOVESSE FARE CON LA VECCHIA RELIGIONE. SIAMO PURE D’ACCORDO CHE DOPO IL 315 D.C. VI FURONO INTERFERENZE E SOVRAPPOSIZIONI TALI DA SNATURARE LA RELIGIONE DI CRISTO ORIGINARIA, MA QUESTE INTERFERENZE NON AVEVANO NIENTE A CHE VEDERE CON UNA RELIGIONE EBRAICA RIFORMATA. LA RELIGIONE CRISTIANA E’ IL NUCLEO INFUOCATO DELL’EBRAISMO, COME L’EBRAISMO E’ UNA SCORZA DEL CRISTIANESIMO. CHE GLI EBREI MI FACCIANO PURE A PEZZI PER QUESTA MIA AFFERMAZIONE, MA DAVANTI A DIO DICO LA VERITA’. EISENMAN NON CONOSCE MINIMAMENTE LA STRUTTURA ESOTERICA E LA CONOSCENZA GNOSTICADEL TEMPIO DI QUMRAN. LUI SI LIMITA A DECANTARE LA PUREZZA E GLI IDEALI DI QUMRAN, FEDELI ALLA TORAH COME NESSUN ALTRO EBREO. CIO NON COSTITUISCE UNA MENZOGNA, MA SOLO UNA VERITA INCOMPLETA. GLI ESSENI, A MIO PARERE, ERANO GLI UNICI EBREI IN GRADO DI PENETRARE CABALISTICAMENTE LA TORAH, E DI RICONOSCERE IL MESSIA VENUTO FRA NOI COME SERVO SOFFERENTE. ESSI ERANO MOLTO LEGATI ALLE PROFEZIE, SOPRATTUTTO A QUELLA DI ISAIA. IL LIBRO DI ISAIA PREANNUNCIAVA SI’ L’ARRIVO DEL MESSIA, MA NON NELLE VESTI ATTESE DA ISRAEL. NON SAREBBE VENUTO COME GUERRIERO PALESE, MA COME AGNELLO DA SCANNO E SERVO SOFFERENTE. ESSI RICONOBBERO IL CRISTO VIVENTE, TANT’E’ CHE NEI ROTOLI SI PARLA DI UN NUOVO PATTO CHE SOSTITUISCE IL VECCHIO PATTO CON DIO. PER QUESTO GESU’ PARLA DI NUOVA ED ETERNA ALLEANZA. GLI EBREI NON ACCETTARONO LA NUOVA ALLEANZA, MA IL POPOLO DI QUMRAN SI’, TANT’E’ CHE ESSI, DA GUERRIERI INDOMITI SI TRASMUTARONO IN AGNELLI DA MACELLO, AVENDO CAPITO IL MESSAGGIO DI GESU.

E SE YESHUA, NELLA LINGUA DEGLI UCCELLI, COME MI FU RIVELATO DALL’ALTO, SIGNIFICA “GRANDE DI GUERRA”, QUESTO “GRANDE DI GUERRA”, RISULTA CITATO NON SOLO NEI SALMI 23:8 (“CHI E’ QUESTO GRANDE DI GUERRA?”), MA ANCHE NEGLI STESSI  ROTOLI QUMRANIAN:  “E’ CON NOI, PRESENTE NELLA NOSTRA ASSEMBLEA”. QUINDI YESHUA DOVETTE INSEGNARE AI QUMRANIANI CHE LA RESA DEI CONTI CON LE POTENZE IMMONDE NON ERA ARRIVATA, E CHE ERA INUTILE PRENDERSELA CON I BURATTINI UMANI: “NON SANNO QUELLO CHE FANNO”. PREANNUNCIO’ AGLI ESSENI CONVERTITI, CHE FURONO I VERI PRIMI CRISTIANI, CHE L’ERA DEI PESCI AVREBBE VISTO ESPLODERE LA VIOLENZA E LA REPRESSIONE DELL’IMPERO DEGLI ARCONTI, CHE I FIGLI DELLA LUCE AVREBBERO VISSUTO SECOLI DI OSCURANTISMO. TUTTO QUESTO NON ESISTE NEL SAGGIO DI EISENMAN, TUTTO INTENTO A SQUALIFICARE LE PRETESE DEI CRISTIANI PRIMITIVI, E SOPRATTUTTO, COSA CHE STA DIVENENDO MOLTO FREQUENTE E FASTIDIOSA IN MOLTI AMBIENTI (COMPRESO QUELLO MASSONICO), A DISTRUGGERE E INFANGARE L A FIGURA DI PAOLO DI TARSO…

EISENMAN E’ UN PAZZO. LUI TROVA SCRITTO SUI ROTOLI CHE GLI ESSENI CITAVANO CONTINUAMENTE UN MISTERIOSO “UOMO DI MENZOGNA”, NEMICO DELLA COMUNITA’. IN REALTA’, GLI ESSENI NON ALLUDEVANO AD UNA FIGURA SPECIFICA, DI CUI NON MENZIONAVANO IL NOME, MA AD UN ARCHETIPO, AD UN’INTELLIGENZA. PENSO CHE ALCUNI DI VOI CAPIRANNO DOVE GLI ESSENI VOLESSERO ANDARE A PARARE. EISENMAN APPROFITTA DELL’ASSIST DEGLI ESSENI PER DISTRUGGERE LA FIGURA DI PAOLO, IDENTIFICANDO LUI, E NESSUN ALTRO, CON L’UOMO DI MENZOGNA. EISENMAN, COME TANTI, AFFERMA CHE PAOLO FU ESTREMAMENTE ABILE NEL COSTRUIRE UN GESU’ DIVERSO, UN UOMO-DIO, CHE SECONDO IL NOSTRO QUMRANISTA, NON E’ MAI DAVVERO ESISTITO NEI TERMINI DESCRITTI DA PAOLO…

PAOLO EBBE IL MERITO DI ANDARE OLTRE IL MESSIA STORICO, E INTRODURRE PER LA PRIMA VOLTA IN ISRAEL IL MESSIA COSMICO. A PAOLO, DA GRANDE INIZIATO QUAL’ERA, NON INTERESSAVA L’UOMO, MA IL DIO IN LUI. PAOLO SAPEVA CHE UNA VOLTA CHE L’UOMO SI E’ ESTINTO NELLA LUCE DEL SUO DIO INTERIORE, NON ESISTE PIU’. ALLA FINE DELLE COSE, RIMANE SEMPRE COLUI CHE E’. IL NON ESSERE SI ESTINGUE NELL’ESSERE. VOI RICORDATE QUANDO FUI OSPITE DI MAURIZIO DECOLLANZ A REBUS. MAURIZIO NON FACEVA ALTRO CHE CHIEDERMI DEL GESU’ STORICO, MENTRE IO CERCAVO DI RIVELARE QUALCOSA SUL CRISTO COSMICO. QUANDO SEI ANCORA OTTENEBRATO DAL REGNO DELL’ILLUSIONE, TI INTERESSA LA STORIA E NON LA META-STORIA SOLO PAOLO ACCENNO’ AGLI ARCONTI PIU VOLTE NELLE SUE LETTERE, IN UN PERIODO STORICO IN CUI GLI ARCONTI ERANO CONOSCIUTI SOLO DA POCHISSIMI INIZIATI.

CHE L’UOMO DI MENZOGNA NON SIA PROPRIO IL NOSTRO CARO AMICO EISENMAN?

ESEGETI CONTEMPORANEI…TORNATE A SCUOLA…OPPURE EVITATE DI PARLARE DI CIO? CHE NON POTETE COMPRENDERE NEL SUO FONDO ESOTERICO!

 

EISENMAN, ALTRO BRACCIO ARMATO DELLE POTENZEultima modifica: 2009-08-27T17:07:00+00:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

8 Responses

  1. ANGELO CICCARELLA
    at |

    Sono in linea con quanto dici. Questi anglosassoni insieme a tutti i club di cui sono gli emissari, intorbidiscono le acque. Vi è una strategia dietro tali pubblicazioni: operare affinché si delegittimi Cristo nei cuori dei più fragili. Qui, più che la cricca vaticana, si vuol colpire la fede genuina e l’autentica gnosi. Noi non ci stiamo.
    Angelo Ciccarella

  2. Eisenman
    at |

    Robert Eisenman ha ragione e a te ti rode.
    Non riesci a conciliare lo sfondo esoterico con la storia(reale)… eppure è semplice!

  3. mike plato
    at |

    SEI TORNATO….MI MANCAVI…

    SENZA POLEMICHE:
    EISENMAN E’ UN EBREO FAZIOSO, COLMO DI PREGIUDIZI, OTTUSO DA UN CERTO PUNTO DI VISTA. PUO DARE L’IMPRESSIONE DI UNO CHE SA MOLTO, COMPRENDE MOLTO, CAPISCE MOLTO.

    ANCHE LAURENCE GARDNER, ANNI FA, QUANDO ERO ANCORA UN PIVELLO, MI FECE UN’ENORME IMPRESSIONE. ANZI, POSSO DIRE CHE FU UNO DEI DETONATORI DEL MIO RISVEGLIO, MA OGGI, SE LO LEGGO, RIDO. E PERCHE? SEMPLICEMENTE PERCHE’ QUANDO LA TUA COSCIENZA SI SVILUPPA E ASSIMILI LA GNOSI, MAN MANO CHE ASCENDI, LA VISIONE DEGLI UOMINI TI SEMBRA PRIMITIVA.

    E PRIMITIVA E’ LA CONCEZIONE DEL NOSTRO AMICO ROBERT CHE, PUR DI SMANTELLARE IL CRISTIANESIMO PRIMITIVO, SI APPELLA AD OGNI PRETESTO PUR DI DIMOSTRARE CHE IL CRISTIANESIMO ERA IN REALTA’ UN EBRAISMO RIFORMATO E MODERNIZZATO. IL CRISTIANESIMO NON E’ L’EBRAISMO, MA IL CUORE NASCOSTO DELLA TORAH….

    E FRA POCO SORGERA’ L’ULTIMA E DEFINITIVA RELIGIONE, CHE NON E’ ALTRO CHE IL CUORE NASCOSTO DEL CRISTIANESIMO. UN POTENTE E INFALLIBILE ORACOLO ME LO HA RIVELATO…

    SE TI STA BENE EISENMAN, E SE SEI D’ACCORDO CON LUI (MA NON CREDO…DATO CHE A TE STA BENE CHIUNQUE IO CRITICHI, A PRESCINDERE) ALLORA MOSTRI ANCORA UNA VOLTA IL TUO VOLTO DI ANIMA GREZZA E MOLTO UMANA…
    IPSE DIXIT

  4. Eisenman
    at |

    Tornato chi?

    Ma Eisenman non è ebreo ed è grazie a lui che abbiamo i rotoli di Qumran, nel senso che ne ha permesso la diffusione. Per il resto se a te non sta bene, sono gusti. 🙂

  5. mike plato
    at |

    EISENMAN E’ UN LOGORROICO ED UN CONFUSIONARIO…

    NON DOBBIAMO MICA CERTO A LUI LA SCOPERTA DEI ROTOLI DI QUMRAN! LUI SI E’ INTERESSATO AD UNA PICCOLA FRAZIONE, AFFINCHE VENISSERO PUBBLICATI, E SI E’ INTERESSATO ALLA LORO INTERPRETAZIONE STORICA. QUESTO NON SIGNIFICA CHE ABBIA RAGIONE. ANCHE JOHN ALLEGRO E MILIK, GRANDI STUDIOSI, NON CI HANNO CAPITO UN’HACCA.

    MA CREDI CHE GLI ESSENI FOSSERO INTERESSATI ALLA STORIA? CREDI SIA UN CASO CHE NON DIANO MAI UN NOME AL MAESTRO DI GIUSTIZIA? CREDI SIA UN CASO CHE ANCOR OGGI NON SI RIESCE A CAPIRE LA DATA E IL CONTESTO STORICO IN CUI SI MUOVE LO SCRIBA ESSENO?

    MA PERCHE’ DOVETE FARVI RIDERE ADDOSSO DALLE GERARCHIE CELESTI?

  6. EISENMAN
    at |

    Eisenman si è interessato affinchè TUTTI i rotoli scoperti a Qumran fossero disponibili a tutti gli studiosi(prima in mano solo ai cattolici) e al pubblico. Lui la pensa come te e cioè che i primi cristiani erano esseni e per questo ha anche contro quasi tutti gli altri studiosi che invece sostengono che Qumran/esseni e cristiani non hanno NULLA a che fare l’uno con l’altro, neanche ifluenze minime. Secondo me ridono ma non per un uomo come Eisenman…

  7. Einsenman
    at |

    Penso che è anche grazie a lui che ora puoi dire primi cristiani=esseni o viceversa

  8. Eisenman
    at |

    ” Lui la pensa come te e cioè che i primi cristiani erano esseni e per questo ha anche contro quasi tutti gli altri studiosi che invece sostengono che Qumran/esseni e cristiani non hanno NULLA a che fare l’uno con l’altro, neanche ifluenze minime”

    Quindi, a questo punto, mi chiedo se hai letto davvero qualcosa di Eisenman.
    Peccato che sui rotoli di Qumran non ci sia niente sul Messia e ancora lo attendevano.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.