LA COSCIENZA E’ IL GIUDICE

di Edgar Cayce

Perché, come è stato dato ai tempi antichi, vi è ogni giorno messo davanti a noi vita e morte, bene e male. Scegliamo per via della nostra natura. Se la nostra volontà fosse spezzata, se ci comandassero di fare questo o quello o di diventare un automa, la nostra individualità allora si perderebbe e saremmo soltanto come in Lui senza coscienza—coscienza—consapevolezza di essere uno con Lui; con le capacità di scegliere per il sé! 1567-2

Il giudice sarà la tua propria coscienza; perché coscienza è ciò che desta la mente dell’anima; l’Anima (è) ciò del tuo sé che è la parte più vicina della dimora del Sancta Santorum Stesso—lo Spirito del Maestro. 254-54

Ogni anima (è) responsabile davanti alla sua propria coscienza. 1767-2

Verrà il tempo in cui dovrai stare davanti al tribunale della tua propria coscienza, come deve ogni anima. 5195-1

Non puoi andare contro la tua propria coscienza ed essere in pace con te stesso, la tua casa, il tuo vicino, il tuo Dio ! 1901-1

Questi dubbi, questi timori che arrivano nella tua esperienza non sono che la tua propria coscienza—o la mente del tuo sé subconscio- che ti castiga. 784-1

Come fai a sapere quando sei sulla via diritta e stretta ?
Il mio Spirito è testimone del vostro spirito (Romani 8:16)…Come ? La tua coscienza di Dio, la tua anima o condanna, si rifiuta o esita davanti alle condizioni che esistono nell’esperienza del sé mentale e materiale. 1436-1

Agite come dettano la vostra coscienza e il vostro cuore. 254-87

LA COSCIENZA E’ IL GIUDICEultima modifica: 2012-11-21T20:34:23+00:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.