FRATELLI INSEPARABILI, MA MOLTO DIVERSI

paolo e adriano bambini con adri piangente.jpg

MIKE PLATO & ADRIANO FORGIONE (4 e 2 ANNI)

FRATELLI INSEPARABILI, MA MOLTO DIVERSIultima modifica: 2009-11-16T20:00:00+01:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

20 Responses

  1. MICHELE P.
    at |

    COMPLIMENTI PER IL BLOG MIKE PLATO TI HO ANCHE MESSO TRA I BLOG FRIENDS DEL MIO.

    CORDIALI SALUTI

    MICHELE P.

    http://arcangeliedemoni.blogspot.com/

  2. C.R.
    at |

    carini…
    ora che sono passati …anni, mi da l’impressione che i ruoli si sono un pò invertiti…
    scherzo 🙂
    come si cresce di fretta a quel età ! c’è tanta differenza di altezza in soli 2 anni ! adriano sembra una ragazzina, mike il maschietto invece tutto beato e sorridente, non lo toccano le lacrime del fratellino…
    belli…

  3. senusret
    at |

    mica lo sapevo che eravate fratelli….

  4. Laura
    at |

    Che carini che siete!…
    E’ proprio una bella foto che esprime tante cose….
    Mi sembrate l’angioletto e il diavoletto…e evidente che in quella foto la parte del diavoletto spetta a Mike…ma cosa gli combinasti al piccolo Adriano per farlo piangere così e sorridere soddisfatto con quella faccetta li?
    Sembrate le due parti dell’essere in continua contesa…due forze antagoniste…che
    necessitano la presenza della terza forza neutralizzatrice per poter evolvere…credo che ormai quella Forza sia discesa su di voi da tempo…

    Un abbraccio….

  5. mike plato
    at |

    PER IL PRINCIPIO DELL’INVERSIONE ASSIOLOGICA, PER CUI GLI ULTIMI SARANNO I PRIMI E I PRIMI GLI ULTIMI,
    ORA IO SONO TRISTE E MALINCONICO…E ADRIANO INVECE RIDE…

  6. C.R.
    at |

    ora che ci penso, i primi e gli ultimi sono gli stessi..quelli che iniziano e quelli che finiscono un ciclo…per poi reiniziarlo su un altro livello…
    coloro che lo sono saranno gli stessi ma cambiati, passati attraverso solve e coagula…
    bello questo mistero…

  7. Beth
    at |

    Citazione al film di Cronenberg, o sbaglio? Cronenberg-Cronenburg-Birra-Rabbi e oro potabile.

  8. Laura
    at |

    @ Mike

    Mike…vi avevo fatto un bell’augurio ma a quanto pare (almeno tu) ti ritieni ancora intrappolato nella legge dell’ottava…legge santa ma quando arriva sulla terra subisce l’influenza della materia e con gli “intervalli” di ottava in ottava ribalta le situazioni…la legge dell’ottava combacia con alcune nuove scoperte della fisica quantistica che abolisce la geometria euclidea perchè poco adatta al nostro ambiente “spiegazzato”
    Tempo fa ti avevo scritto un commento su un tuo sogno con l’uva blu dove ti
    parlavo della torre di Einstein e del suo paragone con la montagna cava…
    probabilmente non sei della stessa idea visto che non mi hai risposto…

  9. Beth
    at |

    CARA LAURA, LA FISICA QUANTISTICA, E’ APPLICATA AL MICROMICROMICROCOSMICO. OGNI PARTICELLA CHE SI OSSERVI A UNA DISTANZA MAGGIORE DI LAMBDA, O LUNGHEZZA DI COMPTON, INOLTRE, NON SI COMPORTA IN MANIERA QUANTICAMENTE MECCANICA. LA RELATIVITA’ DI EINSTEIN VALE INVECE PER IL MACROCOSMICO. LA TEORIA DEL TUTTO NON E’ ANCORA STATA POSTULATA, SEBBENE SIA META DI HAWKING E PENROSE. COME DIRE, STIAMO MESCOLANDO BANANE CON MELE. POI VORREI ANCHE RICORDATI CHE BLUE SHIFT (TENDERE AL BLUE)SIGNIFICA BIG CRUNCH!!!!NIENTE DI SIMPATICO, AL CONTRARIO DI QUANTO GHAI IPOTIZZATO!
    VISTO CHE SEI INTERESSATA ALL’ARGOMENTO TI CONSIGLIEREI IL FISICO MASSIMO CORBUCCI, CHE HA TIRATO FUORI UNA TEORIA A DIR POCO AFFASCINANTE.
    CON QUESTA RIFLESSIONE VI SALUTO, E VI AUGURO UN BUON PERCORSO, MA ATTENTI ALLA STRADA CHE PRENDETE. OLISMO SI, MA MINESTRONE NO.
    UN SALUTO
    BETH

  10. Laura
    at |

    @Beth

    Cara Beth mi interessano tutte le letture (accessibili perchè non sono laureata in fisica) sulla fisica e fisica quantistica cercherò su internet le teorie del fisico che mi consigli…se è un’argomento che può interessare anche te prova a leggere qualcosa del fisico Vittorio Marchi vero luminare. Ho assistito ad una sua conferenza e mi si sono aperti nuovi orizzonti sulla comprensione di una materia così ostica come la fisica.
    Sconfinando dalla fisica alla metafisica anche se in realtà non c’è tra queste due scienze nessun muro divisorio, ti cito la prima legge delle tavole di smeraldo di Ermete: “Come in alto così in basso…” per ricordarti che nulla in questo universo
    è scollegato e diviso a scomparti come lo intendi tu…la conoscenza è fatta di tanti
    tasselli di un unico puzzle!
    Chi ti ha detto che la teoria di Einstein non è stata ancora postulata si sbaglia di grosso tant’è vero che Einstein riuscì a formularne ben due!
    Per quanto riguarda il “BLU” di cui ho compreso il suo significato proprio studiando
    Einstein, ti devo purtroppo dire che sei in errore…per spiegarti il perchè ti consiglio di leggerti il mio commento dove parlo della torre di Einstein che ho scritto su questo blog come commento al post “SONO UN PROFETA? NON LO DECIDO IO” di Mike e per darti un’altro esempio pensa ai colori dell’aura e ai vari significati associati
    ai suoi colori un essere con un’aura tendende al blu è un’essere che ha raggiunto il suo equilibrio interiore ed è al massimo dell’espressione del suo essere cosa ben diversa per chi invece dende al…rosso.

    Ti abbraccio..

  11. Laura
    at |

    MIKE…attendo sempre…ancora un tuo commento…

  12. Beth
    at |

    Laura, non sono io in errore,allora, è il signor DOPPLER! Ti invito a leggere meglio sulla teoria delle lunghezze d’onda! E sul red shift e il blue shift, e cosa comporti nell’universo in espansione o in contrazione. Ho paura che tu non abbia capito proprio niente! L’onda tende al blu quando la sua sorgente è in avvicinamento, questo comporta CONTRAZIONE e BIG CRUNCH, è una cosa elementare!!
    la teoria del tutto, tra l altro, servirebbe a creare un leit motiv tra microcospico e macro, che è ovvio che debbano ritrovarsi. OVVIO. Ma tant’è che sino ad ora nessuno ha potuto coniugare le cose.
    Ti ricordo anche che la quantistica di basa su teoria di PROBABILITA’ , rivediti l’equazione di Schroedinger. Senza malizia, ma hai assolutamente travisato il concetto.
    Questo perchè, mentre tu dici di essere una profana in materia, io ho passato i miei anni dentro i laboratori tra provette e spettrografi di massa.
    E tra l altro da donna di scienza ricordo a tutti che si discute di TEORIE. Ben diverse dai teoremi. Non si fa la scienza su i SE.
    E Einstein, permettimi, ha preso piu di un granchio. A parere mio e di molto altri colleghi su cui la QUANTISTICA si basa!!!
    Prometto che non tocchero piu l argomento, come dissi, non si parla coi profani di materie che non conoscono.
    Un saluto!

  13. Laura
    at |

    @ Beth

    Beth mi accorgo che stiamo parlando di cose ben diverse…associavo i colori alla
    vibrazione tu invece parli di distanze…
    Se Einestein fosse riuscito ad unificare le forze l’uomo avrebbe fatto un balzo dimensionale verso una dimensione superiore.
    Di cosa ti occupi di preciso?
    Einstein ha formulato delle teorie e solo oggi a più di cinquant’anni di distanza si è riusciti a verficarle solo perchè oggi ne abbiamo i mezzi.
    Quindi ciò che al momento della sua formulazione poteva essere solo teoria oggi è diventata scienza verificata.
    La quantistica non ancora verificata è proprio opposta alla teoria di Einstein!
    Beth non voglio polemizzare ma il tuo ritirarti nel guscio del tuo sapere circoscritto mi sa tanto di ottusità…e rifiuto del dialogo…
    Mi spiace…ciao

  14. Beth
    at |

    ANCHE IO DIALOGHEREI, MA EVIDENTEMENTE MI E’ STATO CHIESTO DI NON DIALOGARE SU QUESTO BLOG DA MIKE, LE MIE SCOMODE OPINIONI NON PIACCIONO A SUA SANTITA’. PRENDITELA CON LUI. QUESTO PER CHIARIRE. CHE NON VIENE DA ME L’OTTUSITA’. SALUTI.

  15. antonlogos
    at |

    Beth, visto che sei così sapiente, illuminaci tu allora sulle LEGGI DEL MICRO E DEL MACRO. Laura comunque sta cercando di fare qualcosa di ammirevole, secondo me. Andare oltre la formula, il guscio, il formalismo matematico per cogliere l’ESSENZA che sta alla base dei fenomeni, è quello che dovrebbe fare chiunque si avvicina a queste discipline.
    Personalmente, da laureato in Fisica quale sono, ritengo che non è qui che troveremo la comprensione alle nostre domande. La Fisica è la scienza che descrive le leggi di questo sistema materiale, fa uso di modelli elaborati dall’uomo, di teorie, strumenti matematici, che servono solo per rendere traducibili ai nostri sensi certi fenomeni. I vettori, gli operatori, le matrici, il concetto di campo, lo spazio, il tempo, la stessa matematica, non esistono di per sè, sono prodotti dell’uomo, categorie mentali che usiamo per descrivere e interpretare il mondo che ci circonda.
    Il modello non è la REALTA’. Descrivere un fenomeno secondo il linguaggio della fisica non significa comprendere la realtà, perchè facciamo solamente una nostra interpretazione della Natura, secondo un nostro linguaggio. Diamo una nostra interpretazione basandoci poi solo su ciò che possiamo percepire coi 5 sensi. Descriviamo solo ciò che possiamo vedere, toccare, misurare, un’indagine molto limitata, direi. Per penetrare veramente l’ESSENZA DEL REALE dovremmo avere la capacità di usare l’ALFABETO DELLA NATURA e interagire direttamente con essa.
    Lo stesso concetto di realtà che abbiamo è limitato. Vediamo solo una proiezione della nostra mente, un’immagine olografica creata dal nostro cervello che ci dà la sensazione della materia “piena”, della densità e spessore dei corpi, ma è un’illusione che nasce per il solo fatto di osservare qualcosa. Siamo noi che creiamo la realtà per il solo fatto di osservarla. L’osservatore, già per il solo fatto di essere entrato in azione, perturba il sistema e ne vede un aspetto distorto, filtrato da lui stesso. Basti pensare al caso dei fotoni che, quando vengono fatti passare attraverso una doppia fenditura uno alla volta, si comportano come PARTICELLE-MATERIA se vengono osservati. Se però cessiamo di osservarli si comportano come ONDE-ENERGIA. Quando scatta l’osservatore, vediamo la materia, ecco il punto. La materia non esiste, è una nostra proiezione.
    Questo per dire che la Fisica non ci porterà da nessuna parte, è tutto un groviglio di teorie, supposizioni, approssimazioni che si devono fare per semplificarsi i calcoli, altrimenti non si potrebbe sviluppare nessun modello. Praticamente stiamo studiando la Natura basandoci solo su ciò che possiamo percepire e che siamo in grando di descrivere con i nostri strumenti. Quando poi la tecnologia va avanti e si fanno misure che non confermano più i risultati previsti dalla teoria, ci si rende conto che il modello è incompleto e va riformulato, e così via. I modelli devono essere sviluppati di nuovo, si fanno nuove approssimazioni, eccetera, eccetera. Probabilmente in futuro anche la meccanica quantistica sarà destinata a cadere ed essere riformulata in altra veste.
    Quindi, Beth, ti invito a non fare la maestrina su cosa è giusto, cosa è sbagliato, la formula dice questo, la formula dice quello, perchè qua sguazziamo tutti nell’ignoranza. Non sappiamo veramente niente di ciò che ci circonda. E apprezzo senz’altro di più il lavoro di chi si libera dalle formule, dal formalismo dei numeri, da un’infarinatura accademica che non ti apporta nessun contributo conoscitivo, e cerca di andare OLTRE per cogliere l’ESSENZA dietro l’apparenza.
    Antonio

  16. antonlogos
    at |

    I fisici del CERN stanno fremendo per la ripresa dell’esperimento ATLAS. L’acceleratore di particelle LHC dovrà permettergli di osservare il BOSONE DI HIGGS, LA PARTICELLA DI DIO, così battezzata. Confermando così la teoria.
    Sono degli illusi. Ma che risposte sperano di trovare? Mere curiosiotà scientifiche e nulla più. Con questi strumenti non andremo da nessuna parte. Ci concentriamo solo sull’esteriore, mentre la VERITA’ E’ DENTRO DI NOI.
    Mi sa che in questo momento le particelle subnucleari stanno facendo un pernacchio alle teorie dei fisici, e se la sghignazzano… 🙂
    Antonio

  17. Beth
    at |

    CARO ANTONLOGOS, SONO LA PRIMA A STARE LONTANA DALLA FORMULE. LO SANNO ANCHE I POLLI.
    MA QUANDO SI CITA UNA FORMULA SI CITA BENE. SE NO SI CHIUDE LA BOCCUCCIA O LA SI USA PER OPERE PIU NOBILI.
    E SE LAURA MI CITA DOPPLER E ME LO CITA AL CONTRARIO IO DICO CHE STA DICENDO UN EMERITA CAZZATA, UNA GROSSA CAZZATA , UNA MINCHIATA COSMICA.
    HAI CAPITO O NO????
    PARLARE CON LE PULCI NON MI DIVERTIVA NEMMENO A SEI ANNI, QUANDO EISNTEIN LO LEGGEVO PER PRENDERE SONNO E CORREGGEVO LE SUE TEORIE.. EHEHEHE
    LA DIFFERENZA TRA ME E VOI, ED E’ ABISSALE, E’ CHE IO CITO BETTY GALANTI, CITO ME STESSA, PERCHE’ IO COSTRUISCO LE MIE FORMULE, LE MIE IDEE, LA MIA SOSTANZA,
    VOI SENZA CITARE UN CRETINO ACCADEMICO VALETE MENO DELLA SANTA PISCIA DELLA MIA RAGAZZA . SIETE SOLO CITAZIONISTI E NOZIONISTI ALLA PEGGIO. SENZA SOSTANZA.
    E LA TUA ARROGANZA E LA VOSTRA PROSOPOPEA, DALLA QUALE DITE DI STARE LONTANI, VI RENDONO SOLO DEI POVERI VUOTI E MISERI PIDOCCHI.
    AD SALUD, COME DICIAMO NOI A BOLOGNA-
    DOPO TUTTO PER CITARE SHOPENAUER, COSI SIETE CONTENTI CHE L HA DETTO LUI E NON IO, AHAHAHA
    “DA UNA MADRE OCA E DA UN PADRE DORMIGLIONE NON NASCERA’ MAI UN GENIO, NEMMENO FREQUENTASSE 6 UNIVERSITA’.”
    MAI SMETTERO DI DIRLO. E CHI HA ORECCHIE INTENDA.
    ORA CONTINUATE A PERDERE TEMPO DIETRO A BETH E NON DIETRO A D-O
    EVIDENTEMENTE QUESTA BETH HA LE PALLE PIU GROSSE DELL ALTISSIMO.
    SPERO DI NON DOVER RITORNARE SULL ARGOMENTO, PERCHE VORREI EVITARE DI SPRECARE LE MIE PAROLE IN QUESTO LUOGO, OVE PER ALTRO MI E’ STATO ESPLICITAMENTE CHIESTO DI NON FARLO.. QUINDI NIENTE PROVOCAZIONI, E OGNUNO PER LA PROPRIA STRADA. CHI VERSO LA VERITA’, CHI VERSO L IGNORANZA COSMICA.

  18. Beth
    at |

    CARO ANTONLOGOS, SONO LA PRIMA A STARE LONTANA DALLA FORMULE. LO SANNO ANCHE I POLLI.
    MA QUANDO SI CITA UNA FORMULA SI CITA BENE. SE NO SI CHIUDE LA BOCCUCCIA O LA SI USA PER OPERE PIU NOBILI.
    E SE LAURA MI CITA DOPPLER E ME LO CITA AL CONTRARIO IO DICO CHE STA DICENDO UN EMERITA CAZZATA, UNA GROSSA CAZZATA , UNA MINCHIATA COSMICA.
    HAI CAPITO O NO????
    PARLARE CON LE PULCI NON MI DIVERTIVA NEMMENO A SEI ANNI, QUANDO EISNTEIN LO LEGGEVO PER PRENDERE SONNO E CORREGGEVO LE SUE TEORIE.. EHEHEHE
    LA DIFFERENZA TRA ME E VOI, ED E’ ABISSALE, E’ CHE IO CITO BETTY GALANTI, CITO ME STESSA, PERCHE’ IO COSTRUISCO LE MIE FORMULE, LE MIE IDEE, LA MIA SOSTANZA,
    VOI SENZA CITARE UN CRETINO ACCADEMICO VALETE MENO DELLA SANTA PISCIA DELLA MIA RAGAZZA . SIETE SOLO CITAZIONISTI E NOZIONISTI ALLA PEGGIO. SENZA SOSTANZA.
    E LA TUA ARROGANZA E LA VOSTRA PROSOPOPEA, DALLA QUALE DITE DI STARE LONTANI, VI RENDONO SOLO DEI POVERI VUOTI E MISERI PIDOCCHI.
    AD SALUD, COME DICIAMO NOI A BOLOGNA-
    DOPO TUTTO PER CITARE SHOPENAUER, COSI SIETE CONTENTI CHE L HA DETTO LUI E NON IO, AHAHAHA
    “DA UNA MADRE OCA E DA UN PADRE DORMIGLIONE NON NASCERA’ MAI UN GENIO, NEMMENO FREQUENTASSE 6 UNIVERSITA’.”
    MAI SMETTERO DI DIRLO. E CHI HA ORECCHIE INTENDA.
    ORA CONTINUATE A PERDERE TEMPO DIETRO A BETH E NON DIETRO A D-O
    EVIDENTEMENTE QUESTA BETH HA LE PALLE PIU GROSSE DELL ALTISSIMO.
    SPERO DI NON DOVER RITORNARE SULL ARGOMENTO, PERCHE VORREI EVITARE DI SPRECARE LE MIE PAROLE IN QUESTO LUOGO, OVE PER ALTRO MI E’ STATO ESPLICITAMENTE CHIESTO DI NON FARLO.. QUINDI NIENTE PROVOCAZIONI, E OGNUNO PER LA PROPRIA STRADA. CHI VERSO LA VERITA’, CHI VERSO L IGNORANZA COSMICA.

  19. Laura
    at |

    @ Antonlogos

    Ti ringrazio per aver cercato di spiegare a Beth il mio tipo di ricerca…purtroppo
    è servito solo per ricevere una valanga di frasi offensive che hanno investito anche
    te.
    Mi dispiace anche per Beth…mi spiace ma non sarà di certo lei a spazzare ciò che,
    tassello dopo tassello, sto cercando di mettere insieme per aumentare la mia conoscenza ma sopratutto la “COMPRENSIONE” che è ciò che realmente resta indelebile nel nostro essere.
    Ora che ho appreso della tua laurea in fisica potrò disturbarti se qualcosa non mi sarà chiara in materia?
    Ti ringrazio e ti abbraccio.

  20. antonlogos
    at |

    Figurati Laura, non sopporto chi disprezza gli altri e sputa sentenze offensive con toni volgari e beceri.
    Come ci può essere dialogo con una persona che ritiene di sapere già tutto?
    Beth sarebbe da estromettere dal blog prima di tutto per la sua mancanza di educazione, per la sua volgarità, per il modo in cui tratta chiunque la pensi in modo diverso da lei. Per me possiamo imparare qualcosa da tutti, anche dallo scaricatore di casse o dal contadino, che non hanno mai studiato all’università. Chiunque può aiutarci nel nostro cammino di autoconsapevolezza.
    Me ne frego della laurea in Fisica che ho, perchè sono consapevole della limitatezza dell’istruzione accademica, e se un domani dovesse arrivare qualcuno che mi aiuti a guardare la Fisica con OCCHI NUOVI io sarò il primo ad ascoltarlo e a mettere in discussione tutto.
    Purtroppo, nel momento in cui pensiamo di sapere già tutto, e che nessuno sia in grado di insegnarci qualcosa, beh…è quello il momento in cui abbiamo cessato di evolvere.
    Comunque, certo, se posso aiutarti mi fa piacere. Farò quello che posso.
    Ciao
    Antonio

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.