ANCORA E SEMPRE L’ACQUA DELLA LIBERTA’

questo è il pozzo del drago? io sono stato qui con mio padre quando avevo la tua età.jpg

questo è il pozzo del drago. io sono stato qui con mio padre quando avevo la tua età

lui mi disse che questa è l'acqua magica del kung-fu.jpg
lui mi disse che questa è l’acqua magica del kung-fu
tu bevi e niente può sconfiggerti.jpg
tu bevi e niente può sconfiggerti
Immagine 4.jpg
è l'acqua più buonas che abbia mai bevuto.jpg
E’ L’ACQUA PIU BUONA CHE ABBIA MAI BEVUTO

SERIE DI FRAME TRATTI DA “KARATE KID 2010”. IL TEMA DELL’ACQUA OUROBORICA E’ PALESE NELLA FONTE DEL TAO, LA FONTE DELLA VITTORIA INIZIATICA. LA SORGENTE SI TROVA AL CENTRO DEL TRIANELLO DELL’ORDINE DI MELKIZEDEK

 

Ouroboros_by_KORANenMERG.jpg

LO YIN E LO YANG DEL TAO SONO L’EQUIVALENTE DELL’OUROBURO DELLA TRADIZIONE ERMETICA OCCIDENTALE

 

Simbolo del riciclaggio.jpg

INOLTRE IL SIMBOLO DEL RICICLO E’ DI FATTO UN OUROBURO

 

non usciremo mai dal mondo dell'MCP senza il mio creativo- devo comunicare con lui.jpg
non usciremo mai dal mondo dell’MCP senza il mio creativo. devo comunicare con lui
questa è la cosa di cui avevamo tanto bisogno.jpg

questa è la cosa di cui avevamo tanto bisogno
ohhh grazie.jpg

cari compagni di evasione, adesso sì che mi sento meglio.jpg

cari compagni di evasione, adesso sì che mi sento meglio
incredibile, ci si scorda di quanto sia buona l'energia, finchè non si trova una sorgente pura.jpg

incredibile, ci si scorda di quanto sia buona l’energia, finchè non si trova una sorgente pura
Immagine 8.jpg

I FRAME E LA SCENEGGIATURA APPARTENGONO AL FILM “TRON”, IL PRIMO IN COMPUTER GRAFICA DELLA STORIA DEL CINEA. IN UN MONDO DI PROGRAMMI SCHIAVI DEL TIRANNICO MASTER CONTROL PROGRAM, UN GRUPPO DI DISSIDENTI CERCA DI COMUNICARE CON I LORO CREATIVI. SCOPRNO UNA FONTE D’ACQUA E RIPRENDONO ENERGIA

 

ANCORA E SEMPRE L’ACQUA DELLA LIBERTA’ultima modifica: 2010-12-11T20:44:41+01:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

2 Responses

  1. khayel
    at |

    Rubo un po’ di spazio per fare un ringraziamento a Mike, per avermi reso partecipe, ormai da qualche anno, del Rito di primo e secondo livello.

    Avvenimenti recenti mi hanno fatto meditare, ancora una volta, sull’enorme importanza di poter aver accesso a questo segreto e su come il Padre scelga lo “strumento” più adatto a diffondere particolari messaggi.
    Un’altro, al posto di Mike, avrebbe potuto non rivelare nulla.

    Parlo di avvenimenti recenti perché ho avuto modo di costatare, di nuovo, che non tutti i ricercatori possono accedervi. Non tutti coloro che si interessano di via iniziatica, di alchimia possono beneficiare del Rito.

    E’ il caso in cui mi sono imbattuta in questi giorni.
    Un mio caro amico mi ha parlato del blog di una persona, una ragazza, sua conoscente, che si professava alchimista.
    Un’artista e ricercatrice, con una notevole cultura e buone conoscenze in materia di esoterismo ma che, per quello che ho saputo e letto, non conosceva affatto la Ritualità e tentava di operare la nigredo discendendo in un “inferno” d’istinti primordiali e irrazionali, bassi e brutali e ricorrendo a pratiche particolari, come se la trasformazione della materia grezza si potesse attuare SOLO a forza di annichilirsi facendo sesso, indifferentemente con uomini e donne.
    Venire a contatto con simili forze è operazione pericolosa.
    L’Androgino ha, a mio avviso, davvero poco a che spartire con questo percorso e, alla fine, si giunge alla consapevolezza di aver di aver imboccato una strada senza uscita.
    Quando si arriva a toccare il fondo non è poi così semplice riuscire a elevarsi e pervenire al processo di purificazione-separazione e infine unione degli opposti.
    Le conseguenze possono essere tragiche senza l’aiuto di Dio.
    La ricercatrice di cui parlo si è, infatti, suicidata.

    Credo che occorra riflettere e ringraziare il Padre, e un po’ anche Mike, perché a noi è stata data una diversa chance.

    Tutti, la sottoscritta per prima, siamo più inclini alla critica che alla tolleranza e alla gratitudine, sempre pronti a deplorare le eventuali manchevolezze o incoerenze altrui tralasciando le proprie, neanche fossimo gli unici depositari della Verità… perché (riporto questa frase di un anonimo, non riuscirei a spiegarmi meglio):
    “La coerenza non va confusa con la rigidità o con l’inflessibilità, che ne costituiscono la degenerazione, gli aspetti “caricaturali”, poiché non illuminati dalla sapienza dell’Amore”.

    Grazie di cuore, Mike.
    Un mega-abbraccio.

  2. Veridicus
    at |

    Qui vedo sempre e solo la solita becera new age. Niente di autentico, niente di serio, niente di tradizionale.

    Con questi blog superficiali e pasticcioni, purtroppo, fate un grosso favore a quei materialisti del Cicap o agli inquisitori del Cesnur : vi possono mettere in ridicolo quando vogliono, perchè le vostre fonti sono farlocche. L’Esoterismo serio è ALTRO.

    Quando lo capirete ?

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.