IL MONDO VIVE L’ULTIMO ANNO DELLA SUA VITA…MELKIZEDEK E’ TORNATO!!!!!!

 843070-angeli-con-trombe-d-39-oro.jpg

L’ULTIMO CROP DELLA STAGIONE E’ LO SQUILLO DI TROMBA DELL’APOCALISSE IMMINENTE E IL RULLO DEI TAMBURI DEL GRANDE E TERRIBILE GIORNO DI YHWH-MELKIZEDEK CHE SANCIRA’ LA FINE DELL’IMPERO DI BELIAR E DEGLI ARCONTI ASTRALI E UMANI AL SUO SEGUITO.

IL CROP E’ UN AVVISO PER TUTTI I FIGLI DI MELKIZEDEK…MA SOPRATTUTTO E’ UNA DICHIARAZIONE DI GUERRA A TUTTI GLI ARCONTI CHE INFESTANO QUESTO PIANETA ALLA DERIVA.

SARA’ GUERRA…L’ORA SEGNATA SUL DEVASTATORE (COME PROFETIZZO’ DANIELE) E’ GIUNTA…FINALMENTE. ALCUNI DI NOI ATTENDONO QUESTO MOMENTO DA MILLENNI. CI SIAMO ADDESTRATI PER L’ULTIMA BATTAGLIA PER ERE, E ORA FINALMENTE LE NOSTRE ANIME POTRANNO MOSTRARE TUTTA LA FORZA COMBATTIVA DI MICHELE-MELKIZEDEK.

STANNO AVVENENDO COSE STRANE NEL MONDO IN QUESTO MOMENTO, STRANISSIME MANOVRE. IMPROVVISAMENTE CI SVEGLIAMO E I PADRONI DI QUESTA NAVE NEGRIERA CHIAMATA TERRA CI DICONO CHE NON CE N’E’ PIU, CHE SIAMO POVERI IN CANNA, CHE I PROBLEMI SONO IRRISOLVIBILI,. CHE ABBIAMO ESAURITO TUTTE LE RISORSE….

CI DICONO CHE HANNO DOVUTO EVACUARE 300.000 DA NEW YORK PER L’ARRIVO DI UNA TEMPESTA SENZA PRECEDENTI: TALE “IRENE” CHE SIGNIFICA IN GRECO “PACE”…OVVERO MELKIZEDEK RE DI SALEM. GLI AMERICANI PRONUNCIANO “AIRIN”, ALLUSIONE AGLI IRIN-VIGILANTI CHE SONO QUEGLI DEI ETERNI CHE AIUTERANNO MELKIZEDEK NELL’ULTIMA BATTAGLIA.RICORDO A TUTTI CHE MELKIZEDEK E’ NOTO NELL’ETERNITA’ COME “IL GRANDE DI GUERRA”, ED E’ QUESTO IL SIGNIFICATO DI YESHUA (GESU) NELLA LINGUA DEL REGNO DELLA LUCE: IL SUPREMO GUERRIERO.

ORA QUESTI KAPO’ DEGLI ARCONTI INSERITI NEI CENTI NEVRALGICI DEL SISTEMA VOGLIONO METTERCI PAURA. L’OBIETTIVO E’ CHIARO: GLI ARCONTI SI STANNO PREPARANDO AL GIUDIZIO FINALE E HANNO BISOGNO DI ENERGIA, MOLTA ENERGIA. ESSI SI NUTRONO DELLA NOSTRA ENERGIA EMOTIVA, E QUELLA DELLA PAURA E DELL’ANSIA E’ MOLTO AMBITA. LE POTENZE SONO SCONVOLTE, COME PROFETIZZO’ IL CRISTO. HANNO PAURA, SENTONO CHE MELKIZEDEK STA PER IRROMPERE TRA DI LORO PER RECUPERARE TUTTA LA LUCE PURIFICATA. NOI SIAMO LA LUCE PURIFICATA SEGREGATA DAGLI ARCONTI

NE VEDRETE DELLE BELLE NEI PROSSIMI MESI….PAROLA MIA. MA IL SECONDO AVVENTO DI MELKIZEDEK NESSUNO LO PUO’ FERMARE….

E ORA VENIAMO AL CROP…MERAVIGLIOSO E APOCALITTICO CROP…
jubilee2011f.jpg
jubilee2011a.jpg

bertjanssen-cherhill2.jpg

 

jubilee.jpg


ROTOLO DI QUMRAN 11QMELCH…RIGUARDA LA FINE DEI GIORNI E LA VENDETTA DI MELKIZEDEK SU TUTTI GLI SPIRITI DEL MALE.

1 «[…] il tuo Dio […] 2 […] e poiché ha detto: “In [questo] anno giubilare [ciascuno torni nei suoi possessi” (Lev. 25,13) . E come è scritto: “Questa] 3 è la modalità della [remissione]: ogni creditore condonerà ciò che aveva prestato [al suo prossimo; non avrà pretese sul suo prossimo né sul suo fratello, perché è stata proclamata] la remissione 4 per Dio” (Deut. 15,2). [L’inter] pretazione [del passo] per gli ultimi giorni si riferisce ai prigionieri [di cui] si dice: “per proclamare ai prigionieri la liberazione” (Is. 61,1). E 5 incatenerà i loro ribelli … e dall’eredità di Melchisedek, poiché […] ed essi sono l’ere[dità di Melchi]sedek, che 6 li farà ritornare a essi. E proclamerà per loro la liberazione (deror), affrancandoli [dal peso di] tutte le loro iniquità (awonot). Questa cosa [avverrà] 7 nel primo settennio del giubileo che segue i no[ve] giubilei. Il gior[no dell’e]spiazione (Lev. 25,9) è la fine del giubileo decimo, 8 quando si dovrà espiare per tutti i figli di D[io e]gli u]omini della parte di Mel[chi]sedek. [Nelle altez]ze si esprimerà [a loro] favore, secondo le loro parti, poiché 9 questo è l’anno di grazia (Is. 6,2) per Melchisedek, per esalta[re nel pro]cesso i santi di Dio per il dominio del giudizio, come è scritto 10 nei Canti di Davide, che dice: “Dio si alza nell’assemblea [divina], in mezzo agli angeli emana la sentenza” (Sal. 82,1)….E Melkizedek vendicherà i giudizi di Dio Altissimo dalla mano di Beliar e degli spiriti della sua fazione e in questo avrà in aiuto tutti gli dèi eterni

Non mi è sfuggito affatto che le 10 punte della figura geometrica alludano al Decimo Giubileo in cui Melkizedek inizierà la grande e ultima battaglia.

E ORA OSSERVATE I MAESTRI DOVE HANNO “SCOLPITO” LA FORMAZIONE:

Jubilee Plantation, nr Cherhill, Wiltshire. Reported 15th August.

JUBILEE PLANTATION!

MELKI E’ LEGATO ALL’ULTIMO GIUBILEO NELLA PROFEZIA ESSENA!

SENTO I TAMBURI E LE TROMBE DELLA GRANDE CORTE, SENTO DENTRO DI ME COME NON MAI L’ARRIVO DELLA GRANDE CORTE DEI CELESTIALI PRONTI ALL’ULTIMA BATTAGLIA.

JUBILEE PLANTATION….E’ L’AVVISO FINALE A NOI E ALLE POTENZE ASTRALI

E non è finita qui. Già il 7 agosto c’era stato uno squillo di tromba con un altro crop apparso a Temple Farm, Nr Rockley, Wiltshire. Osservatelo:

 

templefarm2011k.jpg

Questa formazione è un possente riferimento alla TAVOLA ROTONDA, AL SUO RE SACRO E AI SUOI DODICI CAVALIERI CELESTI. Ormai sapete chi rappresenta Re Artù.

Il profeta Zaccaria (9:9), profetizzando il Messia della guerra finale, dice:

ESULTA GRANDEMENTE FIGLIA DI SION…ECCO VIENE IL TUO RE, EGLI è GIUSTO E VITTORIOSO

…Viene il Tuo Re…Giusto….ovvero in ebr. MELKI-ZEDEK

Molti ne risulteranno terrorizzati, ma alcuni, come me, gioiscono, perchè come disse Gesù Melkizedek in Luca 21:

5 Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, 26 mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. 27 Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con potenza e gloria grande. 28 Quando cominceranno ad accadere queste cose, alzatevi e levate il capo, perché la vostra liberazione è vicina». 29 E disse loro una parabola: «Guardate il fico e tutte le piante; 30 quando già germogliano, guardandoli capite da voi stessi che ormai l’estate è vicina. 31 Così pure, quando voi vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino. 32 In verità vi dico: non passerà questa generazione finché tutto ciò sia avvenuto. 33 Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno. 34 State bene attenti che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso improvviso; 35 come un laccio esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. 36 Vegliate e pregate in ogni momento, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che deve accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».

Se Cristo parlò di LIBERAZIONE, ne consegue che noi siamo SCHIAVI IN ETERNO DI QUALCUNO. Filippo (verso 13 del suo Vangelo) ci disse che noi siamo schiavi in eterno degli Arconti….

Salmo 110: MELKIZEDEK E’ ALLA TUA DESTRA…ANNIENTERA’ I RE (GLI ARCONTI) NEL GIORNO DELLA SUA IRA…IN MEZZO A CADAVERI NE STRITOLERA’ LA TESTA SU VASTA TERRA

Genesi 3:15 : Io porrò inimizia tra voi (POTENZE IMMONDE) E la Donna, tra la vostra stirpe e la sua, ma la sua eredità, seppur voi gli insidierete il tallone,  un giorno vi frantumerà il cranio

guerriero melkizedechiano conan-the-barbarian-wallpaper.jpg

GUERRIERO MELKIZEDECCHIANO mirko haenssgen.jpg

Archangel_Michael_at_Michaelerkirche_Vienna.jpg

IL MONDO VIVE L’ULTIMO ANNO DELLA SUA VITA…MELKIZEDEK E’ TORNATO!!!!!!ultima modifica: 2011-08-27T10:08:00+02:00da mikeplato
Reposta per primo quest’articolo

50 Responses

  1. Chiara Rovigatti
    at |

    Ora mi è più chiaro perchè sono rimasta letteralmente fulminata dalla visione di questo crop tanto da mettermi a piangere… Il mio Reale Essere ha riconosciuto la chiamata a livello inconscio.
    Prepariamoci dunque.
    Chiara

  2. mauriziox
    at |

    Siamo alla resa dei conti!

  3. francesca
    at |

    quindi? non ho capito la conclusione … 🙁

  4. mike plato
    at |

    La conclusione è che il MELKIZEDEK-SHIVA attuerà il grande REPULISTI

  5. Trisixnine
    at |

    io mi preoccuperei di questo piuttosto…
    “Sarkozy minaccia attacchi in Iran e accusa il governo siriano”

  6. mirvena
    at |

    Iran, Iraq, Siria, Libia, Irene….. etc, etc… i focolai sono molti e pressochè infiniti perchè creati continuamente ad hoc…. la dominance controlla armamenti emozioni opinioni e comportamenti della massa. Molti sono gli ipnofili desiderosi di passare le loro vite in dormiveglia di fantasticherie… per indurre le persone a cooperare si manipolano bisogni, azioni, attraverso un condizionamento più o meno visibile. devono mantenere tutti in uno stato di tensione, insicurezza facendo pesare la gravità delle notizie. siamo circondati da informazioni ma non riusciamo a comprendere la realtà perchè le informazioni sono parziali o false., mirano a non farci capire oggetttivamente ma ad influire sulla psiche, sulle decisioni. intrattenimento, non informazione, passività e pigrizia mentale non curiosità e senso critico. e chi si nutre di queste emozioni? Mike ne ha parlato innumerevoli volte… quindi attenzione…

  7. Trisixnine
    at |

    Non ne dubito Mirvena, ma questa e’ la nostra “realtà”, e noi ne dobbiamo tenere conto, altrimenti non saremmo qui ma altrove.
    Questo e’ un mondo in preda a demoni (come di cui sopra… e non in senso figurato) e avvisare la gente quali sono i metodi da questi utilizzati non e’ un male… c’e’ inoltre da citare come lo stesso demone sta cercando di far passare una legge per tassare le bibite con zucchero… ed e’ chiaro l’intento di far ingerire alla popolazione dormiente i derivati chimici dello zucchero (aspartame e simili) che alterano o addirittura bloccano l’uso della pineale (vedi anche il fluoro che ci spingono in bocca forzatamente e non solo con il dentifricio).
    Se fossimo abbastanza evoluti spiritualmente, potremmo camminare all’interno di Fukushima senza dover patire il ben che minimo dolore, ma per molti di noi non e’ cosi ed e’ per questo che bisogna avvertirli(ci)… solo l’apertura spirituale potrà salvarci da ciò che e’ imminente!

  8. tabor
    at |

    Concordo…. Tante idiozie sono diventate “verità” inconfutabili, ciò che fa bene, ciò che fa male, vaccinazioni, pubblicità, farmaci, cibi, aria, mente e corpo – tutto inquinato dai virus. Si potrebbe levare dalla testa degli uomini che dal tumore non si muore? Ce l’hanno impiantata questa convinzione nella carne, proprio. Viviamo secondo le convinzioni che non ci appartengono, perché sono estranee e fasulle. Sono programmi che ce l’hanno trapiantato nel nostro dna con l’inganno, annichilando tra il 72% e 98% del suo funzionamento. Quello che ci rovina, in definitiva, è il programma dell’alimentazione e ritmo biologico. Corrotto. Responsabile dell’abbassamento entropico della vibrazione.
    L’Uomo non ha bisogno di tutto ciò che mangiamo qui e poi scarichiamo nel cesso. Il vero cibo dell’uomo è soprasostanziale. Comunque, dovrebbe alimentarsi e dormire a piacimento, non per necessità. Essi sono le groghe primarie. Persino gli animali sono più elastici in questo vincolo. I programmi infilzati nel Dna umano devono essere spazzati via completamente e sostituiti con quelli che ci hanno rubati.

  9. tabor
    at |

    Poi, il danno tremendo per la coscenza umana sono le droghe invisibili, quelle che inibiscono l’anima. Siamo in un oceano micidiale

  10. tabor
    at |

    Purtroppo l’attuale essere umano profano, sconnesso dal Sé e dalla natura, prende coscienza dall’esterno, dai mass media. Se l’hanno detto in tv o sui giornali, diventa legge.

  11. Trisixnine
    at |

    “Se l’hanno detto in tv o sui giornali, diventa legge.” e chi controlla i media lo ha capito cosi bene che l’impiantato del programma 11/9e’ come scritto nell’hardware (guardate l’attentato in Norvegia, la CNN aveva gia’ puntato il dito sui soliti 4 afghani che a mala pena sanno guidare un carretto con cavalli)!
    Cmq, aldila’ delle ottime riflessioni di Tabor, io mi riferivo all’articolo per via della profezia lasciata dal Profeta degli ultimi tempi (saws), ed e’ in quell’area che dovrebbe accadere cio’ che portera’ il mondo all’Harmageddon … ma ovviamente non sappiamo quando effettivamente questo debba accadere…. certo e’ che se la UE, Nato, Lega Araba continuano cosi…
    Cmq chi ha cercato la verita’, non avra’ nulla da temere… quindi in alto i cuori e rivestiamoci di santa pazienza (seguite le indicazioni che diede Padre Pio).

  12. mirvena
    at |

    369… oramai è quasi un dialogo a 2 il nostro… dici bene: siamo qui ed ora, ma nulla è senza causa. vogliamo smascherare le nefandezze che comipono contro l’umanità.
    resta da chiedersi il chi c’è dietro, o meglio lo sappiamo bene…mi vengono in mente anche alcuni film visionari che ne hanno parlato, penso a Matrix, il 13° piano, dark City, Equilibrium…. e penso a Baudelaire:’ miei cari fratelli non dimenticate che la più bella astuzia del diavolo è di convincervi che non esiste’.
    ma sta poi a noi in un mondo di menzogna trovare la via di salvezza: essere veri con noi stessi.

  13. mirvena
    at |

    l’ego è un mercante, il Diavolo è un mercante e quando si avvicina propone sempre un affare. ma deve fare il suo lavoro affinchè noi ci possiamo svegliare: dobbiamo capire da soli in quale direzione andare e riconoscere la verità. ovvero possiamo smascherarlo solo una volta che lo abbiamo combattuto e sconfitto dentro di noi, ma finchè siamo dominati da sogni, speranze e desideri terreni siamo tutti potenzialmente corruttibili

  14. mirvena
    at |

    per questo, tornando a monte siamo qui ed ora, ma dobbiamo avere un piede nel mondo terreno ed uno nella sfera dell’invisibile… i sufi dicono ‘non volere ciò che si desidera’ ovvero servire il piano divino e non il nostro ego… ti ricordi quella storia sufi di Abramo gettato nel fuoco da Nimrod: una formica arriva e porta una goccia d’acqua per spegnere il fuoco e dice:’ è solo una goccia ma ho molti amici che ne porteranno altre’….
    così è per noi….

  15. Trisixnine
    at |

    Mirvena, bene, non avrei saputo dire meglio.
    Per quanto riguarda lo svegliarsi, e’ mia personale opinione che siamo già svegli, quello che ci mancano sono le forze… ci sono mancate per molto tempo (anche se sono convinto che che in alcuni periodi passati queste si attivavano comunque, vedi il rinascimento… dove poi una provvidenziale pestilenza le ha ricacciate indietro) ma ora arriveranno in modo massiccio… e questo la serpe lo sa meglio di noi!

  16. Trisixnine
    at |

    Se Cristo parlò di LIBERAZIONE, ne consegue che noi siamo SCHIAVI IN ETERNO DI QUALCUNO. Filippo (verso 13 del suo Vangelo) ci disse che noi siamo schiavi in eterno degli Arconti….

    Anche Filippo si sbagliava, gli Arconti sono schiavi anch’essi della stessa cosa di cui siamo schiavi noi, ovvero di noi stessi e dei nostri auto-generati problemi (o per meglio dire della generosità del signore che ci ha dotato del libero arbitrio).
    Loro stanno ricoprendo il ruolo di parassiti dell’uomo, ma loro sono materia animata e pertanto contenete uno spirito che quindi contiene le due facce della Luna, che tanto per loro tanto per noi sono entrambe nere, o per lo meno lo sono fintanto che … cerchiamo un nemico al di fuori di noi!

    Quel che cerchi trovi, chiedi e ti sarà dato… non giudicare gli arconti è un nostro dovere. Loro hanno un ruolo suggerito da chi suggerisce a noi il nostro, quindi non abbiamo diritto di giudizio su loro, ne tanto meno su noi stessi.

    Se noi non abbandoniamo il nostro corpo materiale e’ perché non ne abbiamo la reale intenzione, perché il nostro desiderio e maggiore della nostra fede.
    Davvero si può pensare che noi siamo qui per caso o per una distrazione del Signore? ahahah Non c’è posto migliore di questo per chi ambisce ad essere tutto!
    http://www.youtube.com/watch?v=7wxHEBT7aaU&feature=related

  17. mirvena
    at |

    guardavo ieri sera ‘Ultimatum alla Terra’, un piccolo film che però contiene molte verità…qundo si incontrano il protagonista Klaatu e l’altro alieno che da decenni vive tra gli uomini, si dicono che gli uomini sanno che stanno andando verso il baratro, ma che non riescono a far nulla per evitarlo.
    questa immagine, mi ha fatto venire in mente, oltre ai discorsi di queste pagine, la teleferica di Zorba. una creazione volutamente folle che non poteva che avere un esito disastroso, ma che in qualche modo era anche il degno finale di una situazione umana che si stava trasformando in stasi…
    mi è venuto in mente anche il grido ‘putrio’ di Manfred Steiner ( e sul nome già si potrebbe parlare di teosofia e di pessimismo alla Byron), il bambino autistico di ‘Noi Marziani’ di Dick, che vive il tempo come accellerato e disegna palazzi che per gli altri sono ancora solo progetti , come case già fatiscenti che si deteriorano, si distruggono mentre le disegna.

  18. mirvena
    at |

    Dick si chiede:’E’ malato perchè vede così’ o vede così perchè è malato?’ lui vede la realtà nuda così come è nel suo divenire, morte, senza percepire gli orpelli che noi ‘sani’ costruiamo per ammorbidirla. La vede nel suo aspetto più terribile, ripugnante, non come fuga ma come contrazione della vita fino al suo esito finale.

  19. mirvena
    at |

    Mike ha parlato spesso di dispersione, di perderci nei pensieri, nelle lusinghe di questo mondo falso. E’ come l’uomo che per tutto il giorno corre sotto il sole cercando di fuggire la sua ombra (ciò che non è) e alla sera, esausto, si siede sotto un albero e scopre che l’ombra non c’è più. E’ che quella è una via più facile che lo scontrarsi con se stessi: ci porta sollievo, spesso lusinghe al nostro ego, che tira un gran sospiro mentre la nostra mente è impegnata a dialogare col mondo esterno. Perchè alla fine cosa ci spaventa di più: la morte o che la nostra vita non vada come vorremmo?
    certo che l’elemento uomo è rozzo, incolto, impuro…. se si riuscisse a trasformare la vita in un gioco trasparente, in una danza leggera….

  20. antispecista
    at |

    Avete un’idea di una ideale rete tridimensionale di un modulo costante ? No ? può essere colpa di chi fa i cerchi ? no vero ? . variazioni della geometria del reticolo spazio-tempo discreto. Il reticolo è composto da elementi modulari di una distanza discreta, che nel loro strutturarsi costituiscono celle di spazio che delimitano un volume discreto, la conformazione della cella può variare in funzione del variare dei quanti di tempo. Le superfici di perturbazione si spostano nel reticolo passando da una faccia di una cella all’altra in un quanto di tempo . sapete cos’è un quanto ? no ? può essere colpa di chi fa i cerchi ? è necessario struggersi in elucubrazioni quando non si ha la conoscenza necessaria ? è mai possibile che esista ancora gente del vostro genere che affida all’interpretazione personalissima quanto è facilmente dimostrabile se in possesso di conoscenza sufficiente ? tacere ! questo dovreste! invece vi arrogate il diritto di scrivere . se solo sapeste … Le caratteristiche matematiche dello spazio –tempo reticolare di Schild ci dicono che esso è un reticolo cubico; più precisamente bisognerebbe considerarlo un reticolo “ ipercubico “. Ciò significa semplicemente che esso non è solamente uno spazio tridimensionale, ma deve essere inteso come uno “ spazio-tempo “ le cui dimensioni sono quattro, dove il tempo può venire matematicamente integrato in modo omogeneo alle tre dimensioni spaziali come una quarta dimensione. Noi possiamo accedere alla sua realtà senza lasciarci impressionare dal mistero della quarta dimensione, se pensiamo ad esso come ad un reticolo cubico tridimensionale, il cui tempo più piccolo che noi possiamo pensare è il “ Quanto “ di tempo discreto T . dove il quanto T è descritto come la durata del passaggio di una perturbazione tra i due estremi ( i nodi, punti evento ) di un reticolo, che ha la lunghezza più piccola possibile, pari al quanto discreto di lunghezza L. la lunghezza elementare L, viene intesa dunque la più piccola misura dello spazio, non nulla ( nel senso di” non pari a zero “), tra i punti evento del reticolo ( i soli punti identificabili del reticolo dove accade qualcosa ) , cosi che ogni lunghezza sia sempre e comunque costituita da un numero intero di quanti lineari L. similmente , il tempo elementare T, viene inteso come la più piccola misura di tempo non nulla ( non equivalenze a zero ) tra i punti evento del reticolo, mente ogni altra misura di tempo è costituita da un numero intero di quanti di tempo T. Nel reticolo dello spazio-tempo discreto non può accadere nulla che non sia una variazione locale dello stato di uniformità temporale del reticolo, con velocità che possono essere prossime, o al massimo uguali a 300000 chilometri al secondo.
    Adesso vi chiedo :continuate con le minchiate ? …si lo so qual è il fine di sto blog…ma arrivo anche a quello se vuoi rutilantissimo bofonchiatore all’anagrafe michele ! Lo spazio , a modo di vedere di Clifford, non era soltanto un palcoscenico dove avvenivano gli eventi fisici; piuttosto esso avrebbe dovuto essere inteso come il materiale “ costruttivo “ e unico della “realtà fisica “. Nel mondo fisico non può accadere altro se non la variazione di cui parlavo prima che è “ una variazione dello spazio ( una CURVATURA DELLO SPAZIO ) la stessa curvatura dello spazio in quel reticolo che prima ho definito reticolo ipercubico e che in tempi passati era definito “ etere “ .in questo “etere discreto “ , geometricamente tridimensionale, il tempo localmente varia, e produce una variazione della sua struttura spazio-temporale. Che oscilla lungo la quarta dimensione, cosi come la geometria della superficie del mare oscilla lungo la terza dimensione . quello che accade è una variazione della durata dei quanti di tempo in luoghi discretamente adiacenti tra loro . ciò che appare è una variazione della geometria della struttura in luoghi geometricamente vicini tra di loro ed è VERIFICABILE analizzando il comportamento della luce, quale perturbazione dello spazio-tempo, per verificare il tipo di GEOMETRIA attribuibile ad una certa zona del reticolo ( spazio ) . ricordarsi che ogni concetto di tempo è legato alla sua durata cosi quando il tempo è collegato a luoghi diversi da la conoscenza del tempo legata al concetto di velocità. Nel reticolo discreto, si può parlare di durata quando si prende in considerazione il passaggio di due perturbazioni susseguenti nello stato di uniformità del reticolo. con la conseguenza che ciò che si sposta non è il reticolo ma le perturbazioni. Sapete cos’è il fronte di propagazione in un reticolo ipercubico ? no ? ed è colpa di chi fa i cerchi ? …pagliacci !

  21. Trisixnine
    at |

    “è mai possibile che esista ancora gente del vostro genere che affida all’interpretazione personalissima quanto è facilmente dimostrabile se in possesso di conoscenza sufficiente ?”

    Antispecista, questa tua frase mi fa’ venire in mente una bella storia che potrebbe guidarci ad una mediazione:

    Si narra che una volta 5 deficienti passeggiando in una radura decisero di sedersi sotto un albero per riposare e continuare soltanto successivamente il loro cammino. Quando i 5 deficienti si svegliarono si accorsero di non riconoscere più quali fossero le proprie gambe, ed ognuno di loro maledisse il momento in cui si sedettero tutti assieme per riposare.
    Erano oramai rassegnati ad una morte lenta e fatta di stenti quando un grande Maestro passo di li e gli chiese: cosa fate, perché non vi muovete da li?
    E loro: non sappiamo più quali sono le nostre gambe, ergo non possiamo muoverci per andare via da qui.
    Allora, il gran Maestro ci penso su’ e decise di fare una cosa. Disse: ora vi pungerò le gambe, e chi di voi sentirà dolore, allora quella sarà la propria gamba.
    Cosi facendo i 5 deficienti riconobbero le proprie gambe, si poterono alzare ed arrivare a destinazione, da allora non scordarono più il semplice ma ingegnoso sistema.

    Insomma, caro Marco visto che passi da queste parti, invece di pavoneggiarti e nasconderti con la tua ricca ed interessante cultura, mettila a nostra disposizione in modo che una mente deficiente come la nostra la riesca a capire, e magari da li potremmo riuscire ad alzarci e continuare il nostro cammino… se ti va ovviamente, non sentirti obbligato.

  22. antispecista
    at |

    ciò che appare è una variazione della geometria della struttura in luoghi geometricamente vicini tra di loro ed è VERIFICABILE analizzando il comportamento della luce, quale perturbazione dello spazio-tempo, per verificare il tipo di GEOMETRIA attribuibile ad una certa zona del reticolo ( spazio )

  23. Laura
    at |

    Questo crops mi da l’idea della ri-generazione!….i tre cerchi a mo’ di vortice rappresentano il movimento creatore espresso in sei “movimenti” ridotto imbrigliato e adattato nella rete spazio-temporale terrena. Il vortice di per se se è si “movimento” ma creatore di caos e disarmonia…Ciò che rappresentava il simbolo di Atlantide (armonia pura) qui da noi è ridotto a vortice. La rete non è pura fantasia…fu scoperta dal capitano Bruce Cathie agli inizi degli anni 50, è un campo elettromagnetico che imbriglia la terra. Il cuore del crops e un tesseract di soli quattro cubi tutto ciò però crea una seconda immagine eidetica una forma ottagonale tridimensionale composta da otto piramidi a base quadrangolare unite in un unico vertice….l’ infinito stà per appropiarsi del nostro spazio-tempo caotico?…otto piramidi…forse presto scopriremo a cosa sevivano….

  24. Trisixnine
    at |

    Antispecista, ti ho chiesto di punzecchiarmi le gambe, ma le hai appena sfiorate, tanto che non ho ancora capito quali sono le mie.
    Io ho imparato una cosa nel mio progredire, che non vi e’ una verità unica, ma un insieme di verità tanto che nessuna esclude l’altra.
    La storiella identifica anche un altra cosa, oltre alla legittima stupidita dei 5, che tra loro non regna l’armonia, altrimenti uno avrebbe influenzato l’altro e in breve invece di piangere ed imprecare avrebbero trovato una soluzione.
    Questa e’ la storia del mondo d’oggi, e di noi piccoli esseri umani, che preferiamo tenere per noi il proprio sapere, chi per superbia, chi per paura d’essere prevaricato, chi per voler testimoniare la propria superiorità… sta di fatto che non arriviamo mai a capo di nulla.

    Tu hai un approccio scientifico e questa e’ un ottima cosa, tu sei stato scelto (che tu lo creda o meno) per le tue potenzialità intellettual-scientifiche, allo stesso modo altri sono stati scelti per le loro capacita’ deduttive, religiose, misteriose, fantasiose, etc… ma guai a chi in un modo od in un altro si tiene le cose per se! Lui non sarà perdonato!

    Continua ad informarci… io non capirò lo stesso, ma magari qualcuno al posto mio lo farà.

  25. antispecista
    at |

    se intenderai il concetto ti parlerò del ” campo ” in cui il reticolo è immerso e di come le perturbazioni del reticolo generate dal campo ” generino la realtà ” senza per questo usare le intuizioni la religione il mistero ecc…
    ps. a laura faccio presente che se avessi voluto parlare di elettromagnetismo l’avrei chiamato elettromagnetismo ! l’inappropiatezza del termine elettromagnetismo lascia intendere che tu non hai capito …non trovi ? …maggiore attenzione please …

  26. Laura
    at |

    @ Antispecista…il mio post non voleva essere una risposta al tuo, ho semplicemente esposto cosa vedo nel disegno di quel crops e il campo a cui accenno è il campo elettromagnetico scoperto da Cathie che crea una griglia intorno alla terra…mi sa che sia tu a non aver capito cosa intendevo…

  27. Trisixnine
    at |

    Antispecista, ti prego di aprire un tuo blog (antispecista.wordpress.com ad esempio, fammi sapere se lo farai)… queste tue indicazioni mi sembrano appropriate e meritano uno spazio loro.
    Vagamente credo di aver capito ciò che dici, ma soltanto in termini concettuali, merita un approfondimento corredato magari di illustrazioni o quant’altro. Pero’ cerca di rivolgerti a chi legge considerando di porti come un insegnante universitario che deve illustrare le proprie conoscenze a chi non ha ancora le basi. Con la tua dipartita da questo mondo (il più in la possibile) le tue conoscenze andrebbero perse e il tuo lavoro sarebbe stato inutile se non trovi chi può utilizzarle e approfondirle…. Inoltre, te lo dico a livello di mie personali e quindi opinabili credenze spirituali, anche se credo non lo considererai, la tua buona applicazione (il buon comportamento) qui (su questa terra), avrà un effetto benefico sulla tua essenza nell’aldilà.

  28. antispecista
    at |

    …ed è VERIFICABILE analizzando il comportamento della luce…hai mai visto il cerchio di itten ? no ? http://www.google.it > immagini > cerchio itten …

  29. antispecista
    at |

    io non voglio scrivere a chi sembra abbia bisogno di credere a quelli che per quanto mi riguarda sono ” mezzucci ” quindi da adesso puoi pensare che io sia degno di credito oppure vuoi godere di altro simile al cerchio di itten ? io sono solo per la prima delle ipotesi e non intendo perdere tempo…

  30. Trisixnine
    at |

    Se tu dai delle indicazioni qui, vuol dire che hai la volontà di informarci sul tuo punto di vista e siccome il tuo punto di vista e’ di mio gradimento e ritengo dovresti condividere la tua conoscenza, ti ho invitato a creare un blog dove puoi spiegarti meglio (potevo chiederti di fare uno scambio di email tra me e te, ma penso dovresti godere di una platea più grande e qualificata… trisixnine AT yahoo.it).

    Ho visto Itten, e quindi credo che il cerchio ha di sicuro rilevanza con quanto hai detto, cercherò di approfondire…

    Per inciso, io sono uno di quelli che dice di NON CREDERE, ma sperimentare… conoscere direttamente le forze dell’universo (quello che io mi ostino a chiamare Dio/Creatore e che per me non cambierà).

    PS: l’umiltà aldilà del valore che ne attribuisce la religione, e’ qualcosa a cui tutti dovremmo attenerci… ma anche questo prima o poi lo sperimentiamo.

  31. Trisixnine
    at |

    Se tu dai delle indicazioni qui, vuol dire che hai la volontà di informarci sul tuo punto di vista e siccome il tuo punto di vista e’ di mio gradimento e ritengo dovresti condividere la tua conoscenza, ti ho invitato a creare un blog dove puoi spiegarti meglio (potevo chiederti di fare uno scambio di email tra me e te, ma penso dovresti godere di una platea più grande e qualificata… trisixnine AT yahoo.it).

    Ho visto Itten, e quindi credo che il cerchio ha di sicuro rilevanza con quanto hai detto, cercherò di approfondire…

    Per inciso, io sono uno di quelli che dice di NON CREDERE, ma sperimentare… conoscere direttamente le forze dell’universo (quello che io mi ostino a chiamare Dio/Creatore e che per me non cambierà).

    PS: l’umiltà aldilà del valore che ne attribuisce la religione, e’ qualcosa a cui tutti dovremmo attenerci… ma anche questo prima o poi lo sperimentiamo.

  32. Laura
    at |

    @ Antispecista concordo con Trisixnine…la tua conoscenza è davvero interessante perchè non apri un tuo blog e ci fai sapere?….Ti ringrazio…Ps: se è possibile usare meno termini tecnici e più esempi…data la mia ignoranza in materia e la tanta voglia di conoscere…la verità su tutto.

  33. antispecista
    at |

    …si fanno progressi ? …

  34. antispecista
    at |

    …si fanno progressi ? …

  35. antispecista
    at |

    E’ difficile attribuire un preciso significato al termine “ verità “.Lo stesso significato della parola verità muta a seconda che lo si riferisca a fatti dell’esperienza, a una formula matematica o a una teoria scientifica. Niente affetto chiaro è per me il termine verità religiosa. La scienza può ridurre la superstizione incoraggiando la gente a pensare e a constatare le cose in termini di causa ed effetto. E’ certo che alla base di ogni lavoro scientifico qualificato troviamo il convincimento, simile al sentimento religioso, della razionalità e intelligibilità del mondo. Tale fermo convincimento legato al sentimento profondo della esistenza di una mente superiore che si manifesta nel mondo dell’esperienza, costituisce per me l’idea di Dio. Nel linguaggio corrente si può chiamarla ! panteismo “ ( spinoza ). Posso considerare le tradizioni confessionali soltanto da un punto di vista storico e psicologico: esse non hanno per me altro significato. ( Albert Einstein ) Io invece credo che quello che , al di fuori della teoria/fisica/matematica abbia scritto lo zio albert 8 vedi sopra ) sia assolutamente comprensibile non trovate ? date un’occhiata alla cimatica …

  36. antispecista
    at |

    E’ difficile attribuire un preciso significato al termine “ verità “.Lo stesso significato della parola verità muta a seconda che lo si riferisca a fatti dell’esperienza, a una formula matematica o a una teoria scientifica. Niente affetto chiaro è per me il termine verità religiosa. La scienza può ridurre la superstizione incoraggiando la gente a pensare e a constatare le cose in termini di causa ed effetto. E’ certo che alla base di ogni lavoro scientifico qualificato troviamo il convincimento, simile al sentimento religioso, della razionalità e intelligibilità del mondo. Tale fermo convincimento legato al sentimento profondo della esistenza di una mente superiore che si manifesta nel mondo dell’esperienza, costituisce per me l’idea di Dio. Nel linguaggio corrente si può chiamarla ! panteismo “ ( spinoza ). Posso considerare le tradizioni confessionali soltanto da un punto di vista storico e psicologico: esse non hanno per me altro significato. ( Albert Einstein ) Io invece credo che quello che , al di fuori della teoria/fisica/matematica abbia scritto lo zio albert 8 vedi sopra ) sia assolutamente comprensibile non trovate ? date un’occhiata alla cimatica …

  37. Trisixnine
    at |

    Antispecista, quando si usa il termine religioso (al pari di altri termini, come Dio o altro) lo si fa’ attribuendogli un significato d’esperienza collettiva (pensiero meccanico), che non e’ la vera realtà, ma unicamente la realtà percepita dai più.
    La buona religione, che significa unione di popoli (e quindi anche chi segue la scienza forma una religione), non dimentica la matematica… prova ne e’ che Fibonacci fu allievo dei Sufi (ordine Religioso, ma non da confondersi con le religioni di cui siamo abituati a sentir parlare). Anche io (ed i Maestri Sufi più di tutti… vedere la voce Zhikr o Dhikr) come te sono un “estimatore” della cimatica (Kyma… onda creatrice… coniata 4000 anni fa… da antiche culture, che qualcuno definisce gli arretrati!!!).

    Io ripeto un concetto fondamentale, l’umiltà… e perché? unicamente in quanto bisogna sempre concedersi al fatto che ci sono diversi livelli di apprendimento, quindi c’è chi non ha bisogno di studiare per sublimare certi concetti o chi con poche informazioni arriva a conclusioni sbalorditive per altri. Questo non vuol dire che altri che invece siano maggiormente portati per un altro tipo di studio/osservazione siano inferiori, NO, e’ soltanto un approccio diverso e come detto nella storiella precedente, siamo tutti seduti sotto quell’albero in attesa di qualcuno che ci punzecchi per farci destare.

    Siamo tutti cercatori della verita’ il punto e’ che, dato il nostro background culturale arriviamo da strade diverse… ma ora siamo tutti in “piazza” (sotto quell’albero) e vediamo come andrà a finire!

  38. Laura
    at |

    Per me invece la verità assoluta esiste solo che…ognuno la osserva attraverso gli occhiali che indossa…
    Il problema è…che questi occhiali ci mostrano una realtà adattata alle esperienze e alla cultura di ognuno cosicchè quando una verità passa da verità tangibile ad intangibile la verità si trasforma da oggettiva a soggettiva…ogni essere coi propri occhiali riflette la propria verità adattata alle esperienze creando un puzzle infinito di specchi che rifrangono una molteplicità di verità adattate…
    Per Giordano Bruno la verità ci giunge sotto forma di ombra ed è per questo che abbiamo bisogno di ricercarla in ogni branca della conoscenza.
    Anche per gli antichi egizi la verità ci giunge frammentata e solo una conoscenza completa può rimettere a posto tutti i tasselli che la compongono.
    La verità scientifica ne è una componente e ridursi ad essa è limitativo.
    Non è la stessa scienza che ci enuncia l’esistenza dell’intangibile?
    Il numero intero e l’irrazionale…la materia e l’antimateria…è tutto solo l’altra faccia di una medaglia che ci è concessa di vedere solo in parte…

  39. Mikahel369
    at |

    Per Giordano Bruno la verità ci giunge sotto forma di ombra ed è per questo che abbiamo bisogno di ricercarla in ogni branca della conoscenza.

    — ci giunge all’ombra dei nostri veli, dei nostri dogmi (http://elevarsi.com/2011/09/19/dogma-la-balena-non-vola/)!

    Anche per gli antichi egizi la verità ci giunge frammentata e solo una conoscenza completa può rimettere a posto tutti i tasselli che la compongono.

    — La verità ci giunge frammentata perché siamo alla ricerca della conoscenza completa anziché alla ricerca della completa dissoluzione dei nostri desideri e soprattutto della conoscenza completa. Apriti e riceverai la luce, più sei aperto più ne ricevi! (conoscete tutti questo enunciato, vero?)

    Siamo dove siamo in quanto i nostri predecessori si sono lentamente abbrutiti ed hanno perso di vista la verità, a noi spetta ritrovarla.

    Da Trisixnine… alias Mikahel369

  40. Laura
    at |

    Non condivido il tuo pensiero Trisixnine…il tuo in teoria è un agire corretto ma impossibile da realizzare con le qualità limitate dell’uomo.
    Per poter agire come dici tu ci vorrebbe un grandissimo atto di fede che manca totalmente all’uomo. Persino i discepoli del Cristo, istruiti da Lui non avevano abbastanza fede…Non stava per annegare Pietro a causa della sua poca fede?…Non disse il Cristo ai discepoli…”Se aveste fede quanto un granellino di senapa potreste dire a questo gelso sii sradicato e trapiantato in mare, ed esso vi ascolterebbe?”
    Nemmeno i discepoli che vissero a stretto contatto col Cristo ci riuscirono…figuriamoci noi poveri esseri immersi nella completa oscurità inglobati nella materia…Sarebbe bello poter fare un grande balzo e cataputaltarci direttamente nella Gerusalemme celeste ma non ci è concesso da forze molto più potenti e grandi di noi e allora?…L’unica maniera è agire a piccoli passi e cominciare con grande sacrificio a cercare la verità che giunge a noi nascosta..verità che è contenuta anche nelle piccole cose…persino nelle pietre della strada calpestata durante il nostro cammino…il nostro unico compito possibile è quello di avvicinarci alla verità il più possibile attraverso la via del cuore aspettando tempi migliori…il ritorno del Cristo…l’unico in grado di tirarci fuori di quì.

  41. Mikahel369
    at |

    La fede non ammette paragoni. Se Pietro non ne ha avuta a sufficienza (in un certo momento) non vuol dire che tu o altri non de dobbiate avere più di lui.
    L’uomo non ha limiti, perche’ l’uomo e’ parte di Dio… a sua immagine e somiglianza.
    Ma quello che dici e’ corretto, dobbiamo agire per la via del cuore, che poi significa agire come ognuno di noi crede sia giusto (la propria via del Cuore)… Mi sembra di parlare con una Sufi 😉

    Visto che hai citato il mio amato Gesu’ in una sua parabola, ti citero’ una storiella che fa al caso:

    Un giorno un sultano, vedendo passare un pezzente tutto rattoppato per strada ebbe un ghigno di felicita’ vista la sua diversa posizione, ma quando il pezzente (che era un maestro Sufi) si accorse di cio’ gli disse: tu sarai padrone di tutto cio’, ma io sono libero dentro e posseggo il mondo! Il Sultano come folgorato capi che le sue felicita’ erano effimere, abbandono il castello ed il suo regno e spari come ingoiato dal nulla.
    Un giorno la madre, dopo aver ricevuto pressioni dalla gente per assegnare il trono ad altro non discendente, andò alla ricerca del amato figlio… quindi lo trovo’ nudo sul ciglio del Mare che rattoppava il suo vestito e gli disse: “figlio, eri padrone di tutto il regno, ora guardati non hai nulla!”.
    Cosi’ il figlio prese l’ago che aveva in mano e lo butto’ a mare, dopodiché disse: “Bismillah ar-rahman ar-rahim, o Mare portami l’ago indietro”… Il mare si increspo, onde enormi si fecero in su ed una Sirena usci dalle acque porgendo l’ago nella mano del Re.
    “Vedi madre, non sono piu’ il Re di un piccolo regno”.

    Ci vuole sacrificio ed umilta’, soprattutto, quindi se si accettano i segni il credo viene da se.

  42. mirvena
    at |

    nel mio ultimo commento, giorni fa , mi ero soffermata sul senso del tempo nel romanzo di Dick…. con il nuovo esperimento di ieri sulla velocità della luce, anche questo aspetto dickiano assume nuovo significato… il tempo lineare infatti come lo percepiamo potrebbe risultare l’ennesima illusione…. vedi anche il libro di Vonnegut: Mattatoio 5

  43. Laura
    at |

    Chi l’ha detto che il tempo è lineare?…il tempo, quello della nostra dimensione è circolare, ciclico…siamo attaccati ad una ruota dal moto perenne…la nostra stessa esistenza, la precessione degli equinozi, il moto delle stelle…lo stesso quadrante del nostro orologio che col suo moto ci indica la fine e l’inizio di un nuovo giorno nello stesso punto di un moto circolare perpetuo…
    La luce…non appartenendo alla nostra dimensione ci giunge come un punto in moto sinusoidale, sezione di qualcosa che non possiamo percepire…siamo immersi nel buio…le nostre stesse pupille sono nere e senza un puntino di luce il nostro cervello percepirebbe solo buio.
    Il tempo, ci giunge come un punto, in realtà noi percepiamo solo l’attimo fuggente…di un moto armonico sinusoidale…
    La realtà che stanno scoprendo pian piano i fisici è tremenda…sai cosa ci dicono tutte queste nuove scoperte?…Ci dicono che noi rispetto ad una dimensione superiore risultiamo compressi in uno spazio ripiegato su se stesso tanto che un neutrino, esigua parte di un’atomo, riesce a battere la velocità della luce (per noi impossibile anche da raggiungere) perchè ha preso una scorciatoia perforando il nostro spazio ripiegato e arrivando prima della stessa luce…
    Tutto ciò mi fa pensare che dall’altra parte della nostra dimensione noi dovremmo apparire come degli insignificanti mostri appiattiti!…tremendo vero?…potessimo tutti accorgercene veramente di questa condizione…faremmo di tutto per andar via di qua!

  44. Mikahel369
    at |

    Quoto: “potessimo tutti accorgercene veramente di questa condizione…faremmo di tutto per andar via di qua!”

    Ce ne siamo accorti a livello inconscio, tant’è che le guerre in arrivo sono diretta espressione del nostro malessere. E cosi anche la ricerca dei misteri esoterici (quella che io chiamo la ricerca della memoria perduta).
    Non voglio condannare la ricerca scientifica o esoterica a priori, visto che anche io me ne sono servito, ma per certo il suo compito si deve limitare a dare la scossa e non altro.
    Non portera’ a nulla sapere come e’ formato un atomo in questa vita temporale o se il Vangelo di Tommaso sia vero o falso, visto che quando sara’ il nostro tempo (parlo del salto evolutivo, o almeno cosi mi auspico) avremo visione della nostra “mostruosa piattezza” (come sottolineato da Laura) e conosceremo come se lo avessimo sempre saputo, quello che oggi siamo costretti a teorizzare o sradicare dalla materia o dal passato che di certo e’ mistificato.
    Gia’, poi, la materia, come considereremo la materia successivamente?

    L’unica cosa che dobbiamo cercare di fare e’ abbandonare il nostro IO bisognoso di conoscenza, quindi la conoscenza arrivera’ a noi quando ne avremo una reale necessita’ (che ovviamente non si basa su denaro ne sulla mostra di se stessi).

  45. antispecista
    at |

    non riempite il vuoto con opinioni perchè pare che al di là di sporadiche e geniali intuizioni non servono ad un gran chè …

  46. Laura
    at |

    @Antispecista…e allora questo blog?…

  47. antispecista
    at |

    mha ! io cerco dove qualcuno può perdere se stesso invitandolo a riflettere conto di aiutarlo ad evitargli una vita nulla ….tic / tac … qui pare che ci siano diversi “qualcuno”…

  48. antispecista
    at |

    leggendovi improduttivi constato la necessità di eventuale aiuto fuori dalle baracconate di questo spazio internet malamente usato come spazio … vi rispetto e mi auguro che voi decidiate di rispettarvi tanto quanto possa rispettarvi io dedicandovi alla conoscenza ed a tal proposito consiglio : http://www.paroleinutili.it , ed il piu ampio http://www.multibase.it .
    il fine è una sufficente comprensione utile all’evitarvi perdite di tempo nel tentativo di liberarvi dal ciarpame qui volutamente abbondantissimo con l’augurio che la coscienza acquisita possa a brevissimo significarvi questo blog al pari di un freno per la mente e null’altro .

  49. Mikahel369
    at |

    Quoto: “Il buco nero è una regione dello spazio da cui non può sfuggire nulla, a causa della gravità fortissima che vi domina. (S. Hawking ). ”

    Ma il caro Hawking, c’e’ mai stato su un buco nero? Appunto viene dal sito paroleinutili.
    Chissa’ cosa ne pensa dei Buchi Blu? hihi

  50. francesca
    at |

    volete davvero sapere tutta la verità sulla nostra esistenza senza elucubrazioni mentali?
    allora andate a leggere questi libri…

    blog.libero.it/IlMarderioDivino

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.